Cerca nel blog

venerdì 31 dicembre 2010

Premio Letterario Nazionale CITTADELLA 2011


Premio Letterario Nazionale CITTADELLA 2011
(Scadenza 31/03/2011)



REGOLAMENTO

L'Associazione Culturale PIAZZA DEI BARDI indice un concorso per il miglior romanzo fantasy pubblicato in Italia nel periodo che va dal 1° gennaio 2010 al 27 febbraio 2011.

1. Sono ammessi al concorso i lavori in lingua italiana, di autori italiani, a tema fantasy e con numerazione ISBN editi per la prima volta dal 1° gennaio 2010 al 27 febbraio 2011.

2. Al premio possono partecipare, con un solo titolo per autore, tutti gli autori italiani viventi alla data della promulgazione di questo bando, senza limiti di età, eccettuati coloro che fanno parte della Giuria o i cui Editori fanno parte della Giuria.

3. Non sono ammessi romanzi destinati a bambini (fino ai 13 anni).

4. Sono escluse dal premio tutte le opere che non sono rigorosamente fantasy. Pertanto non sono ammessi al premio: vampiri, horror, noir, gothic, cyberpunk, gialli con vaghi elementi fantastici, fiabe, fantascienza o fantapolitica mascherata, miscellanea di generi vari, ecc. Non sono ammesse antologie di racconti.

5. Ogni partecipante al concorso dovrà far pervenire all'associazione, a titolo gratuito, 5 copie del romanzo, allegando l'indirizzo e il numero di telefono, nonché una firma autografa. I testi in concorso devono pervenire entro il 31 marzo 2011, all'indirizzo: Associazione Piazza dei Bardi – c/o Adriana Comaschi, via Parea 3-27049 Stradella (Pavia). Farà fede la data del timbro postale.

6. La quota di iscrizione è fissata in euro 15,00 per ogni romanzo inviato, a sostegno delle spese di segreteria, e deve essere versata contestualmente all'iscrizione in contanti e busta chiusa.

7. La proclamazione del vincitore e la premiazione avverranno all'interno di una apposita manifestazione. La sede e la data della manifestazione sarà pubblicata sul sito internet dell'associazione, e ne saranno informati gli autori dei 5 volumi finalisti.

8. È prevista la partecipazione obbligatoria dei finalisti alla premiazione, pena l'esclusione dal Premio.

9. La Giuria sarà composta da esperti del settore letterario (autori, editori, ecc.); il suo giudizio è insindacabile.

10. Il premio per la cinquina dei finalisti è l'iscrizione all'Associazione Piazza dei Bardi per la durata di un anno e pergamena di graduatoria; al vincitore, l'iscrizione annuale gratuita e una targa di riconoscimento.

11. La partecipazione al concorso implica l'accettazione di quanto sopra esposto.


Associazione Culturale Piazza dei Bardi, via Formica 1-Gragnano Trebbiense, 29010 Piacenza.
Associazione riconosciuta dall'Ufficio delle Entrate: Codice Fiscale 91096210330.

www.piazzadeibardi@eu
infoeventi@piazzadeibardi.eu



mercoledì 22 dicembre 2010

Auguri-Lo zampognaro-Rodari

Auguri dal CorrieredelWeb.it di Andrea Pietrarota

Lo zampognaro


Se comandasse lo zampognaro
che scende per il viale,
sai che cosa direbbe
il giorno di Natale?

"Voglio che in ogni casap
spunti dal pavimento
un albero fiorito
di stelle d'oro e d'argento".

Se comandasse il passero
che sulla neve zampetta,
sai che cosa direbbe
con la voce che cinguetta?

"Voglio che i bimbi trovino,
quando il lume sarà acceso
tutti i doni sognati
più uno, per buon peso".


Se comandasse il pastore
del presepe di cartone
sai che legge farebbe
firmandola col lungo bastone?
"Voglio che oggi non pianga
nel mondo un solo bambino,
che abbiano lo stesso sorriso
il bianco, il moro, il giallino".

Sapete che cosa vi dico
io che non comando niente?
Tutte queste belle cose
accadranno facilmente;

se ci diamo la mano
i miracoli si faranno
e il giorno di Natale
durerà tutto l'anno.


Gianni Rodari



lunedì 20 dicembre 2010

P inaccadue O performance di poesia


P inaccadue O

performance di poesia

 

nella Piscina Monumentale

delle Terme dei Papi di Viterbo

31 dicembre 2010, ore 17.00

 

Dona Amati,

Sara Davidovics,

Iago,

Serena Maffia,

Ugo Magnanti,

Gianni Piacentini.

 

Venerdì 31 dicembre alle ore 17.00 , si svolgerà, nella piscina monumentale

delle Terme dei Papi di Viterbo, la performance di poesia,"P inaccadue O",

ideata e curata da Ugo Magnanti.  

L'evento vede la partecipazione di: Dona Amati, Sara Davidovics, Iago,

Serena Maffia, Ugo Magnanti, Gianni Piacentini.

 

Nella poetica performativa del poeta nettunese, aperta al contributo di altri interessanti autori,

è l'elemento acqua ad avere un ruolo e una sua rilevante presenza, peraltro collegata a varie

antecedenze, come le letture "Acqua-Luna-Donna e oltre" e "Poesia sàlvati dalle acque",

in cui uno dei richiami è quello relativo ad alcune proprietà peculiari dell'acqua, quali la

capacità di attutire l'effetto acustico, o di distorcere le immagini alterando la forma dell'oggetto

osservato, o del suono emesso.

 

"P inaccadue O" è una manifestazione dal Pin certo. Un'immersione nelle tonificanti acque

solfuree viterbesi con le voci autoriali a ridare spessore al corpo poetico performativo,

in un evento congegnato come azione sensibile situata nell'ultima propaggine del tempo utile: 

in margine all'anno 2010.

 

Probabilmente, come sostiene Cassiro Berdetti, "non può esserci bagno che non sia

purificatore e dimentico di Vladimiro Maiacoschi". 

Con la lirica, l'ispirazione e l'afflato se non boccai e pagaie

(cui una volta bagnati, per buon senso in acqua, non si sa rinunciare),

non mancheranno quindi: ruggiti di armi e macchine sociali.

__________________

  

Gli autori di "P inaccadue O" hanno partecipato al festival poetico

EDITORIA DI POESIA (per piccina che sia) svoltosi nell'estate 2010 a Nettuno.

 

Documenterà la serata Dino Ignani, fotografo che ha tra l'altro ritratto numerosissimi poeti.

 

L'evento è patrocinato dalla Terme dei Papi Spa di Viterbo.

 

 

 

 

Settore: cultura.

Poesia-Arte: Dona Amati, Sara Davidovics, Iago, Serena Maffia, Ugo Magnanti e Gianni Piacentini.

Tipo di evento: performance di poesia,"P inaccadue O".

Data: 31/12/10, ore 17.00.
Presso: piscina monumentale delle Terme dei Papi - Strada Bagni n°12, Viterbo.

Info: tel. 3471808068 - 0761.3501 info@termedeipapi.it



venerdì 17 dicembre 2010

Mavi Blasco. Conseguenze poetiche del segno



Conseguenze poetiche del segno – Mavi Blasco
Opening
domenica 19 dicembre, 5.30 pm

Palazzo Fazzari

Corso Mazzini - Catanzaro

19 > 21 dicembre 2010

 


 

Domenica 19 dicembre alle ore 17,30, all'interno dell'austero ed elegante Palazzo Fazzari, sede del Circolo Unione, si inaugura una personale di Mavi Blasco, intitolata Conseguenze poetiche del segno. La mostra, curata da Francesca Londino, per conto della Sezione di Catanzaro della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari, gode del patrocinio del Comune di Catanzaro. Prima di essere esposte a Catanzaro alcune delle opere dell'artista, presenti in mostra, erano state a Cesenatico, Portovenere e Mondelieu (Cannes), in tre diverse e importanti esposizioni. Per questa mostra Mavi Blasco ha creato all'interno del palazzo un percorso immaginario attraverso una serie di proposte visive che non rispettano un equilibrio classico centrico ma che si distribuiscono lungo le pareti come in un discorso composto di momenti diversi, ognuno in relazione con gli altri, ognuno rappresentativo di un particolare discorso poetico-concettuale.

La luce, le atmosfere, i colori accesi ma non aggressivi che contraddistinguono l'intera produzione artistica di Mavi Blasco trovano nello scenario di Palazzo Fazzari un contesto singolare, dove al linguaggio contemporaneo delle opere si contrappone il suggestivo allestimento ottocentesco del luogo che fa da cornice alla mostra, creando un affascinante dialogo tra passato e presente.

Le immagini di Mavi Blasco sembrano darsi prima di accadere come una serie di metafore e di simboli del creare che suggeriscono nuove dimensioni dell'essere.

Sono finestre verso l'Altrove, sguardi attenti che mettono a fuoco l'indistinto.

È in questa materialità dai confini volutamente sfuggenti che nasce il lavoro di Mavi Blasco; è nella ricerca di possibilità plasmate nel tentativo di accogliere l'ignoto che queste opere creano un loro cosmo tutto incentrato intorno ad un intrigante paradosso che intreccia presenza e assenza, tutto e nulla.

L'inaugurazione della mostra vedrà gli interventi di Wanda Ferro, Presidente della Provincia di Catanzaro, di Antonio Argirò, Vice Sindaco di Catanzaro e Assessore alla Cultura, di Marisa Fagà, Presidente della Fidapa, di Francesca Londino, curatrice della mostra, di Betti Calabretta, giornalista della Gazzetta del Sud, di Settimio Ferrari, editore e art manager.

 

 




--
Postato da Redazione del CorrieredelWeb.it su IL COMUNICATO STAMPA del
CorrieredelWeb.it

sabato 11 dicembre 2010

Frascati DICEMBRE IN POESIA


DICEMBRE IN POESIA A FRASCATI
Martedì 14 dicembre alle ore 11.00

Proseguono nel mese di dicembre gli appuntamenti culturali dell'Associazione Frascati Poesia, in intesa con le amministrazioni di Ciampino e Frascati ed in collaborazione con l'Istituto Tecnico Commerciale "M. Buonarroti".

Martedì 14 dicembre alle ore 11.00, a Frascati presso l'Aula Magna dell'Istituto Scolastico citato, presentazione del volume "Pasolini uno gnostico innamorato della realtà" (editrice Le Lettere) del critico letterario e giornalista Filippo La Porta, a cura di Arnaldo Colasanti.

E sempre Martedì 14 dicembre 2010  alle ore 17.45, presentazione a Ciampino del volume "La prima notte solo con te" (Mondadori editore) del critico letterario Arnaldo Colasanti, presso l'Aula Consiliare del Comune (via del Lavoro, 61).

L'evento, curato da Andrea Di Consoli e Rita Seccareccia, si articola nell'ambito del ciclo delle manifestazioni culturali dal titolo "Colloqui nella contemporaneità", organizzato dalla Pro Loco di Ciampino e l'amministrazione stessa.

Per informazioni: Associazione Frascati Poesia, tel. 06.9420288; email: frascatipoesia@comune.frascati.rm.it  www.frascatipoesia.it


--
Postato da Redazione del CorrieredelWeb.it su IL COMUNICATO STAMPA

mercoledì 8 dicembre 2010

Poesia salvati dalle acque!



Roma (cultura) 13/12/10: performance poetica "Poesia sàlvati dalle acque!".

Lunedì 13 dicembre alle ore 18.00 circa, nell'ambito della manifestazione
curata da Monica Melani, "Salvàti dalle acque", mostre, conferenze, incontri e
spettacoli, si svolgerà, presso il Centro d'Arte Contemporanea "Il Mitreo" di
Roma, la performance di poesia ideata e curata da Ugo Magnanti,"Poesia sàlvati
dalle acque!". Interverranno Ugo Magnanti ed Enrico Pietrangeli.
Allegorica riflessione sulla parola ancora possibile, scritta e pronunciata, e
sulla parola negata a causa di varie circostanze censorie, la lettura traspone
questo assunto in un contesto allusivo, e, nella sua vaga cialtroneria,
implicitamente crudele.
L'habitat, nel quale si collocano le ragioni di questa riflessione
performativa sulla parola censurata, è quello dell'acqua, e di alcune sue
proprietà peculiari, quali la capacità di attutire il suono, o di distorcere le
immagini alterando apparentemente la forma dell'oggetto osservato.
Questa azione, che si ispira a una caratteristica del pesce arciere, il quale
caccia gli insetti (metafore delle parole) lanciando un getto d'acqua sulla
vittima per farla cadere in acqua, evoca la natura pagliaccesca ma crudele
della 'censura' contemporanea, e anche il tentativo della stessa di
mimetizzarsi attraverso false e ottimistiche rappresentazioni idilliache, quali
quelle sintetizzabili nell'immagine dei putti da giardino, scolpiti insieme ai
pesci che schizzano acqua dalla bocca.
Il fatto che l'ostacolo alla parola, poetica e non, provenga a volte dalla
parola stessa, incarnata dal poeta armato di pistola ad acqua, rappresenta
infine l'aggressività che comunque  ci abita dentro; quella del più forte sul
più debole, dell'uomo sulla donna, di chi ha potere su chi non ne ha, tanto per
citare, da qualche trito e ritrito proclama politico d'attualità! (vedi Bersani
a "Vieni via con me").
La rassegna è patrocinata dal Comune di Roma, Municipio XV e dall'Impresa al
Servizio dell'Individuo e Della sua Evoluzione (Iside).


Settore: cultura.
Poesia-Arte: Ugo Magnanti, Enrico Pietrangeli.
Tipo di evento: performance di poesia "Poesia sàlvati dalle acque!".
Data: 13/12/10, ore 18.00.
Presso: Centro d'Arte Contemporanea "Il Mitreo" - Via Marino Mazzacurati 61/63
Corviale-Roma.
Info: tel. 3471808068 - 0665678224

Ingresso gratuito


martedì 30 novembre 2010

CONCORSO LETTERARIO METAUROS (Scadenza 31/12/2010)




1. L'Università "Ponti con la società per il tempo libero e la socializzazione", con l'amichevole patrocinio della prestigiosa associazione messinaweb.eu di Messina, presieduta dal ten. Rosario Fodale, indice la prima edizione del concorso letterario "METAUROS":
SEZ A: libro edito di storia locale (paesi, tradizioni, storia, personaggi di Calabria) alla quale si può partecipare inviando 5 copie di un proprio volume edito (max 3 opere diverse per autore) con allegato foglio riportante titolo delle opere presentate, generalità dell'autore e recapito;
SEZ B: poesia singola in lingua italiana (max 30 vv) a tema libero. Inviare una sola poesia in 5 copie con dati, recapito e firma dell'autore;

2. E' richiesta una tassa di partecipazione pari a 15,00 euro per sezione da inviare in allegato alle opere o tramite vaglia postale intestato a Prof. Cav. Rocco Giuseppe Tassone casella postale 13 – 89013 Gioia Tauro causale concorso letterario "METAUROS";

3. Le opere devono essere inviate entro il 31 dicembre 2010 al seguente indirizzo: PRESIDENTE UNIVERSITA' PONTI CON LA SOCIETA' PROF. CAV. ROCCO GIUSEPPE TASSONE CASELLA POSTALE 13 - 89013 GIOIA TAURO;

4. La premiazione avrà luogo nella primavera 2011 e gli autori premiati e selezionati saranno avvisati personalmente in tempo utile. Sarà data comunicazione anche agli altri partecipanti che avranno indicato un indirizzo a-mail. I risultati saranno pubblicizzati da quotidiani, riviste e siti internet. Il sito www.messinaweb.eu seguirà il concorso e darà informazioni periodiche e i relativi risultati finali;

5. La commissione giudicatrice sarà resa nota in occasione dell'assegnazione del premio e avrà libertà di valutazione delle opere ed eventualmente anche di non assegnare il premio qualora i lavori pervenuti risultassero non meritevoli;

6. Ogni autore con la partecipazione autorizza il trattamento ai dati personali ai fini del concorso e certifica la paternità delle opere presentate.


UNIVERSITà *Ponti con la società*
Per il tempo libero e la socializzazione
Trav. Giovanni XXIII - casella postale 13 - 89013 Gioia Tauro RC Italy

rocco_tassone@yahoo.it - uniponti@libero.it - brundos@libero.it



Gentilissimi,

Spirali vuole ricordare la grande poetessa russa Bella Achmadulina, scomparsa il 29 novembre all'età di 73 anni. Straordinaria rappresentante di una Russia millenaria, Bella Achmadulina è oggi la più grande poetessa di questa immensa regione. Prima di lei, forse solo per ordine cronologico, Anna Achmatova e Marina Cvetaeva. Accanto a lei, per ricordare le battaglie di questo secolo, Josif Brodskij, Evgenij Evtušenko, Aleksandr Kušner.
Con la raccolta di liriche La corda (1962) si pose in prima fila, insieme a Evtušenko e a Voznesenskij, nella generazione post-staliniana. Nell'ambito di un severo e tradizionale impianto metrico, Achmadulina conduce una originale ricerca sul linguaggio, attenta alle inflessioni gergali ma sempre guidata dall'ansia di purezza espressiva e dalla fede nella funzionalità simbolica della parola. Nella sua raccolta più matura, Lezione di musica (1969), il virtuosismo stilistico lascia il posto a una più contenuta maturità di espressione. Accanto al tema dell'amore, tipico della sua prima maniera, prende corpo una amara riflessione sul destino del poeta nella società contemporanea. Le sue liriche e i suoi poemi sono tutti incentrati sul problema dell'integrazione dell’artista nella società e su temi personali.

La ricordiamo attraverso le sue parole, tratte dalla raccolta "Poesia" (Spirali, 1998)




Un giorno, dondolando sull'orlo
di tutto ciò che è, avvertii nel corpo
la presenza di un'ombra irreparabile
che spingeva altrove la mia vita.

Nessuno lo sapeva, solo il quaderno
bianco si era accorto che avevo spento
le candele, accese per creare parole:
senza di loro non mi dispiaceva morire.

Soffrivo tanto! Tanto m'avvicinai
alla fine dei tormenti! Non dissi una parola.
Era l'anima, ancora debole,
che cercava un'altra età.

Mi misi a vivere, e vivrò a lungo.
Da quel giorno chiamo tormento
terreno solo ciò che non ho cantato;
il resto lo chiamo beatitudine

Bella Achmadulina (anni Settanta)

venerdì 19 novembre 2010

La poetessa Annelisa Alleva aFrascati



Ultimo appuntamento a Frascati per il Premio Nazionale di Poesia Frascati 'Antonio Seccareccia', in attesa della cerimonia finale, prevista per il prossimo 4 dicembre. Martedì 23 novembre, alle ore 16.00, la poetessa Annelisa Alleva incontra i suoi lettori e gli studenti delle scuole medie e superiori del territorio castellano con il suo testo di liriche "La casa rotta" (Jaca Book editore). L'evento, che si svolge presso le Scuderie Aldobrandini, è curato dal critico letterario Domenico Adriano. La voce poetica dell'Alleva pare un'amplificazione della realtà psichica e sentimentale, un'amplificazione perfettamente fedele alla fonte, priva di ogni deformazione, ma capace di far suonate le corde segrete e inespresse dell'emozione. Per questo dolore e gioia si mescolano con la fulminea naturalezza con cui buio e luce si susseguono a ogni batter di ciglio. Per questo tale voce suona autentica e inconfondibile, e le sue parole dettate da necessità naturale. Per informazioni: Associazione Frascati Poesia, tel. 06.9420288; email: frascatipoesia@comune.frascati.rm.it  www.frascatipoesia.it


--
Postato da Redazione del CorrieredelWeb.it su IL COMUNICATO STAMPA

mercoledì 17 novembre 2010

ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI. LE POESIE DEL DICEMBRE E DEL NATALE

http://www.youtube.com/watch?v=QeIHdOgEpH8
il promemoria delle manifestazioni di Dicembre organizzate dall'associazione culturale Fiorentina , mi auguro la vostra partecipazione a questi eventi originali e festosi grazie
Tiziana curti (addetto.stampa)


ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI
Casella Postale n. 108 – Succursale 36 – 50135 Firenze
d.masini@inwind.it – Telefono 055 697341 / 347 4464278

domenica 5 dicembre---- LE POESIE DEL DICEMBRE E DEL NATALE recital di poesie natalizie a cura dei poeti dell'Accademia Alfieri e con interventi musicali con canti della tradizione antica e moderna a cura di MASSIMO PINZUTI
per partecipare contattare d.masini@inwind.


31 dicembre 2010 GRAN VEGLIONE DI FINE ANNO
I poeti dell’Accademia Alfieri festeggiano insieme il nuovo anno
al Ristorante IL TORRINO - Lungarno Santa Rosa ( zona Oltrarno - San Frediano ) – Firenze
animazione giochi cadeaux musica dal vivo
CON MASSIMO PINZUTI
costo 50€ tutto compreso
prenotazione obbligatoria entro 30 novembre con anticipo telefonare per informazioni e per visionare il menù a Tiziana Curti 3395904072 dalle ore 19 alle 21

sabato 13 novembre 2010

Novembre in poesia: Corrado Calabro' ed Annelisa Alleva



Proseguono gli appuntamenticon i finalisti del 50° Premio Nazionale di Poesia Frascati "Antonio Seccareccia", in intesa tra l'Associazione Frascati Poesia e l'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Frascati. Al via gli incontri con i tre finalisti del 2010.  Giovedì 18 novembre, alle ore 16.00, Corrado Calabrò con il suo libro di poesie "La stella promessa", a cura dello scrittore e critico letterario Arnaldo Colasanti. Calabrò è nato a Reggio Calabria. Al primo volume di poesie, scritto tra i diciotto e i vent'anni, e pubblicato nel 1960 col titolo "Prima attesa", sono seguite numerose altre raccolte, tra cui "Agavi in fiore" (1976), "Vuoto d'aria" (1979), "Presente anteriore" (1981), "Mittente sconosciuto" (1984), "Rosso d'Alicudi" (1992), "Lo stesso rischio" (2000), "Una vita per il suo verso" (2002) e "Poesie d'amore" (2004). Numerose sono le traduzioni delle sue poesie in una dozzina di lingue e le trasposizioni teatrali e musicali dei suoi versi, mentre il suo romanzo "Ricorda di dimenticarla" (1999) è stato finalista al premio Strega e ha ispirato il film "Il mercante di pietre" di Renzo Martinelli. Per la sua opera poetica ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui due lauree honoris causa. Martedì 23 novembre, alle ore 16.00, Annelisa Alleva con il suo testo di versi "La casa rotta", a cura del critico letterario Domenico Adriano. La voce poetica dell'Alleva pare un'amplificazione della realtà psichica e sentimentale, un'amplificazione perfettamente fedele alla fonte, priva di ogni deformazione, ma capace di far suonate le corde segrete e inespresse dell'emozione. Per questo dolore e gioia si mescolano con la fulminea naturalezza con cui buio e luce si susseguono a ogni batter di ciglio. Per questo tale voce suona autentica e inconfondibile, e le sue parole dettate da necessità naturale. La premiazione, infine, è per sabato 4 dicembre, alle ore 18.00 unitamente al "Premio Frascati Giovani Enrica Galigani", al "Premio Frascati Saggistica Italo Alighiero Chiusano" ed al "Premio speciale" quest'anno assegnato a Nicola Crocetti, patron del famoso mensile "Poesia" e dell'omonima casa editrice. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nell'Auditorium Scuderie Aldobrandini. Per informazioni: Associazione Frascati Poesia, tel. 06.9420288; email: frascatipoesia@comune.frascati.rm.it  www.frascatipoesia.it


--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

martedì 9 novembre 2010

origini della lingua ITALIANA


prosegue il ciclo delle piacevoli conversazioni tra storia e letteratura oganizzate dall'associazione culturale ACCADEMIA VITTORIO ALFIERI TUTTI GLI APPASSIONATI DELLA LINGUA ITALIANA SONO INVITATI giovedì 11 novembre alle Conversazioni informali sulla lingua Italiana a cura di Mario Macioce seconda parteIl ciclo di conversazioni si svolge con cadenza mensile presso il centro Il Fuligno via Faenza 52 Firenze

sabato 9 ottobre 2010

Concorsi di poesia e libri



III Edizione Concorso Internazionale di Poesia "Il Saggio-Auletta Terra Nostra"
Il Concorso si articolerà in tre sezioni:
Sezione A - Poesie a tema libero in lingua italiana;
Sezione B - Poesia a tema libero in vernacolo;
Sezione C - giovani a tema libero (fino a 18 anni al 30 ottobre 2010).
Quota di partecipazione - Per ogni poesia iscritta al concorso nelle sezioni A - B si richiede un contributo di partecipazione di 10,00 Euro. Per ogni gruppo di tre poesie il contributo richiesto è di 25,00 Euro. Per la sezione C la quota è di 5,00 Euro. Ogni concorrente può partecipare con un numero illimitato di poesie. Tale contributo servirà a coprire parzialmente le spese organizzative. La quota di partecipazione può essere cumulabile tra le sezioni A, B, C. La quota di partecipazione dovrà essere versata sul CCP n. 49812035, intestato a Giuseppe Barra (tel. 3281276922) via Don Paolo Vocca, 13 - 84025 Eboli (SA), indicando nella causale II Concorso Internazionale di Poesia "Il Saggio – Auletta Terra Nostra", oppure usando l'IBAN: IT41 T076 0115 2000 0004 9812 035Copie - I concorrenti debbono inviare 4 copie per ogni poesia, una ulteriore copia completa di nome e cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail. Onde evitare errori d'interpretazione le poesie debbono essere inviate scritte in stampatello. Se possibile anche e-mail: concorsopoesia@ilsaggio.it
Sezione B - Possono partecipare poesie scritte in qualsiasi dialetto parlato in Italia purché corredate da traduzione.
Scadenza del bando - Le poesie dovranno pervenire unitamente alla copia della ricevuta di versamento, non oltre il 30 ottobre 2010 (timbro postale) a: Centro Culturale Studi Storici - via Guglielmo Vacca, 8 - 84025 Eboli (SA) oppure a concorsopoesia@ilsaggio.it.
Premi - La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà i primi dieci classificati più altri 10 premi speciali delle sezioni A, B, C, targhe, diplomi ed altro. La giuria ha la facoltà di attribuire premi speciali e di menzionare o segnalare le liriche più meritevoli. Tutte le poesie potranno essere pubblicate su "Il Saggio", rivista di cultura, organo del Centro. Ogni poeta deve ritirare personalmente il premio attribuitogli e, solo per gravi motivi gli è consentito delegare per iscritto qualcuno che intervenga in sua vece. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Auletta (SA) tra Natale 2010 e l'Epifania del 2011. La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regolamento.
Annotazione - Le poesie pervenute non verranno restituite e saranno utilizzate per un'eventuale pubblicazione edita dal nostro Centro. Ogni opera dovrà essere frutto esclusivo del proprio ingegno. Le poesie oggetto di plagio saranno automaticamente escluse dal Concorso ed il partecipante sarà cancellato dall'elenco dei poeti del Centro Culturale Studi Storici. E' vietata la partecipazione al Concorso a tutti quelli che fanno parte della Redazione de "Il Saggio", del Direttivo del Centro Culturale, nonché ai collaboratori editoriali e loro parenti di primo grado e al direttivo dell'Associazione "Auletta Terra Nostra".

E' in preparazione l'antologia di poesia e racconti "Versi diversi 12"
Chi intende partecipare può farlo chiedendo informazioni a info@ilsaggio.it. Chi non conosce l'antologia ed è interessato può richiederne copia gratuita  allo stesso indirizzo.

V Edizione Concorso Internazionale di Libri editi ed inediti "Il Saggio"
Il Concorso si articolerà in sei sezioni:
Sezione A - Poesie edito;
Sezione B – Narrativa edito;
Sezione C – Saggistica edito;
Sezione D – Poesia inedito;
Sezione E – Narrativa inedito:
Sezione F – Saggistica inedita.
Quota di partecipazione - Per ogni sezione richiede un contributo di partecipazione di 10,00 Euro. Ogni concorrente può partecipare a più sezioni. Tale contributo servirà a coprire parzialmente le spese organizzative. La quota di partecipazione dovrà essere versata sul CCP n. 49812035, intestato a Giuseppe Barra (tel. 3281276922) via Don Paolo Vocca, 13 - 84025 Eboli (SA), indicando nella causale V Concorso Internazionale di libri "Il Saggio".
Testi – I libri editi devono essere completi di tutte le pagine con copertina. Quelli inediti devono essere composti da pagine numerate. Anche un racconto di qualche pagina può essere considerato un inedito e può essere anche privo di copertina.
Copie - I concorrenti debbono inviare 2 copie per ogni libro con una scheda recante il nome e cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail.
Scadenza del bando – I libri dovranno pervenire unitamente alla copia della ricevuta di versamento, non oltre il 28 febbraio 2011 (timbro postale) a: Centro Culturale Studi Storici - via Guglielmo Vacca, 8 - 84025 Eboli (SA).
Premi - La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà le recensioni dei migliori testi classificati. I testi inediti potranno essere pubblicati su "Il Saggio", rivista di cultura, organo del Centro. Ogni poeta deve ritirare personalmente il premio attribuitogli e, solo per gravi motivi gli è consentito delegare per iscritto qualcuno che intervenga in sua vece. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Eboli nel maggio 2011. La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regolamento.
Annotazione - E' vietata la partecipazione al Concorso a tutti quelli che fanno parte della Redazione de "Il Saggio" e del Direttivo del Centro Culturale, nonché ai collaboratori editoriali.

XV Edizione Concorso Internazionale di Poesia "Il Saggio - Città di Eboli"
Il Concorso è stato sempre patrocinato dal Presidente della Repubblica e dalla Presidenza del Senato (con due premi inviati dalle alte cariche istituzionali)
Il Concorso si articolerà in quattro sezioni:
Sezione A - Poesie a tema libero in lingua italiana;
Sezione B - Poesia a tema libero in vernacolo;
Sezione C - Poesia religiosa;
Sezione D - giovani a tema libero (fino a 18 anni al 30 aprile 2011).
Quota di partecipazione - Per ogni poesia iscritta al concorso nelle sezioni A - B - C si richiede un contributo di partecipazione di 10,00 Euro. Per ogni gruppo di tre poesie il contributo richiesto è di 25,00 Euro. Per la sezione D la quota è di 5,00 Euro. Ogni concorrente può partecipare con un numero illimitato di poesie. Tale contributo servirà a coprire parzialmente le spese organizzative. La quota di partecipazione può essere cumulabile tra le sezioni A, B, C, D. La quota di partecipazione dovrà essere versata sul CCP n. 49812035, intestato a Giuseppe Barra (tel. 3281276922) via Don Paolo Vocca, 13 - 84025 Eboli (SA), indicando nella causale XIV Concorso Internazionale di Poesia "Il Saggio - Città di Eboli".
Copie - I concorrenti debbono inviare 5 copie per ogni poesia, una ulteriore copia completa di nome e cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail. Onde evitare errori d'interpretazione le poesie debbono essere inviate scritte in stampatello, digitate o anche su floppy disk o via e-mail: concorsopoesia@ilsaggio.it
Sezione B - Possono partecipare poesie scritte in qualsiasi dialetto parlato in Italia purché corredate da traduzione.
Scadenza del bando - Le poesie dovranno spedite unitamente alla copia della ricevuta di versamento, non oltre il 30 aprile 2011 (timbro postale) a: Centro Culturale Studi Storici - via Guglielmo Vacca, 8 - 84025 Eboli (SA) oppure a concorsopoesia@ilsaggio.it.
Premi - La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà i primi dieci classificati più altri 40 premi speciali delle sezioni A, B, C, D, con la medaglia del Presidente della Repubblica (sezione A), e medaglia della Presidenza del Senato (sezione B), targhe, diplomi ed altro. La giuria ha la facoltà di attribuire premi speciali e di menzionare o segnalare le liriche più meritevoli. Tutte le poesie potranno essere pubblicate su "Il Saggio", rivista di cultura, organo del Centro. Ogni poeta deve ritirare personalmente il premio attribuitogli e, solo per gravi motivi gli è consentito delegare per iscritto qualcuno che intervenga in sua vece. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Eboli dal 25 al 30 luglio 2011. La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regolamento.
Annotazione - Le poesie pervenute non verranno restituite e saranno utilizzate per un'eventuale pubblicazione edita dal nostro Centro. Ogni opera dovrà essere frutto esclusivo del proprio ingegno. Le poesie oggetto di plagio saranno automaticamente escluse dal Concorso ed il partecipante sarà cancellato dall'elenco dei poeti del Centro Culturale Studi Storici. E' vietata la partecipazione al Concorso a tutti quelli che fanno parte della Redazione de "Il Saggio" e del Direttivo del Centro Culturale, nonché ai collaboratori editoriali e loro parenti di primo grado.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

sabato 2 ottobre 2010

POESIA VISIVA OGGI? VIETATO PENSARE MA LIBERI DI ANDARE





AA.AVV. : una mostra collettiva di poesia visiva a Forlì [a cura di Davide Argnani]

 

 

Via Paradiso n. 4 – 47121 Forlì

 

MOSTRA DI POESIA VISIVA

Organizzata dal Centro Culturale L'Ortica

(a cura di Davide Argnani)

 

 

 

"POESIA VISIVA OGGI? VIETATO PENSARE MA LIBERI DI ANDARE"

 

      

 

  A FORLÌ DAL 9 AL 21 OTTOBRE 2010

Inaugurazione: sabato 9 ottobre 2010 ore 16

Presso SALA MENOUNO del MEGA FORLÌ – C.so Della Repubblica n. 144 - Forlì  


Programma:


Ore 16: Inaugurazione

Ore 17: "Lassù nell'Alto Appennino": audiovisivo di Luciano Prandini

Ore:17,30 "Un polipoema non lo si ascolta o lo si vede, si convive con esso": reading performance di brani dagli anni Ottanta all'oggi, del poeta Enzo Minarelli.

Opere in mostra di:


Ignazio Apolloni (Palermo), Paolo Badini (Bologna), Vittore Baroni (Viareggio), Claudia Bartolotti (Forlì), Luigi Bassetti (Tredozio-FC), Rosetta Berardi (Ravenna), Anna Boschi (Castel San Pietro, BO), Luciano Caruso (Firenze-1944-2002), Nadia Cavalera (Modena), Sergio Cena (Briaglia-CN), Carlo Marcello Conti (Udine), Corrado Costa (Mulino di Bazzano – 1929-1991), Caterina Davinio (Lecco), Antonio De Marchi-Gherini (Gera Lario-Como), Prisco De Vivo (S. Giuseppe Vesuviano-NA), Giannino di Lieto (Minori-SA, 1930-2006), Marcello Diotallevi (Fano), Liliana Ebalginelli (Milano),  Eltore Elica (Forlì), Giovanni Fabbri (Castiglione di Cervia-RA), Franca Faedi (Russi-RA), Fernanda Fedi (Milano), Giò Ferri (Lesa-Novara), Ginetta Maria Fino (Bologna), Alfio Fiorentino (Mestre-VE), Giovanni Fontana (Alatri-FR), Bice Garzoni (S. Maria Capuavetere-CE), Gino Gini (Milano), Antonio Giosa (Forlì), Alfonso Lentini (Belluno), Oronzo Liuzzi (Corato-BA), Arrigo Lora Totino (Torino), Mario Lunetta (Roma), Piero Maffessoli-Malipiero (Bagno a Ripoli-FI), Ruggero Maggi (Milano), Maria Grazia Martina (Breganze–VI), Vittorio Mascalchi (Russi-RA), Eugenio Miccini (Firenze, 1925-2007), Enzo Maglietta (Novoli-Bari), Enzo Minarelli (Cento-FE), Giorgio Moio (Quarto-NA), Caterina Morelli (Bologna), Franco Palazzo (Ravenna), Anna Palma (Cattolica-Rn), Francesco Pasca (S. Pietro in Lame-LE), Giancarlo Pavanello (Milano), Michele Perfetti (Ferrara), Lamberto Pignotti (Roma), Franco Piri Focardi (Rignano sull'Arno-FI), Luciano Prandini (Castelfranco Emilia-MO), Giancarlo Pucci (Fano-PU), Gian Paolo Roffi (Bologna),  Sabina Romanin (Pordenone), Danila Rosetti (Forlì), Antonio Sassu (Torreggia-PD), Renato Sclaunich (Bolzano), Eugenia Serafini (Roma), Carlo Alberto Sitta (Modena), Antonio Spagnuolo (Napoli), Adriano Spatola (1941-1988), Erio Sughi (Forlì), Alberta Tedioli (Modigliana FC), Massimiliano Testa (Samassi-Cagliari), Ettore Tomas (Sasso Marconi-BO), Liliana Ugolini (Firenze), Ivano Vitali (Firenze), Maria Filippa Zaiti (Forlì). E da altri paesi: Miguel Jmenez (Spagna), John M. Bennett (Columbus, USA), Lubomyr Tymkiv-A.Moreno (Ucraina), Ryosuke Cohen (Osaka).

Fuoriprogramma: opere dal mondo (dall'archivio Argnani-Miccini)

 

VIETATO PENSARE MA LIBERI DI ANDARE


Poesia visiva oggi? È possibile, anzi necessaria, almeno per cancellare tutti i muri grigi, specialmente dopo  l'abolizione dei graffiti e la condanna degli artisti-graffittari e la tentazione di inibire la libera espressione delle idee. Come sosteneva Eugenio Miccini "gli Dei non amano il disordine", ma i Visivi prendono tutto il materiale offerto dalla realtà non per analizzarla strutturalmente, ma per andare oltre l'analisi strutturalistica, per  incrinare il dato visivo abituale e ricomporlo deformato affinché lo spettatore/lettore, osservandolo/leggendolo, ne venga respinto, impari a comprenderne l'effettiva sostanza e i fini nascosti. Quindi la poesia visiva è l'unica forma di espressione artistica politicamente impegnata e valida a tutt'oggi. I mezzi usati sono in generale poveri: materiali presi dai giornali, dai manifesti, annunci pubblicitari, fotografie, mozziconi di parole, raccolti ovunque. Poi rifusi  e ricomposti con le tecniche più diverse per creare opere/documenti in cui confluiscono il soggetto/artista e l'oggetto realtà.   

L'artista è libero di andare, di pensare, di fare e di mettersi in discussione. Proprio come già dal 1913 osò provocare il poeta italo/francese Guillaume Apollinaire (Roma 1880-Parigi 1918) con i suoi famosi Calligrammes,esprimendo una  nuova visione poetica libera dalle costrizioni della metrica e scritta in modo da comporre un disegno, un'immagine; o come, qualche decennio più tardi, farà anche l'impetuoso poeta gallese Dylan Thomas con i suoi 'parallelogrammi'; o addirittura l'uomo delle caverne di-segnando sulla roccia i geroglifici della propria presenza.

Ma la Poesia Visiva in Italia si rivela dopo la metà del secolo scorso, diffondendosi poi in tutto il mondo, grazie a due spiriti ribelli e innovatori come Eugenio Miccini e Lamberto Pignotti. Due toscani nati e cresciuti in quella Firenze che per secoli e fino all'ultimo dopoguerra è stata fulcro e movimento della cultura. Insomma, per dirla con le parole di Miccini e Pignotti: "La poesia visiva, nonostante tutte le diverse e molteplici relazioni con analoghi fenomeni precedenti…, nasce in Italia negli anni 1962/63. Alcuni personaggi si trovarono – tra Firenze, Roma e Napoli – ad operare a distanza sopra le stesse esperienze che poi con diverse motivazioni ideologiche, metodologiche ed estetiche furono raccolte e diffuse dal Gruppo '70  di Firenze. Vero è che nel suo ormai lungo corso le varie puntualizzazioni poetiche hanno preso caratteri e sfumature diversi e perfino antagonisti. Era ed è il segno di quella partecipazione ad un 'movimento' che, ad opera delle singole personalità, doveva ulteriormente precisarsi in ordine a determinate opzioni tecniche, stilistiche, ideologiche… L'arte, è stato detto giustamente più volte, non è un hortus conclusus ma un processo, tanto più oggi che questo suo "divenire" ha preso una costante accelerazione, con l'inevitabile, progressiva entropia negativa che caratterizza gli aspetti transeunti di ogni "progresso". La poesia visiva, infrangendo il privilegio accordato all'uso verbale della parola o alla parola tout court, si pone all'esterno della letteratura in quanto non le è complementare, non ne attinge direttamente i modelli, non ne rispetta i "generi" e si postula addirittura come alternativa…". E poi, secondo Lamberto Pignotti, se "I libri di filosofia verranno un giorno stampati a fumetti, la linguistica sarà esposta con tavole a rotocalco, il codice civile adotterà una segnaletica di tipo internazionale analoga a quella del codice stradale? A parte il suo aspetto paradossale l'interrogatorio racchiude in sé un'esigenza tutt'altro che futile: là dove le attuali lingue nazionali dividono, un linguaggio visivo potrebbe unire. Oltre alla segnaletica stradale, del resto assai recente, esistono da tempo altri linguaggi che si richiamano variamente a un'esigenza visiva: basterà pensare per esempio alla matematica, alla geometria, alla chimica, alla musica, ad alcune branche della fisica in cui l'impiego dei simboli evita l'uso di frasi…"

Tutto questo e non solo questo si scopre lungo il percorso della mostra forlivese che raccoglie opere fresche e recenti dei maggiori artisti italiani della poesia visiva contemporanea, con qualche testimonianza di gesti visionari di poeti di diversa appartenenza globale.  


LA POESIA È MORTA? VIVA LA POESIA!

 

 

Ringraziamenti: a Mega-Forlì per la messa a disposizione della Sala MenoUno del MEGA-FORLÌ per la realizzazione della mostra; ad Alessandro Miccini e Anna Palma,  alla «Galleria Palestro» di Ferrara per aver prestato opere di E. Miccini, e a tutti i collaboratori e agli artisti che hanno aderito.

Orari di visita: Lunedì-Sabato: 17-19; per appuntamento telefonare a: 0543/402300 D. Argnani) - 3337167331 (Mega-Forlì); Centro Culturale L'Ortica: Tel. 0543/092569 – E-mail: orticadonna@tiscali.ithomer_g@tin.it

 



--
Caterina Morelli
e-mail: caterinamorelli@interfree.it
web: http://caterinamorelli.interfree.it

giovedì 30 settembre 2010

1° Concorso Naz. Poesia “Il Saggio-Città di Serre”


Primo Concorso Nazionale di Poesia "Il Saggio-Città di Serre"

Regolamento
IL CONCORSO si articola in quattro sezioni: SEZIONE A – Poesia a tema libero in lingua italiana; SEZIONE B – Poesia a tema libero in vernacolo; SEZIONE C – Giovani a tema libero (fino a 18 anni al 30 settembre 2010).
PARTECIPAZIONE. Si può partecipare, per ogni sezione, con un numero massimo di 5 poesie. I concorrenti devono inviare – in busta chiusa – 5 copie anonime per ogni poesia. Una ulteriore copia, completa di nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail, va chiusa in altra busta ed inserita nella busta con le altre poesie.  Onde evitare errori di interpretazione le poesie devono essere scritte in stampatello. Quelle in vernacolo corredate da traduzioni in italiano.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE. Per partecipare al concorso si richiede, per ognuna delle prime 2 SEZIONI, un contributo di € 10,00. Per la Sezione C la partecipazione è gratuita. La quota di partecipazione deve essere versata sul CCP 49812035 intestato a Giuseppe Barra, via don Paolo Vocca, 13 – 84025 Eboli (SA) con la dicitura "Concorso di poesia di Serre"
SCADENZA DEL BANDO. Le poesie dovranno essere inviate non oltre il 30 settembre 2010 al seguente indirizzo: "Il Saggio", Via don Paolo Vocca, 13 – 84025 – Eboli (SA)
PREMI. La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà i primi  5 classificati di ogni sezione con coppe, medaglie, targhe, diplomi ed altro. La Giuria ha facoltà di attribuire premi speciali e di menzionare o segnalare le liriche più meritevoli. Tutte le poesie potranno essere pubblicate su "Il Saggio" rivista di cultura, organo del Centro di Eboli. Ogni poeta deve ritirare personalmente il  premio attribuito e, solo per gravi motivi, gli è consentito delegare, per iscritto, altra persona che intervenga in sua vece.
PREMIAZIONE. La cerimonia di premiazione avverrà in Serre il 30 ottobre 2010.
ANNOTAZIONI. Le poesie pervenute non verranno restituite e saranno utilizzate per una eventuale pubblicazione edita dal Centro di Eboli.

E' partita la realizzazione dell'antologia di poesia e racconti "Versi diversi" XII edizione.
Chi intende partecipare può chiedere informazioni a: info@ilsaggio.it oppure telefonando al seguente numero: 3317433512.
Chi, invece, non conosce l'antologia, può richiedere una copia gratuita indicando il proprio indirizzo sempre a info@ilsaggio.it.
Tantissimi saluti
Alessio Scarpa, addetto alla promozione



mercoledì 22 settembre 2010

Frascati: Ottobre in poesia



 

OTTOBRE IN POESIA

 

Si aprono ufficialmente mercoledì 29 settembre le manifestazioni per il 50° Premio Nazionale di Poesia Frascati "Antonio Seccareccia", in intesa tra l'Associazione Frascati Poesia e l'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Frascati. Alle ore 18.00, presso la Sala degli Specchi di Palazzo Marconi, il critico letterario Arnaldo Colasanti presenterà il volume "Campi di Fragole" di Alessandra Romani (SassoScritto Editore). Nata a Marino nel 1982, la Romani si è laureata nel 2008 presso la Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dell'Università di Trieste. Ha lavorato, fra l'altro, al Consolato Italiano di Losanna. Appassionata di cinema e di musica, l'autrice aspira a cooperare con numerose istituzioni europee. "Campi di fragole" è la sua opera prima. Martedì 5 ottobre, dalle ore 17.45, si svolgerà la presentazione del volume lirico di Antonio Seccareccia "Viaggio nel Sud" a cura dello scrittore Domenico Adriano. L'evento, legato al tema della contemporaneità, è organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Ciampino ed il medesimo Comune e si articola nella sua sala di Viale del Lavoro, 61. Infine Sabato 9 ottobre, presso la Biblioteca Archivio Storico Comunale di Frascati si apre, alle ore 12.00, la conferenza "L'Oro invisibile, i segreti della poesia di Montale attraverso le traduzioni",  a cura sempre di Arnaldo Colasanti. L'evento fa parte del ciclo di appuntamenti "A volume spento le biblioteche si fanno sentire", una tre giorni di cultura (8,9,10 ottobre) presso tutte le biblioteche dei Castelli Romani, voluta dal Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani. Venerdì 22 ottobre, presso l'Auditorium Scuderie Aldobrandini, dalle ore 10.30, si svolgerà la conferenza dedicata all'inaugurazione del Fondo Letterario Giulio Ferroni, dal titolo "I libri e i giovani". In calendario a novembre gli incontri con i tre poeti finalisti (Annelisa Alleva, Corrado Calabrò e Daniele Mencarelli). La premiazione, infine, è prevista per sabato 4 dicembre presso le Scuderie Aldobrandini.

Per informazioni: Associazione Frascati Poesia, tel. 06.9420288; email: frascatipoesia@comune.frascati.rm.it  www.frascatipoesia.it


PREMIO INTERNAZIONALE CESARE DE LOLLIS (Scadenza 15/10/2010)




OTTAVA EDIZIONE del
PREMIO INTERNAZIONALE CESARE DE LOLLIS
per ricordare l'insigne scrittore, critico, storico colombiano, filologo, dialettologo nato a Casalincontrada il 13 settembre 1863.

REGOLAMENTO

Sezione A- Poesia edita
 A questa sezione si partecipa inviando, entro e non oltre il 15 ottobre 2010, al seguente indirizzo: Premio de Lollis – Associazione Culturale Abruzziamoci–Via Leopardi 2 – 65016 Montesilvano (PE) (tf. 331-4075401) 5 copie di un libro di poesia, una delle quali recante nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, e-mail dell'Autore.

Sezione B- Narrativa edita in volume
Si concorre a questa sezione inviando, entro e non oltre il 15 ottobre 2010, 6 copie di un libro di narrativa (romanzo o raccolta di racconti) all'indirizzo riportato alla sezione A. Su una  delle copie andranno indicate le generalità complete dello Scrittore (cognome, nome, indirizzo, numero telefonico, e-mail).

Sezione C – Saggistica "premio Fondazione Cassa Risparmio di Chieti"
Si partecipa inviando 6 copie di un libro di saggistica (avente come oggetto argomenti di letteratura o filologia, di filosofia, storia, sociologia, antropologia, psicologia, archeologia, scienze umanistiche in genere) entro e non oltre il 15 ottobre 2010 all'indirizzo riportato alla sezione A. Su una copia vanno indicate le generalità complete del concorrente (cognome, nome, indirizzo, numero telefonico, e-mail).

Art. 2. – La cerimonia di premiazione si terrà a Casalincontrada il 12 novembre 2010. I premi assegnati: 1500 euro lorde al vincitore di ciascuna sezione e altri premi speciali designati dalla giuria, composta da Vito Moretti (presidente, Università D'Annunzio), Daniele Cavicchia (scrittore e critico), Massimo Pamio (scrittore e saggista), Ottavio De Lollis. Possono partecipare alle tre sezioni cittadini residenti in Italia o all'estero con opere in lingua italiana. Il giudizio espresso per ciascuna sezione dalla giuria è insindacabile. I vincitori dovranno ritirare personalmente il premio, pena la decadenza dallo stesso, che sarà assegnato al concorrente classificatosi al posto di graduatoria successivo; essi saranno avvisati tempestivamente. E' tutelata la riservatezza dei dati personali. I materiali e i libri non verranno restituiti. La partecipazione al premio comporta l'accettazione di tutte le norme riportate in questo bando. L'inosservanza delle norme stesse prevede l'
 automatica esclusione dalla partecipazione al Premio. Per ulteriori informazioni si prega di chiamare lo 0871-348890 oppure di inviare una e-mail: noubs@noubs.it.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 15 settembre 2010

Premio Internazionale Giuseppe Sciacca (Scadenza 15/10/2010)




Bando 2010 - IX Edizione
Premio Internazionale "Giuseppe Sciacca"
• Finalità del Premio
• Organigramma Presidenza
• Comitato di Presidenza
• Giuria componenti
• Sezioni del Premio
• Modalità di Partecipazione
• Contatti

SEZIONI DEL PREMIO
La Giuria del Premio Internazionale "Giuseppe Sciacca" assegna ogni anno un Premio Assoluto ad una personalità che rappresenti un valido riferimento morale e dottrinale nell'evolversi della società, oppure costituisca un sano esempio di capacità ed efficienza nell'interesse generale.
Inoltre la Giuria conferisce particolari riconoscimenti a persone che si sono segnalate nei vari campi del sapere e dell'arte secondo due categorie di premi:
Giovani studiosi - (fino a 35 anni di età), ripartiti in nove sezioni:
• Comunicazione e Giornalismo;
• Cinema e Teatro;
• Sport, Arti e Moda;
• Disegno, Grafica, Fotografia e Musica;
• Cultura della Pace, Tutela dei Minori;
• Saggistica, Narrativa e Poesia;
• Scienze Giuridiche e Storiche;
• Economia, Ricerca e Sviluppo;
• Giovani Imprenditori.

Premi Speciali - esponenti del mondo della cultura e delle attività istituzionali, ripartiti in due sezioni:
• Premio Cultura
• Premi Speciali Giuria

La Giuria assumerà le decisioni relative alla categoria Giovani Studiosi dopo la selezione degli elaborati che, secondo il Bando, devono essere presentati entro il 15 ottobre 2010.

Giovani Studiosi - 9 Sezioni


I - COMUNICAZIONE E GIORNALISMO

Comunicazione - "San Bernardino da Siena"
"San Bernardino da Siena (Massa Marittima 1380 – L'Aquila 1444) è uno dei più grandi predicatori della storia della Chiesa. Teologo insigne, strenuo difensore dei deboli, diffuse la devozione al nome di Gesù ideandone il relativo monogramma IHS e lottò energicamente contro la piaga sociale dell'usura. E' il patrono dei pubblicitari italiani."
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato inerente il tema della sezione ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare tesi di laurea in dvd/cd-rom redatte negli ultimi cinque anni.

Giornalismo
Si potrà inviare al massimo una silloge di tre articoli in numero di due copie firmate (unitamente al curriculum vitae), apparsi su un quotidiano o su una rivista negli ultimi tre anni, nazionali ed internazionali. Si possono inviare tesi di laurea in dvd/cd-rom redatte negli ultimi cinque anni.


II – CINEMA E TEATRO

I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato concernente il cinema o il teatro ed un curriculum vitae dell'autore e/o del regista, in numero di due copie firmate. Si possono inviare filmati in dvd/cd-rom inerenti: a) cortometraggi durata max minuti 30; b) lungometraggi (opera prima) durata max minuti 75; c) documentari durata max minuti 30; d) sceneggiature; e) spettacoli teatrali; f) video musicali. I filmati inviati, se non prodotti in lingua italiana, dovranno essere sottotitolati o doppiati nella lingua suddetta.


III – SPORT, ARTI E MODA

Sport
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato sullo Sport con particolare riferimento alle discipline olimpioniche ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare filmati in dvd/cd-rom della durata max di minuti 20 (venti). Per i giovani che intendono partecipare alle sezioni "Sport" ed "Arti" si rinvia ai protocolli d'Intesa siglati rispettivamente con il CONI (Sport) e la F.I.T.P. – Federazionie Italiana Tradizioni Popolari (Arti).

Arti
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato concernente il settore artistico ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare filmati in dvd/cd-rom della durata max di minuti 20 (venti).

Moda
I partecipanti dovranno far pervenire una mini collezione formata da tre bozzetti correlati da scheda tecnica e ricerca dei tessuti proposti ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare filmati o foto di abiti già realizzati che in caso di aggiudicazione del premio, potranno essere mostrati durante la cerimonia di premiazione.


IV - DISEGNO, GRAFICA, FOTOGRAFIA E MUSICA

Disegno, Grafica, Fotografia
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato di Storia dell'Arte di non oltre 150 pagine, in numero di due copie firmate. Dovranno inviare i loro lavori originali di Disegno o di Grafica a tema libero (che non verranno restituiti) fino ad un massimo di 5 elaborati, le dimensioni non potranno superare 24cm x 36cm. Lo stesso vale per le Fotografie che potranno essere presentate in bianco e nero o a colori e recanti ciascuna il titolo, la data e il luogo in cui sono state scattate. Deve, inoltre, essere inviato un curriculum vitae in due copie firmate. La Giuria si riserva di organizzare una mostra degli elaborati. Le opere di disegno, grafica, scultura preferibilmente dovranno riprodurre il ritratto di Giuseppe Sciacca o comunque ispirarsi alla sua figura e al suo esempio di vita (biografia e foto sono rilevabili dal sito internet: www.premiosciacca.it e/o www.uomoesocieta.it/premio_sciacca/biografia_sciacca.htm).

Musica
Si potrà inviare un demo, in formato audio o video, contenente una o più tracce di musica originale (inedita/edita) o cover, accompagnato dal proprio curriculum vitae artistico, in due copie firmate.


V - CULTURA DELLA PACE, TUTELA DEI MINORI - "Francesco e Giacinta di Fatima"
"Nel 1917 i due fanciulli Francesco e Giacinta Marto (7 e 8 anni), insieme alla cuginetta Lucia, sono stati i protagonisti della apparizioni di Fatima, mediatori di un potente messaggio soprannaturale che la Beata Vergine Maria ha rivolto all'umanità intera affinché si redimesse tornando a Dio, accettandone la Signoria, attraverso un cammino di preghiera e di penitenza. La forza straordinaria del Rosario mariano e i frutti della sofferenza purificatrice sono stati loro indicati quali vie maestre per ottenere la Pace al mondo. Questi pastorelli, assistiti dalla grazia divina, sono riusciti a incarnare mirabilmente in se stessi tale esaltante impegno di conversione interiore, fino a giungere ad un'eroica e commovente immolazione della proprie vite per amore di tutti noi. Ora ci guardano dal Cielo tra la gloria dei Beati e ci invitano a seguirne l'esempio per ottenere da Dio il dono della vera Pace, quella evangelica, che esige la completa sottomissione alla Sua volontà."
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare tesi di laurea in dvd/cd-rom redatte negli ultimi cinque anni. Per i giovani partecipanti segnalati dal Dipartimento della Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia si rinvia al Protocollo d'Intesa e relativo regolamento siglati tra l'Associazione "Uomo e Società" e il suddetto Dipartimento.


VI – SAGGISTICA, NARRATIVA E POESIA

Saggistica
Si potranno inviare sempre in numero di due copie firmate, una scelta di un massimo di 4 saggi inediti o editi dal 1996 in poi con qualsiasi numero di pagine ed un curriculum vitae. Sono accettati anche saggi estratti da riviste nazionali ed internazionali.

Narrativa
Si potranno inviare sempre in numero di due copie firmate, una scelta di un massimo di 4 racconti inediti o editi dal 1996 in poi con qualsiasi numero di pagine ed un curriculum vitae. Sono accettati anche racconti estratti da riviste nazionali ed internazionali.

Poesia - "Maria Gregoria Termini"
"Maria Gregoria Termini, personaggio forte e geniale la cui indole è stata marcatamente caratterizzata da un grande spirito di generosità e di altruismo, ma principalmente da un profondo senso religioso connesso ad ogni sia pur minimo gesto della sua vita. La sua personalità poliedrica l'ha condotta a cimentarsi in diversi campi dell'arte e della cultura. Alla espressione della sofferenza che contraddistingue tutti i suoi componimenti si accompagna, tuttavia, quella della fede religiosa che ne addolcisce i contenuti e li racchiude entro un orizzonte di speranza."
I partecipanti potranno inviare opere inedite (fino a una scelta di 3 liriche di non oltre 60 versi ciascuna) o opere pubblicate dal 1996 in poi con qualsiasi numero di pagine. Sia i dattiloscritti che i volumi e il curriculum vitae dovranno pervenire alla Segreteria del Premio in numero di due copie firmate.


VII – ECONOMIA, RICERCA E SVILUPPO

Economia
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato di Economia ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare tesi di laurea in dvd/cd-rom redatte negli ultimi cinque anni.

Ricerca e Sviluppo
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una tesi di laurea o altro elaborato che tratti tematiche specialistiche relative alla ricerca ed allo sviluppo nei vari settori di interesse, in ambito nazionale e/o internazionale ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare tesi di laurea in dvd/cd-rom redatte negli ultimi cinque anni. Per i giovani partecipanti segnalati dall'Associazione A.L.I.T.U.R Tor Vergata, si rinvia ai Protocolli d'Intesa e relativo regolamento siglati tra il Premio Sciacca e la suddetta Associazione.


VIII - SCIENZE GIURIDICHE E STORICHE - "Marco Balzarini di Lusignano"
"Il Prof. Marco Balzarini, Conte di Lusignano, prematuramente scomparso il 22 agosto del 2000, ha rappresentato un alto esempio di nobile cattolico e insieme luminare del diritto in campo internazionale. Il suo ultimo incarico accademico è stato quello di Ordinario di Istituzioni di Diritto Romano nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Teramo, avendo insegnato in precedenza presso le Università di Madrid Complutense, Padova, Trieste."
I partecipanti dovranno far pervenire un articolo o una monografia o un saggio o altro elaborato di Scienze Giuridiche o Storiche ed un curriculum vitae, in numero di due copie firmate. Si possono inviare tesi di laurea in dvd/cd-rom redatte negli ultimi cinque anni.

IX – GIOVANI IMPRENDITORI - "Giovanni Cinque Senior"
"Giovanni Cinque Senior, grande imprenditore e fondatore di un'industria casearia che rimane negli annali della storia dell'imprenditoria italiana. Personalità di elevate doti umane, rigoroso senso del dovere e non comuni capacità manageriali, non soltanto ha saputo realizzare un' importante attività produttiva ma ha costituito uno splendido esempio di conduzione etica del lavoro e concezione della famiglia."
Si potranno inviare i curriculum dell'attività imprenditoriale attestante i risultati raggiunti, in due copie firmate.


Premi Speciali - 2 Sezioni

1) PREMIO CULTURA
Vengono insignite personalità che con la loro attività e il loro esempio, si sono rese particolarmente meritevoli nei vari campi del sapere, del progresso civile e dell'impegno istituzionale.

2) PREMI SPECIALI GIURIA
Vengono insignite personalità che si sono distinte attraverso una loro opera o una loro particolare attività.


MODALITA' GENERALI DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione è aperta a tutti coloro che, italiani o di altra nazionalità, faranno pervenire le loro opere (la lingua italiana è richiesta per gli elaborati scritti) alla Segreteria di Presidenza del Premio (Via dei Baglioni, 19 – 00164 Roma), entro e non oltre il 15 ottobre 2010 e che non abbiano un'età superiore al 35° anno. I concorrenti dovranno inviare domanda contenente le proprie generalità, l'indirizzo e il numero di telefono e mail. Per tutti i concorrenti la partecipazione a ciascuna delle categorie/sezioni comporta un versamento (mediante assegno non trasferibile o vaglia postale intestato alla Segreteria del Premio Internazionale "Giuseppe Sciacca") della cifra simbolica di Euro 10,00 a parziale copertura delle spese di Segreteria, per ogni categoria/sezione a cui si intenda partecipare. Per i giovani che frequentino la scuola media inferiore o superiore o l'Università, i quali dovranno allegare una certificazione di frequenza in carta libera rilasciata dalla
 Segreteria o dalla Presidenza o dichiarazione sostitutiva (ai sensi del D.P.R. 445/2000) la partecipazione non comporta alcun versamento. Gli elaborati dovranno essere inviati, ciascuno in numero di due copie firmate, entro e non oltre il 15 ottobre 2010 (fa fede il timbro postale) alla Segreteria di Presidenza del Premio Internazionale "Giuseppe Sciacca". Nell'ambito della Sezione "Cultura della Pace – Tutela dei Minori Francesco e Giacinta di Fatima", si istituiscono una o più borse di studio per i ragazzi segnalati dal Dipartimento della Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia. Riguardo alle modalità di partecipazione dei predetti ragazzi si rinvia al Protocollo d'Intesa e relativo regolamento siglati tra l'Associazione "Uomo e Società" e il suddetto Dipartimento. Si raccomanda vivamente ai concorrenti di inviare al più presto le loro opere anche per dare alla Giuria il tempo di effettuare un'equa e serena valutazione. Il primo concorrente di ogni categoria, pro
 clamato vincitore, riceverà un diploma di merito, un trofeo o una targa e una medaglia. Il secondo e il terzo concorrente di ogni categoria riceveranno una pergamena e una medaglia. La Giuria si riserva inoltre di premiare con diploma di merito e medaglie altri partecipanti e/o opere, quali finaliste del Premio, e di segnalare ulteriori elaborati particolarmente interessanti. Verranno anche assegnati premi riguardanti opere prime o editori ritenuti significativamente meritevoli. I vincitori verranno avvisati a mezzo posta o telefonicamente dalla Segreteria Generale del Premio. La premiazione avrà luogo a Roma – Città del Vaticano nel prossimo mese di novembre/dicembre. Si darà al più presto notizia della location e della data esatta che sono in fase di definizione, alla presenza della Giuria, delle Autorità civili, militari e religiose. E' prevista la partecipazione di stampa e reti televisive. Per le sezioni riservate ai giovani i premi dovranno essere ritirati dall'Autore
 o da persona di fiducia munita di regolare delega. La Segreteria non spedirà alcun premio. Nelle Sezioni concernenti i Premi Speciali nessun premio potrà essere assegnato in caso di assenza del suo destinatario. Previo accordo con i concorrenti la Segreteria Generale del Premio si riserva di pubblicare eventuali opere inedite.
Tutte le opere edite o inedite che perverranno non saranno restituite e, una volta catalogate, rimarranno proprietà del Premio. Con la partecipazione, ogni singolo autore o produttore risponde del contenuto delle sue opere, di eventuali diritti d'autore verso terzi e concede espressa autorizzazione all'uso del materiale musicale e/o visivo. Gli autori delle opere vincitrici delle varie categorie/sezioni del Premio accettano di citare in future promozioni, esposizioni o qualsiasi altra forma di rappresentazione pubblica dell'opera, la loro partecipazione al Premio Internazionale "Giuseppe Sciacca", la categoria/sezione relativa e i premi conseguiti, inclusa la pubblicazione del logo ufficiale del Premio, contattando preventivamente l'ufficio stampa. I partecipanti al Premio autorizzano il trattamento dei loro dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03 e successive modifiche.
Ogni giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile.

CONTATTI
Segreteria di Presidenza
via dei Baglioni, 19
00164 - Roma
segreteria@premiosciacca.it
www.premiosciacca.it

mercoledì 8 settembre 2010

Editoria di Poesia (1 al 3 ottobre 2010)


 

Apre il mese di ottobre a Nettuno la fiera di libri di poesia e piccoli editori nel Lazio

 

Un significativo laboratorio aperto e ricco di eventi collaterali affiancherà la sezione espositiva in una tre giorni caratterizzata dall'interazione col pubblico

 

È in corso di definizione la programmazione della tre giorni dedicata all'editoria poetica, che si svolgerà a Nettuno durante le prime tre giornate di ottobre. La manifestazione avrà luogo nell'arco dell'intera giornata, dalle ore 10 alle ore 20, con ingresso libero per il pubblico anche ai diversi eventi collaterali previsti oltre agli stand espositivi. Editoria di Poesia (per piccina che tu sia …), dedicata alla valorizzazione del verso in tutte le sue forme, è la denominazione preposta per una fiera coraggiosa e innovativa, che vuole motivare e coinvolgere il pubblico verso l'arte poetica a partire dal libro. La rassegna, ubicata a Forte Sangallo, storica e prestigiosa struttura medievale nel centro della città, gode del sostegno della Regione Lazio "nell'ambito della promozione del libro, della lettura e delle piccole e medie imprese editoriali" ed è organizzata dal Comune di Nettuno e curata da Ugo Magnanti in collaborazione con Dona Amati ed Enrico Pietrangeli. Un evento in primo luogo librario, finalizzato alla diffusione dell'operato nel settore da parte dell'editoria territoriale, ovvero quanti ancora dedicano uno spazio significativo alla poesia nell'ambito dei rispettivi cataloghi. Il clima, tuttavia, è quello di un grande laboratorio, aperto e nondimeno strutturato, proteso verso la scoperta di un oggetto ancora misterioso ai più: il libro di poesia. Parteciperanno, oltre a case editrici, librerie, associazioni, poeti, critici letterari e studenti delle scuole del territorio. Inoltre, nell'ambito della manifestazione, si svolgeranno presentazioni, incontri con autori e relatori, letture e performance, insieme ad un seminario di lettura del libro di poesia e "Libri-poesia", mostra di libri d'arte poetici. Nel proposito d'incentivare l'uso del testo poetico con diverse modalità e mediante un plurimo apporto di più soggetti, la lettura verrà proposta come risorsa umana, connaturata e imprescindibile esperienza del sé. Una delle prerogative di questa fiera, sarà quella di affiancare poeti ed editori nella gestione degli stand allestiti. I visitatori avranno quindi modo di entrare in contatto coi libri in un dialogo diretto coi poeti, peraltro protagonisti di veri e propri happening. Il concorso di Poesia "Detto-Scritto", con regolamento e scadenze consultabili direttamente presso il sito ufficiale all'indirizzo www.editoriadipoesianettuno.it, interagirà con l'apertura stessa della fiera, prevista per il prossimo primo ottobre. La scadenza di partecipazione è stata fissata per il 15 settembre 2010; ulteriori informazioni ed assistenza al riguardo saranno disponibili anche attraverso un contatto diretto allestito con l'indirizzo di posta elettronica dettoscrittopoesianettuno@gmail.com, dedicato allo scopo.  Si tratta di un bando a tema libero, riservato esclusivamente alle  poesie, che verranno valutate sia per l'aspetto letterario che per la resa performativa. La giornata inaugurale, infatti, ne vedrà tanto gli esiti quanto i protagonisti in prima linea. Un'interazione, quindi, posta fin dalle premesse, in cui lo stesso concorso è da considerarsi, soprattutto, mezzo divulgativo della poesia, e non soltanto un'asettica attestazione di merito. Una fiera, quindi, ricca di variegate dinamiche, nonché opportune occasioni di contatto con editori, è quanto attende addetti ai lavori e frequentatori, come pure coloro che intendano accostarsi a questo mondo per la prima volta. Videoproiezioni ed altre specifiche sezioni dedicate ad orientamenti e percorsi della poesia contemporanea, testimonieranno il tutto in una splendida cornice di fine stagione sul mare.

 


 

 

martedì 7 settembre 2010

Concorso di poesia "Il Saggio-Città di Serre"

Il Centro Culturale Studi Storici di Eboli, in collaborazione con la sede decentrata di Serre (SA) e con il patrocinio del Comune di Serre indice il Primo Concorso Nazionale di Poesia "Il Saggio-Città di Serre"
Regolamento
IL CONCORSO si articola in quattro sezioni: SEZIONE A – Poesia a tema libero in lingua italiana; SEZIONE B – Poesia a tema libero in vernacolo; SEZIONE C – Giovani a tema libero (fino a 18 anni al 30 settembre 2010).
PARTECIPAZIONE. Si può partecipare, per ogni sezione, con un numero massimo di 5 poesie. I concorrenti devono inviare – in busta chiusa – 5 copie anonime per ogni poesia. Una ulteriore copia, completa di nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail, va chiusa in altra busta ed inserita nella busta con le altre poesie.  Onde evitare errori di interpretazione le poesie devono essere scritte in stampatello. Quelle in vernacolo corredate da traduzioni in italiano.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE. Per partecipare al concorso si richiede, per ognuna delle prime 2 SEZIONI, un contributo di € 10,00. Per la Sezione C la partecipazione è gratuita. La quota di partecipazione deve essere versata sul c.c.b. n. 329775 della Banca Cooperativa di Battipaglia – Agenzia di Serre – intestato a Centro Culturale Studi Storici – Sezione decentrata di Serre indicando, nella causale: "1^ Concorso Il Saggio-Città di Serre". Tale contributo servirà a coprire, parzialmente, le spese organizzative, oppure sul CCP 49812035 intestato a Giuseppe Barra, via don Paolo Vocca, 13 – 84025 Eboli (SA) con la dicitura "Concorso di poesia di Serre"
SCADENZA DEL BANDO. Le poesie dovranno essere inviate non oltre il 30 settembre 2010 al seguente indirizzo: "Il Saggio", Via don Paolo Vocca, 13 – 84025 – Eboli (SA)
PREMI. La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà i primi  5 classificati di ogni sezione con coppe, medaglie, targhe, diplomi ed altro. La Giuria ha facoltà di attribuire premi speciali e di menzionare o segnalare le liriche più meritevoli. Tutte le poesie potranno essere pubblicate su "Il Saggio" rivista di cultura, organo del Centro di Eboli. Ogni poeta deve ritirare personalmente il  premio attribuito e, solo per gravi motivi, gli è consentito delegare, per iscritto, altra persona che intervenga in sua vece.
PREMIAZIONE. La cerimonia di premiazione avverrà in Serre il 23 ottobre 2010.
ANNOTAZIONI. Le poesie pervenute non verranno restituite e saranno utilizzate per una eventuale pubblicazione edita dal Centro di Eboli. Ogni opera dovrà essere frutto esclusivo del proprio ingegno. Le poesie oggetto di plagio saranno automaticamente escluse dal concorso. La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regola.


lunedì 30 agosto 2010

Premio Letterario Nazionale “Città di Adelfia” (Scadenza 30/09/2010)

Premio Letterario Nazionale "Città di Adelfia" (Scadenza 30/09/2010)




1) E' indetta l' edizione 2010 del Premio Letterario Nazionale "Città di Adelfia" articolato in due sezioni:
a) Poesia per un volume di poesia in lingua italiana pubblicato a far data dal 01/01/2009
b) Saggistica per un volume di saggistica a tema libero pubblicato a far data dal 01/01/2009

2)Il Premio è così distinto:
sez. a) Poesia per il I classificato € 2.500,00
sez. b) Saggistica per il I classificato € 2.500,00

3)I volumi, in n. 8 copie, debbono pervenire e cura degli editori o degli autori, entro e non oltre il 30/09/10 al seguente indirizzo:
Segreteria Premio Letterario Nazionale "Città di Adelfia"
c/o Comune di Adelfia
Assessorato alla Cultura vico Marconi nc
70010 Adelfia (Ba)

4) Insieme ai volumi che non saranno restituiti, deve essere inviato un foglio con indicazione del recapito postale, del telefono e di un indirizzo di posta elettronica cui inviare eventuali comunicazione in ordine all'esito del concorso.

5) premi saranno assegnati a giudizio insidacabile della giuria:
Raffaele Nigro (Presidente), Lino Angiuli, Ettore Catalano, Daniele Giancane, Dirigente Liceo Scientifico Adelfia, Dirigente Scuola Media Giovanni XXIII Adelfia, Giuseppe Monteleone (segretario).

6) La proclamazione e la premiazione avranno luogo in Adelfia:
Domenica 7 Novembre 2010 in concomitanza con i festeggiamenti in onore del Patrono San Trifone, alle ore 19.00, presso la sede Comunale, aula Consiliare.

7) I premi devono essere ritirati direttamente dai vincitori.

COMUNE di ADELFIA - Assessorato alla Cultura
Segreteria – via Marconi, 70010 Adelfia (Bari)
tel. 080 459840444 – 080 4598539 fax 080 4597066 - 080 4598269
internet: www.comune.adelfia.bari.it
PEC certificata assessorato.servizisociali.adelfia@pec.rupar.puglia.it
e mail cultura.adelfia@libero.it - leonettia@libero.it


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI