Cerca nel blog

lunedì 7 dicembre 2015

Più libri più liberi: quasi 1 titolo su 10 pubblicato oggi in Italia ha un mercato straniero. ​Presentati i primi dati della fotografia AIE e ICE

 
Più libri più liberi: quasi 1 titolo su 10 pubblicato oggi in Italia ha un mercato straniero. Cresce l'interesse internazionale per narrativa e libri per bambini, diminuisce per saggistica e illustratiPresentati i primi dati della fotografia AIE e ICE
E i piccoli? Cresce il loro peso all'estero

Roma, 7 dicembre 2015. Quasi un titolo su dieci pubblicato oggi in Italia ha un mercato straniero. E' quanto emerge dalla ricerca sull'import/export dei diritti realizzata dall'Ufficio studi dell'Associazione Italiana Editori (AIE) su 1.200 editori, per conto dell'ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane e presentata oggi a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria in programma fino a domani al Palazzo dei Congressi dell'EUR.

Una fotografia su come l'editoria italiana si impone (o meno) all'estero, nell'acquisto e nella vendita dei diritti e che permette di coprire un vuoto di 8 anni (l'ultima che consentiva di farlo con questa analiticità e articolazione risale al 2007), grazie alla rilevazione dei dati di vendita/acquisto 2015 e 2014 dei diritti dei segmenti Narrativa, Bambini, Saggistica, Illustrati ecc.
Continuiamo ad acquistare più che a vendere titoli ma…Triplica rispetto al 2001 il peso dei titoli venduti all'estero rispetto alle novità pubblicate: erano il 3,2% 15 anni fa, sono oggi il 9,5%. In termini assoluti oggi gli editori italiani (che avranno pochi lettori, ma curiosi!) acquistano 10.672 titoli, ne vendono la metà: 5.844.

Cosa vendiamo? Sempre più narrativa e libri per bambini e ragazzi; meno saggistica e illustrati. Cambia l'interesse del resto del mondo per la nostra editoria: cresce di molto l'attenzione per la narrativa e gli scrittori italiani (+ 261,6% rispetto al 2007. I titoli di narrativa ceduti nel 2007 coprivano una quota del 17,7%, oggi raggiungono il 36,2%), e per i bambini e ragazzi (+107,1%; coprivano una quota del 28,8% nel 2007, oggi rappresentano il 35,6%). Diminuiscono la saggistica (-1,4%, passando da una quota del 27,9% del 2007 al 16,4% del 20015) e gli illustrati (-33%: copriva una quota del 17,7% nel 2007, oggi si attesta sul 7,1%). La prima come effetto indiretto del ruolo dell'università italiana, la seconda dovuta a un prodotto come l'illustrato che sconta nel mercato odierno gli elevati costi di realizzazione.

Dove? In Europa per circa la metà. Il 51,3% dei titoli venduti interessano l'Europa, il 19,7% il Centro e il sud America, "solo" il 6,5% il Nord America (anche se il dato è in crescita rispetto al 2007), il 14,3% l'Asia e il 5,2% l'Area del Pacifico.

E cosa acquistiamo? Sempre più narrativa e libri per bambini e ragazzi, sempre meno saggistica e illustrati: I titoli acquistati dall'estero sono sempre più quelli di narrativa (+50,1% rispetto al 2007), bambini e ragazzi (+38,4%) ma meno saggistica (-16%) e illustrati (-3,2%).
Da dove? In Europa per più della metà. Gli acquisti interessano il nostro continente nel 54,5% dei casi, seguiti dal 28,5% (in calo rispetto al 2007) di quelli dal Nord America e dal 13% dall'Asia.

E i piccoli? Cresce il loro peso all'estero. Pur rappresentando una quota ancora piccola nella vendita dei diritti all'estero, il 10,5%, sono cresciuti rispetto allo scorso anno del 9,2%, in linea con gli editori maggiori.
Cosa vendono i piccoli? Per lo più, saggistica e illustrati. Le vendite di diritti all'estero hanno interessato per il 37,2% la saggistica, per il 30,9% gli illustrati, per il 14% la narrativa e per il 6% i libri di bambini e ragazzi.
Cosa acquistano? Per quasi la metà (49%) manualistica, libri di self help, tempo libero e lifestyle. Per il 24,7% - 1 titolo su 4 – titoli di narrativa, per il 15,5% saggistica e per il 9,1% libri per bambini e ragazzi.

"In un'epoca di forti cambiamenti per l'editoria, - ha ricordato il Presidente dell'Agenzia ICE, Riccardo Maria Monti – i mercati esteri rappresentano un traino importante per il settore, come dimostrano i dati emersi dalla ricerca che, nell'arco di oltre 14 anni, hanno visto triplicare le vendite all'estero dei diritti. Ed è proprio da 14 anni, da quando è nata questa manifestazione, che l'Agenzia ICE e l'AIE lavorano assieme per promuovere la piccola editoria italiana. I dati relativi a quest'ultima – ha proseguito Monti – pur rappresentando una quota modesta verso l'estero, hanno incrementato le proprie esportazioni, rispetto allo scorso anno del 9,2% in linea con i maggiori editori. Questo fatto – ha concluso Monti – ci lascia bene sperare per il futuro e dimostra che il lavoro svolto in questi anni attraverso gli incoming di operatori e l'organizzazione di B2B sta dando i suoi frutti".


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI