Cerca nel blog

martedì 14 luglio 2015

Concorso “Haiku tra meridiani e paralleli – Terza stagione”

cover haiku seconda solo prima
Fusibilia Associazione Culturale in collaborazione con FusibiliaLibri promuove
Concorso letterario per antologia

Haiku tra meridiani e paralleli

Terza stagione

a cura di Dona Amati
 foto di Hitoshi Shirota
Scadenza 13 settembre 2015
"A scrivere un haiku basta un ragazzino alto come un germoglio di bambù" Basho
Continua il progetto editoriale di FusibiliaLibri sul lirismo degli haiku, i componimenti di origine giapponese. Dopo il felice esito dei due precedenti concorsi concretizzatosi nelle antologie Haiku tra meridiani e paralleli (da cui è scaturito, inoltre, un progetto di laboratorio poetico con gli alunni di un istituto comprensivo), presentate in diverse sedi, tra cui quelle del Museo di Roma in Trastevere, la casa editrice si avvia alla realizzazione del volume Haiku tra meridiani e paralleli – Terza stagione, anche stavolta per la curatela di Dona Amati e nella medesima raffinata veste grafica dei volumi precedenti, arricchita dalle immagini del fotografo di Yokohama, Hitoshi Shirota.
Anche con questo terzo invito, intendiamo realizzare un volume che comprenda composizioni con un'aderenza formale a quelle che sono le regole e gli elementi costitutivi dell'haiku la cui più pura resa espressiva è paragonabile a quella di una istantanea fotografica, di un quadro: l'haijin descrive l'attimo nella sua immediatezza, trasponendo nelle parole la percezione profonda della vita, quasi il misticismo della sua osservazione; del resto le regole tradizionali di composizione dell'haiku rimandano direttamente al minimalismo della filosofia Zen, allo spirito della essenzialità.
La narrazione è la descrizione dell'esperienza attraverso la lingua, uno strumento che oltre a comunicare contenuti, trasmette attraverso il lessico significati di molteplice valore emotivo, cosa questa ancor più vera per la poesia. E ciascuno di noi è portatore di un doppio patrimonio lessicale, attribuibile alla lingua appresa nell'infanzia, più circoscritta alla zona geografica di crescita, e all'idioma ufficiale della nazione d'appartenenza, perché così come Wittgenstein afferma "le lingue dal punto di vista fonetico sono migliaia, mentre dal punto di vista psicologico ne esistono solo due: la lingua materna o primaria e tutte l'altre lingue messe insieme o seconde"; è ragionevole perciò pensare che il dialetto sia comprensibilmente la lingua primaria, ovvero 'madre'. E nella memoria immaginativa si innestano dall'infanzia suggestioni sensoriali e sistemi di comunicazione a cui si continua ad attingere durante la vita, ivi compresa la lingua primaria.
Ecco quindi che il concorso letterario Terza stagione di Haiku tra meridiani e paralleli è articolato in due sezioni, la prima riservata agli haiku in lingua italiana e la seconda a quelli scritti nei dialetti conosciuti dagli autori. La struttura metrica sarà la canonica 5-7-5 sillabe per gli haiku scritti in italiano e per quelli in dialetto, ovviamente libera la traduzione di questi in italiano.
Regolamento
1. Il concorso è aperto a tutti (per i minorenni è necessaria l'autorizzazione dei genitori o di chi ne fa le veci).
2. Si richiede l'invio di quattro haiku in lingua italiana o in dialetto con a fronte traduzione in italiano, via mail alla redazione di Fusibilia Associazione fusibilia@gmail.com, indicando in oggetto "Concorso Haiku, tra meridiani e paralleli – Terza stagione, sezione…". Si concorre per una sola sezione.
3. È richiesta l'osservanza delle regole formali degli haiku:
• Tre versi di 5-7-5 sillabe (osservando le regole metriche della lingua italiana) sia per i componimenti in italiano che per quelli in dialetto (la traduzione di questi in italiano è ovviamente libera dal computo metrico)
• l'inserimento nell'haiku (condizione preferibile ma non indispensabile) del kigo, l'elemento stagionale
• il tema della composizione sia enunciato in un verso e venga poi sviluppato negli altri due, oppure vengano presentati due temi in contrasto o in concordanza
• l'inserimento di almeno uno dei quattro stati d'animo
(a) Sabi (distacco, pace, raccoglimento in solitudine)
(b) Wabi, (incanto e stupore per la semplicità dell'essere)
(c) Aware (rimpianto e nostalgia)
(d) Yugen (mistero ineffabile).
4 Gli elaborati devono pervenire in redazione entro il 13 settembre 2015 alla casella di posta fusibilia@gmail.com.
5 La partecipazione al concorso è gratuita.
6 Il giudizio della giuria è insindacabile.
7 Gli haiku selezionati saranno pubblicati nel volume "Haiku – tra meridiani e paralleli – Terza stagione", scatti del fotografo Hitoshi Shirota, edito da FusibiliaLibri.
8 I partecipanti i cui testi siano stati selezionati per la pubblicazione saranno informati sui risultati del concorso mediante mail personale e segnalazione sul sito dell'associazione www.fusibilia.it.
9 Nel file d'invio includere dati personali, indirizzo postale, indirizzo e-mail, telefono, brevissima nota biografica in terza persona inerenti notizie di pertinenza letteraria (che sarà pubblicata nel volume in caso di selezione) e, in calce al testo, la seguente dichiarazione firmata:
Dichiaro che i testi da me presentati a codesto concorso sono opere di mia creazione personale e inedite. Sono consapevole che false attestazioni configurano un illecito perseguibile a norma di legge. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della disciplina generale di tutela della privacy (L. n. 675/1996; D. Lgs. n. 196/2003) e la pubblicazione del testo, nel caso venga selezionato, nell'antologia edita da FusibiliaLibri senza nulla a pretendere a titolo di diritto d'Autore, pur rimanendo proprietaria/o dei diritti morali.
10. La partecipazione al concorso comporta l'accettazione di tutte le norme del presente regolamento.
 
 
Referente concorso: Dona Amati mobile 3460882439
info: http://www.fusibilia.it/?p=3207

Nessun commento:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI