Cerca nel blog

sabato 31 maggio 2014

Nicla Vassallo al Festival Internazionale di Poesia - in dialogo con Ljulieta Lleshanaku (Albania)


Nicla Vassallo, con il suo "Orlando in ordine sparso" (Mimesis 2013), all'imminente e ventesima edizione del Festival Internazionale di Poesia


VENERDI 6 GIUGNO – Genova

 

VOIX VIVES DA MEDITERRANEO A MEDITERRANEO

in collaborazione con Ville de Sète, Libre Culture, Sofia, Consolato Onorario della Repubblica di Albania in Liguria, Ambasciata di Grecia, Ambasciata di Israele

 

UN POETA, UN LIBRO

– ORE 18 –

Creattivando – Via Garibaldi 12 - Genova 

Lettura/intervista su un libro in presenza dell'autore:
Ljulieta Lleshanaku (Albania) presenta "Antipastorale", Edizioni Lietocolle
Nicla Vassallo (Italia) presenta "Orlando in ordine sparso",  Mimesis Edizioni

Ben prima della filosofia in lei ha sempre e da sempre albergato la poesia. Poesia versus filosofia, come esige Platone? Chissà. Sta di fatto, che Nicla Vassallo scrive poesie e la prima (ultima?) raccolta, Orlando in ordine sparso (Mimesis 2013), ha deciso di pubblicarla in tarda età, in occasione dei suoi cinquant'anni. Raccolta in cui a primeggiare risultano le tematiche dell'amore, dell'identità personale, del dolore e della bellezza, del significato della vita. Raccolta che ha sorpreso e stupito benevolmente molti, e tra i tanti altri, è stata recensita da Antonio Gnoli, recensione da cui traiamo solo alcune righe: «Poesie che riassumono trent'anni di "franchezze scabre e inessenziali", come leggiamo alla fine di quest'arte sottile dell'androginia, reinterpretata, non a caso, nel nome di Orlando. Supremo riconoscimento a chi, proprio nell'incerta o molteplice identità, ha fatto il proprio tormento, la propria salvezza».

«Queste mie poesie sono poesie a favore di un noi, e sono poesie contro individualismi, egoismi, esotismi, pietismi. Forse, non ne scriverò altre. Ogni cosa ha il suo tempo. Avrei dovuto comprenderlo prima, come ha fatto Ingeborg Bachmann che ha cessato di scrivere poesie attorno ai trent'anni? Chissà. Vero è comunque che non sono affatto poesie filosofiche – le aborro. Contengono, piuttosto, il mio altro lato, non inevitabilmente oscuro, anzi magari solo "nudo" o "crudo" o "sospeso"». Così racconta Nicla Vassallo a proposito delle sue poesie (1983-2013) che si trovano raccolte in Orlando in ordine sparso. Poesie, prima inedite, che ci restituiscono la nostra contemporaneità, il nostro essere nel mondo, poesie che sostano sulle tante emozioni e le tante ragioni dell'esistenza umana. 

 www.festivalpoesia.org/single/parolespalancate-programma/VENERDI-6-GIUGNO4627747612319825

Nicla Vassallo (www.niclavassallo.net/), specializzatasi al King's College London, è attualmente professore ordinario di Filosofia teoretica. Il suo pensiero e le sue ricerche scientifiche hanno innovato e rinnovato settori dell'epistemologia, della filosofia della conoscenza, della metafisica, dei gender studies. Autrice, coautrice, curatrice di ben oltre cento pubblicazioni, della sua importante produzione scientifica, in italiano e in inglese, ci limitiamo a ricordare i volumi più recenti: Filosofia delle donne (Laterza 2007), Teoria della conoscenza (Laterza 2008), Knowledge, Language, and Interpretation (Ontos Verlag 2008), Donna m'apparve (Codice Edizioni 2009), Piccolo trattato di epistemologia (Codice Edizioni 2010), Terza cultura (il Saggiatore 2011), Per sentito dire (Feltrinelli 2011), Reason and Rationality (Ontos Verlag 2012). Fa parte di consigli direttivi e comitati scientifici di autorevoli riviste specialistiche, oltre che di associazioni e fondazioni. Scrive di cultura e filosofia su testate giornalistiche tra cui Domenica de Il Sole 24 ore, il Venerdì di Repubblica, l'Unità. Le è stato conferito il premio di filosofia "Viaggio a Siracusa" nel 2011, e dal Fai viene giudicata la "filosofa italiana dalla brillante carriera internazionale".


NICLA VASSALLO 

ORLANDO IN ORDINE SPARSO

POESIE 1983 – 2013

(MIMESIS EDIZIONI)

www.mimesisedizioni.it/Mimesis/Orlando-in-ordine-sparso.html

pp. 188 – euro 18,00

Isbn 978-88-5751-812-1


Immagine di copertina di Francesca Biasetton - http://www.biasetton.com

lunedì 26 maggio 2014

Pino Pace: "Haiku in bicicletta"

Con l'estate ormai alle porte siamo lieti di annunciare l'avvio della nostra nuova collana notes di viaggio, questa volta dedicata agli adulti che inizia con l'uscita di Haiku in bicicletta di Pino Pace e con le fotografie di Enrico Martino, un libro per ragazzi da 14 a 99 anni dedicato a chi ha la bicicletta nel cuore.

Il libro raccoglie 101 haiku sul mondo e sulla passione dell'andare in bici composti da Pino Pace e accompagnati dalle foto di Enrico Martino, che dall'Africa all'America Latina ha puntato l'obiettivo sulle due ruote.

Originario del Giappone, l'haiku è una poesia in soli tre versi che può essere nel contempo semplice e profonda, ironica e divertente, spesso surreale, ad esempio: cos'è la bici?/ Due ruote più tre tubi / più la libertà.


Pino Pace
HAIKU IN BICICLETTA

fotografie di Enrico Martino

per chi ha la bici nel cuore,
per chi la usa ogni giorno,
per chi la usa solo in vacanza,
per chi ne ha un tenero ricordo dall'infanzia,
per chi ne fa uno sport,
per chi ne fa una compagna di viaggio e di vita,
... e anche per chi non la usa, ma vorrebbe farlo!

Un libro particolare per giovani di tutte le età, per chi non smette di stupirsi e di emozionarsi, per chi ha voglia di giocare con le parole, di sorridere, di guardarsi attorno, di scoprire mondi nuovi.

Gli haiku sono piccole poesie di tre versi, semplici e profonde, divertenti, ironiche, talvolta surreali. Arrivano dal Giappone, la loro tecnica di scrittura è davvero facile, tutti possono imparare a comporre haiku, anche i bambini. Qualche esempio tratto dal libro:

Cos'è la bici?
Due ruote più tre tubi
più la libertà.

Non c'è discesa
se non c'è la salita.
Banale? Vero.

Accanto  agli  haiku  di  Pino  Pace,  le  fotografie   in bianco e nero di Enrico Martino, lavorate in modo particolare,  aggiungono  un  racconto  visivo  a quello testuale e narrano un mondo in bici: da casa nostra alle Ande, dall'Africa a Berlino, al Messico. Un viaggio tra stanti tra di vita e di ambiente. È  prevista  una  mostra  itinerante  con  alcune delle fotografie del libro, che potrà accompagnare le presentazioni o anche essere proposta autonomamente.

Pino PACE lavora da anni come autore per la radio nazionale, il cinema e l'audio-visivo. Appassionato ciclista urbano (nelle due accezioni del l'aggettivo: cittadino e cortese) tiene corsi di scrittura allo IED di Torino e nelle scuole in Italia e in Europa. Ha pubblicato svariati libri di narrativa per bambini e ragazzi. Per Notes Edizioni è uscita la raccolta di haiku Un gatto nero in candeggina finì, il primo libro in Italia di haiku per bambini.

Enrico MARTINO giornalista, scrittore e fotografo. Ciclista più con la mente che con i pedali, ha sublimato fotografando ruote e ciclisti in giro per il mondo mentre realizzava reportage per molte riviste italiane e straniere, in particolare sul Messico e sull'America Latina. E' autore di libri e reportages su molti Paesi e collabora con numerose riviste di viaggio italiane e straniere.  Ha realizzato mostre personali e collettive in Italia, Stati Uniti, Messico.

Questo libro, come tutti i volumi di Notes è AMICO DEGLI ALBERI: è stampato su carta ecocompatibile certificata FSC

Pino Pace
HAIKU IN BICICLETTA
Collana:  notesdiviaggio
pagine 80 - copertina cartonata –
€ 11,00 - Uscita: maggio 2014

Reading da "Articolo 1, una repubblica affondata sul lavoro" - Rome's revolutionary poets brigade Libreria Altroquando. Roma, 31 maggio


FIATI, PERCUSSIONI E POESIA


ARTICOLO 1

Una Repubblica AFfondata sul Lavoro



Sabato 31 maggio alle 18.30 alla libreria ALTROQUANDO

via del Governo Vecchio 80, Roma

INGRESSO LIBERO



Fiati, percussioni e poesia. Questi gli ingredienti di questo evento romano alla Libreria Altroquando che vede al centro il tema del lavoro e le poesie ad esso dedicate tratte dall'ultima antologia di poesia civile di Albeggi Edizioni. Protagonisti 4 poeti della Rome's Revolutionary Poets Brigade – Marco Cinque, Alessandra Bava, Angelo Zabaglio ed Edoardo Olmi – con Giuseppe Natale alla chitarra e lo stesso Marco Cinque ai fiati e percussioni.

 

"I poeti sono forse i legislatori meno compresi al mondo ma, malgrado ciò, essi continuano a risvegliare e spesso a toccare i cuori altrui e, nel migliore dei casi, a trovarsi in sintonia con menti brillanti e a provocare una qualche forma di azione." Scrive nella sua prefazione Agneta Falck, poetessa e moglie di Jack Hirschman.

Firmano l'antologia, oltre ai poeti presenti il prossimo 31 maggio, anche Massimiliano Damaggio, Ludovica Lanini, Marco Lupo, John Claude Smith e Andrea Coffami.

 

Informazioni al 340 7461295

albeggi@libero.it

www.albeggiedizioni.com


lunedì 19 maggio 2014

Serata di musica e poesia con presentazione del libro "Gli Amanti in volo" di Plinio Perilli


 

Pagine presenta una serata di musica e poesia

con la presentazione del libro

 

 

"GLI AMANTI IN VOLO"

(1998-2013)

 

il Canzoniere d'Amore  di PLINIO PERILLI

 

 

 Roma,  Palazzo Ferrajoli,

 mercoledì 21 maggio 2014 ore 17.30

 

 

 

 

ROMA – La casa editrice Pagine presenta a Roma il volume di poesie di Plinio Perilli, Gli Amanti in Volo (poesie e poemetti 1998-2013),  Edizioni Pagine (pp. 168, Euro 16,00).


La presentazione avrà luogo a Palazzo Ferrajoli (piazza Colonna, 335) , mercoledì 21 maggio 2014 alle ore 17.30.

Per un incontro di musica e poesia interverranno Anna Maria Curci, poeta e critico e Sabino Baronia scrittore e critico, letture di Nina Maroccolo & Faraòn Meteosès con la partecipazione della violinista Elena Pezzella. Sarà presente l'autore Plinto Perilli e l'editore Luciano Lucarini.


Un vasto, moderno Canzoniere d'Amore in tutte le sfumature, le accezioni, i retaggi, gli ombreggiati, i sorvoli, le rimozioni, gli slanci, le pause, le utopie, le accensioni… Amanti rilkiani in un cielo chagalliano! Che non esclude la Storia, ma forse la sospende, la ripensa per l'appunto in volo, a metà tra ogni sano, lucente abbaglio d'amore e il grigio agone o dolente paesaggio, passaggio della Realtà…


Ma c'è qualcosa di più, si spera, e ci si crede: dopo, dentro tanto malessere, un gesto e un contrappasso d'armonia e d'incanto. È anche una via d'uscita dal '900 che tuttora ci dà radici, slancio e appoggio d'aria, pilastri di terra, azzurrità maestose e nuvole mefitiche, buchi neri che implodono, cicatrici dell'Etica, deserti ineludibili – tuttora e sempre da attraversare. È Controstoria. È beffa d'Avanguardia.


È il Piccolo Principe coi suoi buffi asteroidi. Magari sono solo Amori, no? Dolcissimi e consueti drammi in Fabula… È la Poesia, che non si scrive addosso, non si contenta narcisa della maiuscola, ma si specchia negli Altri, impara a meditarsi e denudare umiltà. Quando sa e ci riesce. Quando si trova. Per viversi ne scrive. Lo rischia e se ne cinge: l'abbraccio che ogni cuore esita, s'incarna, cerca e ridona all'altro (P.P.).

  

 

Non lasciarla mai sola, la poesia –

la tua, la mia: non lasciarla nel mondo

senza luce. Perché di questo vive –

che proprio tu, la viva!... E

col tuo stesso aiuto sa aiutarti.

 

 

E se ha creduto in te, non puoi lasciarla…

Come troppe parole che in cuore

ci deludono: o peggio, si dimenticano.

Luce del mondo, tu rinneghi il buio.

E non lo sai che adesso stai specchiandoti.

 

«… Forse il segreto di questa poesia è lo stesso che accende e fa levitare i grandi canzonieri d'amore, da Dante a Petrarca e Leopardi: il suo intrinseco, necessario tendersi dalla terra al cielo. Per quanto umile nella propria scioltezza, palpitante di un autentico sentimento della vita come romanzo amoroso dei giorni e come luce vera degli istanti (con indubbi riflessi bertolucciani: la "brace intima… in fondo ai tuoi occhi"), la poesia di Perilli è, allo stesso tempo, innervata da un pathos ascensionale, da una sorta di soffio celeste, da una tensione dell'anima alla gratuità divina, dionisiaca delle cose ("l'inutilità vitale / che ci fa belli") capace di salvarla da quei viluppi mentali, da quelle trappole dell'ingegnosità e della maniera che troppo spesso minacciano la poesia dei nostri anni.


Nulla, in amore, è mai garantito: esporsi all'incontro con l'altro – al suo sguardo, alle sue mani, alla sua verità – è sempre un rischio, una sfida, un balzo con ali di cera verso il sole. Ma proprio in questa sfida, torna a dirci Perilli, qualcosa di decisivo si brucia e redime: mentre "finisce la pelle teatrale" dell'abitudine, il corpo ancora s'inarca, rabbrividendo, verso l'anima, verso la gioia che fiammeggia nei colori: "l'amore / impara amore, ed in segreto / lo progetta, lo chiama".  Paolo Lagazzi

 

L'AUTORE: PLINIO PERILLI  (Roma, 1955) ha esordito come poeta nel 1982, pubblicando un poemetto sulla rivista "Alfabeta", auspice Antonio Porta. La sua prima raccolta è del 1989, L'Amore visto dall'alto (Amadeus), finalista quell'anno al Premio Viareggio), ristampata nel 1996. Seguono i racconti in versi di Ragazze italiane (Sansoni, 1990, due edizioni, Premio B. Joppolo). Chiude una sorta di trilogia della Giovinezza con il volume Preghiere d'un laico (Amadeus, 1994), che vince vari premi internazionali: il Montale, il Gozzano e il Gatto. L'ultimo suo testo lirico, Petali in luce, è uscito nel 1998, presentato da Giuseppe Pontiggia (Amadeus).

   Una raccolta antologica delle sue poesie, Promises of Love (Selected Poems), è stata tradotta in inglese da Carol Lettieri e Irene Marchegiani, ed editata a New York nel 2004 presso le Gradiva Publications della Stony Brook University. Nel 2011 il suo poemetto L'Aquila, sorvolandosi, dedicato al tragico evento del terremoto del 6 aprile 2009, ha vinto il Premio Internazionale Scanno per la Poesia.

 Come critico si occupa specialmente di convergenze multidisciplinari e sinestesie artistiche (Storia dell'arte italiana in poesia, Sansoni, 1990), nonché dell'insegnamento della poesia ai giovani e nelle scuole (La parola esteriore. I nuovi giovani e la letteratura, Tracce, 1993; Educare in poesia, A.V.E., 1994). Del 1998 è un grande studio antologico sul '900 italiano in rapporto all'idea di Natura (Melodie della Terra. Il sentimento cosmico nei poeti italiani del nostro secolo, Crocetti, 2ª edizione 2002).

 Collabora a numerose riviste e ha curato molti classici, antichi e moderni, dal "Canzoniere" di Petrarca alle liriche di Michelangelo, dai "Taccuini futuristi" di Boccioni alle poesie di Carlo Levi, dagli scritti di Svevo su Joyce a "Inventario privato" di Pagliarani e "Variazioni belliche" di Amelia Rosselli.

  Di recente uscita un suo vasto e intrecciato repertorio sui rapporti fra il Cinema e tutte le altre arti: "Costruire lo sguardo". Storia sinestetica del Cinema in 40 grandi registi (Mancosu Editore, 2009), per rendere finalmente omaggio a tutte le magiche corrispondenze e i più fantasiosi sodalizi espressivi, che intrecciano e irradiano, insieme, l'ispirazione e l'immaginario. A seguire, il volume di scritture e memorie testimoniali RomAmor ("Come eravamo 1968-2008"), edito nel 2010 presso le Edizioni del Giano, tutto dedicato al rapporto fra Roma come entità ed amalgama letterario, e i grandi numi tutelari della seconda metà del '900, fino ai nostri ultimi anni: da Gadda a Moravia, da Flaiano a Pasolini, da Amelia Rosselli a Dario Bellezza, etc.

 Ha tenuto numerose conferenze, presentazioni e prolusioni presso le maggiori università italiane ed americane.

 

Ogni martedì, dalle ore 21 alle 22, Plinio Perilli conduce il programma "Poeti e Poesia" sul canale Sky 897 , digitale terrestre 896 Starsat.

Al via il Premio Nazionale di Poesia «La Bormida al Tanaro sposa»

Matisklo Edizioni pubblicherà la silloge vincitrice del concorso indetto dal Centro Culturale Mons. Moreno di Mallare

Premio La Bormida al Tanaro sposa
Scadrà il prossimo 31 luglio il termine ultimo per partecipare a «La Bormida al Tanaro sposa», prima edizione del premio nazionale organizzato dal Centro Culturale Mons. Moreno di Mallare, con il patrocinio del Comune e la collaborazione di Matisklo Edizioni, la giovane casa editrice digitale fondata lo scorso anno da Cesare Oddera e Francesco Vico, anch'essa con sede nel piccolo paese della Val Bormida.
Il concorso, a tema libero e a partecipazione gratuita, è riservato alla poesia inedita in lingua italiana e suddiviso in due sezioni, dedicate alle raccolte poetiche e alla poesia singola.
Il premio nasce dalla volontà di valorizzare la valle con una manifestazione culturale d'alto profilo, a partire dalla giuria, scelta fra esponenti locali del mondo delle lettere che si sono distinti negli anni a livello nazionale, per proseguire con i premi in palio, che saranno opere di artisti valbormidesi. Insomma, il territorio sarà messo al centro dell'attenzione, in particolare Mallare, teatro della premiazione del prossimo 13 settembre, presso la sede del Centro Culturale Mons. Moreno.
Prevista anche una menzione speciale, riservata alla migliore composizione poetica femminile, in ricordo di Anna Grenno, autrice mallarese scomparsa qualche anno fa.
Matisklo, editore di riferimento, pubblicherà invece la silloge vincitrice e curerà l'antologia dei selezionati per la sezione dedicata alla poesia singola. Sul sito della casa editrice si trova il bando completo del premio, (http://www.matiskloedizioni.com/premiobormida/) con le istruzioni e la scheda di partecipazione.

sabato 17 maggio 2014

Fra poesia e teatro: «Annuario degli autori e dei grandi amori» di Fabrizio Sebastian Caleffi

"Annuario degli attori e dei grandi amori" di Fabrizio Caleffi
Fabrizio Sebastian Caleffi D'AlistàlÈ uscito in questi giorni in versione eBook ed è disponibile in tutte le librerie on-line «Annuario degli attori e dei grandi amori», l'ultimo libro di poesie del milanese Fabrizio Sebastian Caleffi D'Alistàl.
Fedele alla vocazione teatrale del suo autore, l'Annuario è un vero e proprio libro-palcoscenico sul quale si muovono personaggi reali, sorpresi ad improvvisare sul copione sconosciuto che il destino – con la complicità dell'autore, qui più che mai artefice – impone loro di recitare.
Un gioco, quello del sovrapporre versi e rappresentazione scenica, non nuovo alla scrittura del milanese, al suo teatro come alla sua poesia. Basti pensare alla silloge «Dietro i sipari grandi amori», uscita nel 2006 e qui parzialmente riproposta, riveduta e corretta, in una sezione intitolata proprio «Dietro i sipari», insieme a molti altri testi inediti, fra cui alcune poesie scritte appositamente per vari reading, a testimonianza di una propensione alla poesia recitata che ha accompagnato Fabrizio Caleffi per tutta la carriera.
L'Annuario è pubblicato da Matisklo Edizioni per la collana «Comete», dedicata alla poesia contemporanea. Non è la prima volta che la giovane casa editrice ligure, sfruttando le potenzialità offerte dal digitale, sconfina nell'ambito teatrale. Qualche mese fa era toccato «Me l'ha detto Frank Zappa», libro d'esordio del cantautore Zibba, progetto multimediale da cui è stato tratto lo spettacolo che ha debuttato allo Zelig di Milano lo scorso dicembre e tuttora in tournée nelle sale italiane.

sabato 10 maggio 2014

Salone del Libro - Mezzogiorno di fuoco. Con Nader Ghazvinzadeh e Nicla Vassallo - Officina: in viaggio con Giuseppe Culicchia - Lunedì 12 maggio


Salone del libro – Torino

Officina: in viaggio con Giuseppe Culicchia fra i mestieri del libro

Mezzogiorno di fuoco. Con Nader Ghazvinzadeh e Nicla Vassallo - Officina

 

Filosofia aut poesia?

Dialogo - Poetry Slam

 

Lunedì 12 maggio - ore 12.00

Arena Piemonte

Partecipanti:

Nader Ghazvinzadeh

Nicla Vassallo

Lo slam poetico di Officina, dove i poeti non sono di contorno: Nader Gazvinizadeh (1977), iraniano, poeta e sceneggiatore, vive a Bologna dove allena la squadra di calcio del Progresso Castelmaggiore e ha pubblicato le sue poesie con svariati editori, tra cui Pendragon, Castelvecchi e Cfr; Nicla Vassallo (Imperia 1963) è poeta e filosofa, specializzasi al King's College London; ha scritto più di centro articoli specialistici in italiano e in inglese; tra i suoi ultimi volumi Filosofia delle donne (Laterza 2007), Teoria della conoscenza (Laterza 2008), Knowledge, Language, and Interpretation (Ontos Verlag 2008), Donna m'apparve (Codice Edizioni 2009), Piccolo trattato di epistemologia (Codice Edizioni 2010),

Terza cultura (il Saggiatore 2011), Per sentito dire (Feltrinelli 2011), Reason and Rationality (Ontos Verlag 2012). Ha vinto il premio di filosofia "Viaggio a Siracusa" nel 2011. Il suo volume Orlando in ordine sparso. Poesie 1983-2013 è edito da Mimesis.

 

In particolare, su Nicla Vassallo:

http://www.niclavassallo.net/

http://www.mimesisedizioni.it/Mimesis/Orlando-in-ordine-sparso.html

venerdì 9 maggio 2014

Al S. Carlo per la prima volta a Napoli i poeti fondatori del Movimento Mondiale 100thousand Poets For Change


Napoli, Opera Cafè 
– foyer ridotto Teatro San Carlo –

ingresso piazza Trieste e Trento 12

13 maggio 2014 alle ore 18

l'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli presenta un


READING


 di Michael Rothenberg e Terri Carrion,

fondatori del movimento planetario 100mila poeti per il cambiamento

a cura di Albeggi Edizioni, editore dell'antologia vincitrice del primo premio dell'Alexandria Scriptori Festival.




Iniziato nel 2011 con una call to action su facebook, 100 Thousand Poets for Change è un movimento artistico planetario che sta scuotendo le coscienze del mondo sul ruolo dell'arte per il cambiamento sociale, chiamando a raccolta artisti di varie discipline, tra cui la poesia, da ogni angolo del pianeta, con la Stanford University curatrice di un enorme archivio permanente globale. 

"La gente è ovunque alla ricerca di un cambiamento positivo" affermano i fondatori del movimento, Michael Rothenberg e Terri Carrion, che saranno a Napoli il prossimo 13 maggio con un reading al Foyer del Teatro S. Carlo, alle 18, promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e organizzato a cura di Albeggi Edizioni.



Al reading, aperto da un saluto dell'Assessore Nino Daniele, parteciperanno anche Valeriano Forte, coordinatore dell'iniziativa a Salerno, e l'attrice Annarita Chierici, che darà voce ad alcune delle poesie dell'Antologia con cui Albeggi Edizioni ha aderito lo scorso anno alla manifestazione 100 Thousand Poets for Change, sui temi della pace, dei diritti umani, della sostenibilità ambientale, dell'etica nell'economia e del lavoro.

L'antologia è vincitrice del Premio Nazionale Contemporanea d'Autore promosso dall'Alexandria Scriptori Festival, dove verrà premiata il prossimo 22 giugno. Oltre a Michael Rothenberg e Terri Carrion gli altri poeti della raccolta sono Lucianna Argentino, Claudio Arzani, Fabio Barcellandi, Carlo Bordini, Marisa Cecchetti, Marco Cinque, Massimiliano Damaggio, Andrea Garbin, Giuseppe Iannarelli, Giovanna Iorio, Roberta Lipparini, Gianmario Lucini, Gabriella Modica, Paola Musa, Benny Nonasky, Guido Oldani, Paolo Polvani, Valeria Raimondi, Riccardo Raimondo, Ottavio Rossani, Francesco Sassetto, Adriana Scanferla, Jamshid Shahpouri, Christian Sinicco, Angelo Tonelli, Caterina Trombetti, Claudia Zironi.



Tra le varie letture ci saranno i versi del poeta Paolo Polvani, dedicati dall'editore ad Antonio Formicola, il fioraio che si è dato fuoco gettandosi dal balcone del Municipio di Ercolano. Le due poesie, dal titolo "L'uomo che brucia" e "La ringhiera", erano state scritte e scelte prima che accadesse il tragico incidente: dopo, nella loro terribile attualità, seppur casuale, sono sembrate davvero una fotografia che nessuno avrebbe potuto e dovuto dimenticare. Esse verranno simbolicamente donate alla famiglia.



Per informazioni: Albeggi Edizioni tel 340 7461295 albeggi@libero.it

giovedì 8 maggio 2014

Proroga Premio Letterario Perseide


PREMIO LETTERARIO PERSEIDE, PROROGATO AL 31 MAGGIO IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI


L'Associazione Culturale CiRCe proroga al 31 maggio 2014 la scadenza per la presentazione degli elaborati candidati alla II Edizione del Premio Letterario PERSEIDE


Roma, 08 maggio 2014 - Il termine, inizialmente fissato al 10 maggio, è stato spostato per venire incontro alle numerose richieste di quei candidati che necessitano di tempo ulteriore per scrivere e inviare i propri elaborati al fine della partecipazione al concorso letterario. 

Il Premio letterario PERSEIDE è aperto a tutti, senza limiti di età, sesso, nazionalità o altra condizione. Il tema del concorso è libero ed esclusivamente in lingua italiana. È riservato alle opere di NARRATIVA di qualsiasi genere ed anche in formato e-book, suddivisa nelle sezioni "EDITI" e "INEDITI".


L'iniziativa è patrocinata dall'Associazione Italiana AssoArtistiNazionale, presso la cui sede romana si è svolta la premiazione della I Edizione e da EDIZIONI SOVERA – GRUPPO ARMANDO EDITORE. Ha inoltre ricevuto numerosi riconoscimenti a livello nazionale.


Il più recente, la grande soddisfazione della presentazione del romanzo vincitore della sezione Editi, "Nessun segno sulla neve" di Daniela Alibrandi, edito da Laboratorio Gutenberg, alla manifestazione editoriale Più Libri Più liberi, svoltasi l'8 dicembre 2013 a Romamentre il vincitore della sezione Inediti "Il sorriso di Hans" di Giuseppe Barcellona pubblicato dalla Marotta Editore, continua a riscuotere successo di pubblico e ulteriori conferimenti.

Il Premio Letterario CiRCe nasce con l'intento di promuovere e sostenere le opere di ogni genere letterario e principalmente di rimandare agli autori un riscontro oggettivo e concreto di partecipazione, con premi fondamentali per la riuscita del proprio elaborato: pubblicazione, promozione e valutazione dell'opera.


Inoltre, vuole avvicinare ed invogliare alla lettura, grazie alla presenza di una giuria popolare composta da lettori volontari. A questo proposito sono ancora aperte le inscrizioni di partecipazione a tale giuria.

 

Per ricevere ulteriori informazioni e il relativo Bando di Concorso, è possibile scrivere a officinecirce@gmail.com. Si prega la diffusione del comunicato.

 

--
Lo Staff
CiRCe - L'espressione dell'Arte e della Cultura

domenica 4 maggio 2014

poesia a villa Pozzolini Firenze DAMMI MILLE BACI spettacolo

DAMMI MILLE BACI
spettacolo di poesia e musica
SALA ARCHI DI VILLA POZZOLINI VIALE GUIDONI 188
ore 16.00 Sabato 31 Maggio

Condotto e diretto da Elena Zucchini a cura dei poeti dell’Accademia alfieri con la collaborazione del gruppo vocale Armonia non solo Cantata diretto da m°Antonella Giovannini
La presidenza del consiglio di quartiere e la commissione cultura del Q5 invitano tutta la cittadinanza a partecipare allo spettacolo presso la Sala Archi di villa Pozzolini viale Guidoni 188 Sabato 31 Maggio ore 16.00 per un pomeriggio ricco di cultura e arte
Dopo il successo dell’evento sulla rosa dello scorso anno le due associazioni si trovano ancora insieme per una performance che unisce poesia e musica dedicata al bacio attraverso tutte le sue molteplici sfaccettature- proponendo ai concittadini questo spettacolo di cultura che intreccia le arti della poesia e della musica.
Nel Quartiere 5 si sviluppano da tempo percorsi culturali di pregio e questo evento si inserisce a pieno titolo tra le molteplici attività che la Commissione cultura propone alla cittadinanza.
Il racconto, vivace per la continua alternanza delle voci e i repentini inserimenti poetici, spesso inusitati, illustrerà le diverse accezioni che il simbolo della passione e dell'amore assume a seconda dell’epoca e della sensibilità dell’autore. Saranno alcuni poeti dell’Accademia Alfieri ad offrire al pubblico l’emozionante percorso costellato anche dalle loro poesie.
A movimentare ulteriormente la narrazione provvederà il coro “Armonia non solo cantata” diretto da Antonella Giovannini. Anche i brani musicali saranno quanto mai vari per completare il coloratissimo quadro ed avranno come filo conduttore il simbolo universale dell’amore e della passione.

l’ingresso è libero e gratuito

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI