Cerca nel blog

venerdì 27 febbraio 2015

Università Insubria di Como: laboratorio di traduzione di testi poetici

LABORATORIO DI TRADUZIONE DI TESTI POETICI ALL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL'INSUBRIA

 

Il Dipartimento di Diritto, Economia e Cultura dell'Università degli Studi dell'Insubria di Como organizza un Laboratorio di traduzione di testi poetici, a cura di Nieves Arribas, che prevede incontri con gli studenti, lezioni, conferenze di critici, editori e traduttori di poesia, e un concorso per le migliori traduzioni. Gli incontri si tengono dal 19 febbraio al 12 maggio a Como presso il Chiostro di Sant'Abbondio dell'Università dell'Insubria e presso il Liceo Scientifico Paolo Giovio. Intervengono Concepción Maldonado dell'Universidad Complutense di Madrid, Andrea Afribo dell'Università degli Studi di Padova, Raúl Díaz Rosales dell'Universidad de Sevilla, Nieves Arribas dell'Università degli Studi dell'Insubria e i poeti Milo De Angelis, Stefano Raimondi, Umberto Fiori e Davide Rondoni.


Il laboratorio si conclude martedì 12 maggio alle 11 nell'Aula Magna di Sant'Abbondio con l'incontro, inserito nell'ambito della quinta edizione Festival Internazionale di Poesia Europa in versi – Ecopoetry: dall'emozione alla ragione "Mettere a fuoco la vita: poesia e traduzione" con Davide Rondoni, durante il quale il poeta offrirà una riflessione a conclusione del laboratorio.


A seguire si terrà la cerimonia di assegnazione del premio alla migliore traduzione: verranno assegnate due borse di 510 euro per una vacanza di studio estiva a Valladolid in Spagna che permetterà di seguire un corso di lingua e cultura nella Fundación de la Lengua Española.

Il laboratorio prevede inoltre la pubblicazione delle migliori traduzioni fatte dagli studenti delle scuole superiori e del corso di Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale dell'Università degli Studi dell'Insubria.

 

Di seguito il programma nel dettaglio:

Giovedì 19 febbraio Aula 1.3 Sant'Abbondio, h. 17-18

Nieves Arribas (Università degli Studi dell'Insubria)

Presentazione del laboratorio

 

Giovedì 5 marzo, Aula 0.5 Sant'Abbondio, h. 16.30-17.30

Concepción Maldonado (Universidad Complutense, Madrid) e Nieves Arribas (Università degli Studi dell'Insubria)

Poesía y diccionarios, ¿por qué no?

 

Lunedì 9 marzo, Aula 1.3 Sant'Abbondio, h. 16.30-17.30

Andrea Afribo (Università degli Studi di Padova)

Panoramica sulla nuova poesia italiana

 

Giovedì 12 marzo, Aula 6.5 Sant'Abbondio, h. 16.30-17.30

Stefano Raimondi

Il poeta Stefano Raimondi si presenta e legge una selezione delle proprie poesie

 

Giovedì 9 aprile, Aula Magna, Sant'Abbondio, h. 16.30-17.30

Raúl Díaz Rosales (Universidad de Sevilla)

Poesía visual española

 

Sabato 11 aprile, Liceo Scientifico P. Giovio di Como, h. 11-12

Umberto Fiori

Il poeta Umberto Fiori si presenta e legge una selezione delle proprie poesie

 

Martedì 21 aprile, Aula Magna Sant'Abbondio, h. 16.30-17.30

Milo De Angelis

La via del ritorno

 

Martedì 12 maggio, Aula Magna Sant'Abbondio, h. 11

Davide Rondoni

Mettere a fuoco la vita: poesia e traduzione.

Nell'ambito della quinta edizione Festival Internazionale di Poesia Europa in versi – "Ecopoetry: dall'emozione alla ragione". Il poeta Davide Rondoni offrirà una riflessione a conclusione del laboratorio. A seguire, cerimonia di assegnazione del premio alla migliore traduzione.

 

 

Ingresso libero

 

Per informazioni:

maria.arribas@uninsubria.it

"La poesia tornerà. Dino Campana dopo i Canti Orfici nel centenario della pubblicazione dei suoi Versi sparsi"



Conversazione con 
Enrico Bandini e Pietro Lenzini



La conversazione di mercoledì 11 marzo alle ore 21 nella sala della Fondazione Gottarelli, Via Caterina Sforza 13 ad Imola, riguarda l'opera poetica di Dino Campana a cento anni dalla sua prima pubblicazione ed ha per titolo: "La poesia tornerà. Dino Campana dopo i Canti Orfici nel centenario della pubblicazione dei suoi Versi sparsi.

I Canti Orfici sono costituiti da ventinove componimenti di cui quindici già presenti nella precedente stesura e quattordici nuovi tra cui dieci in prosa che servono a riequilibrare il testo: quindici componimenti in versi e quattordici in prosa, con l'evidente intento di evidenziare un percorso. Il libro di Campana si alterna tra la prosa e i versi ad imitare Rimbaud e Baudelaire che erano stati i precursori nel creare un rapporto tra i due codici linguistici in una stessa opera unitaria.

Dino Campana, dopo la pubblicazione dei Canti Orfici, cercò di dare alle stampe un'edizione ampliata e migliorata della sua opera rispetto a quella uscita a Marradi nel 1914, oggi oggetto di culto per i bibliofili.

I tentativi di trovare una casa editrice disposta a realizzare il progetto si possono seguire nell'epistolario, soprattutto nelle lettere che si scambiarono Campana ed Emilio Cecchi tra la primavera e l'estate del 1916. Una prova del fatto che Campana considerasse l'edizione marradese provvisoria è data dall'esame di quelle copie dei Canti in cui trascrisse a penna i cosiddetti "Versi sparsi", testi usciti su riviste tra il 1915 e il 1916.

Dino Campana dopo i Canti Orfici si dedicò a una "poesia europea musicale e colorita", dimostrando di seguire logicamente una via, che va spesso riscontrata oltre i confini nazionali. Il poeta percorse una sua strada d'avanguardia raggiungendo, attraverso la destrutturazione della sintassi in trame fonico-cromatiche, esiti simili a quelli dell'arte totale. La sua ricerca non fu quindi distante, "pur nell'ignoranza reciproca", come notò il critico Piero Bigongiari, da quelle di artisti d'Oltralpe quali Vasilij Kandinskij e Arnold Schonberg.



Breve scheda del relatore

Enrico Bandini insegna lingua e letteratura italiana nella scuola secondaria di secondo grado. Ha ricevuto il premio per tesi di laurea Dino Campana da Sergio Zavoli, presidente di una giuria composta tra gli altri da Mario Luzi, Gabriel Cacho Millet, Ezio Raimondi e Franco Contorbia.
L'autore è inoltre giornalista professionista e collabora dal 2011 con Il Fatto Quotidiano, occupandosi di cronaca e cultura.


L'evento si svolge in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e Con.Ami

FONDAZIONE CENTRO STUDI TONINO GOTTARELLI

Per ulteriori informazioni
Fondazione Centro Studi Tonino Gottarelli
Via Caterina Sforza 13, 40026 Imola
Tel. 0542 24487; 3394767555; 3479441499

giovedì 26 febbraio 2015

NASCE IL PREMIO NERI POZZA/FONDAZIONE PINI/CIRCOLO DEI LETTORI DI MILANO

DEDICATO AI GIOVANI SCRITTORI UNDER 35 NASCE IL PREMIO NERI POZZA/FONDAZIONE PINI/CIRCOLO DEI LETTORI DI MILANO

 

1° NOVITA' -  Dalla neonata collaborazione fra il prestigioso Premio Nazionale Neri Pozza e la Fondazione Adolfo Pini/Circolo dei Lettori di Milano nasce una speciale SEZIONE GIOVANI  UNDER 35: il vincitore sarà pubblicato presso l'editore Neri Pozza, già promotore del medesimo,  importante premio letterario. Con l'iniziativa la Fondazione Adolfo Pini – che per  statuto sostiene le nuove generazioni – vuole guardare anche alla giovane letteratura, dopo iniziative analoghe in altre discipline culturali, quali musica, teatro, arte.

 

2° NOVITA' - Il Circolo dei Lettori di Milano – che già promuove la lettura con incontri felicemente salutati da pubblico e stampa – sarà parte attiva nell'iniziativa.

Una giuria composta da 10 membri scelti fra i lettori (7) e gli iscritti (3) ai corsi di scrittura creativa di Laura Lepri collaborerà con l'autorevole giuria del Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza nella selezione e indicazione del vincitore.

 

SCRITTURA E LETTURA NEL CUORE DI MILANO E DEI LETTORI: IL NOSTRO IMPEGNO CULTURALE, ORA RIVOLTO AI GIOVANI

 

 

LA SCADENZA PER PARTECIPARE AL CONCORSO E'  IL 10 APRILE 2015

 

LA PREMIAZIONE AVRA' LUOGO NEL MESE DI SETTEMBRE 2015.

 

IL BANDO DEL PREMIO NAZIONALE NERI POZZA SUI SITI:

 

WWW.NERIPOZZA.IT

WWW.FONDAZIONEPINI.IT

Premio Letterario Fogazzaro, due sezioni: racconti inediti e poesie edite


PREMIO ANTONIO FOGAZZARO 2015:
APERTI I NUOVI BANDI PER IL RACCONTO INEDITO
E LA POESIA EDITA IN LINGUA ITALIANA E IN DIALETTO


È giunto all'ottava edizione il prestigioso Premio Letterario Antonio Fogazzaro, nato per promuovere la narrativa e la poesia in lingua italiana e in dialetto. 

Tra i più attesi appuntamenti letterari, il Premio intende diffondere la figura e l'opera di Antonio Fogazzaro, uno degli scrittori più significativi della cultura letteraria fra Otto e Novecento e la conoscenza del territorio della Valsolda, terra natale della madre dello scrittore.

Nato a Vicenza nel 1842, Fogazzaro fu sempre legato a Oria, in Valsolda, un piccolo borgo comasco affacciato sulle sponde del lago di Lugano, località alla quale dedicò alcuni componimenti e dove ambientò il capolavoro "Piccolo mondo antico".

Per l'edizione 2015 il Premio Antonio Fogazzaro indice due concorsi: il primo è dedicato ai racconti inediti, il secondo alla poesia edita in lingua italiana e in dialetto.

RACCONTO INEDITO
"Il concorso letterario di questa ottava edizione riservato ai racconti inediti è un omaggio ai temi cari a uno dei più grandi scrittori irlandesi fra Otto e Novecento, William Butler Yeats (1865 – 1939,  Premio Nobel nel 1923), di cui ricorre il 150° della nascita. Il suo mondo poetico è edificato sui grandi miti ancestrali della sua terra e della cultura celtica fra magia, arcaiche pratiche dell'occulto, fiabe e cicli leggendari dei re e degli eroi, degli elfi e delle fate, una preziosa mescolanza di imprescindibile memoria ma anche di rinnovamento della lirica e della prosa europea. Spunti tematici che hanno solo il compito di suggerire liberamente agli autori concorrenti le trame dei loro racconti" spiega Alberto Buscaglia, curatore del Premio Antonio Fogazzaro.

"Le Muse, gli amori, gli eroi, la magia… e il reale" è quindi il tema (non vincolante) del concorso dedicato ai racconti inediti. A questa sezione del Premio, aperta a tutti i maggiorenni, potranno partecipare racconti inediti e mai apparsi o pubblicati nel web in lingua italiana che non superino 3.000 parole.  

I racconti saranno selezionati da un comitato di lettori e poi valutati da una giuria composta da Andrea Vitali, Giovanni Cocco, Gianmarco Gaspari, Gian Paolo Serino e Linda Terziroli. Gli elaborati vincenti saranno pubblicati nell'antologia "Premio Antonio Fogazzaro 2015 – VIII edizione" edita da New Press Edizioni. 
Inoltre, al primo classificato sarà assegnato un premio in denaro di 500 euro

La scadenza per la consegna degli elaborati è fissata per il 30 aprile 2015.

POESIA EDITA
Il secondo concorso del Premio Antonio Fogazzaro è dedicato invece alla poesia edita in lingua italiana e in dialetto (purché corredata dalla traduzione dei versi) pubblicata tra il 1°gennaio 2014 e il 1°maggio 2015 ed  è aperto a italiani e stranieri di lingua italiana, maggiorenni e fino ai cinquant'anni di età.
 
Le poesie verranno valutate da una prestigiosa giuria composta da Maurizio Cucchi, Laura Garavaglia, Tiziana Piras, Mario Santagostini e Matteo Vercesi

La migliore raccolta vincerà un premio in denaro di 1.000 euro. Inoltre, una selezione delle poesie premiate e di quelle segnalate dalla giuria sarà pubblicata nell'antologia "Premio Antonio Fogazzaro 2015 – VIII edizione".

Per il concorso di poesia edita i libri devono essere inviati entro il 10 maggio 2015.

I bandi dei concorsi e tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione si possono consultare sul sito internet www.premioantoniofogazzaro.it
La partecipazione al Premio Fogazzaro è gratuita.   
La cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà sabato 5 settembre 2015 a Villa Gallia a Como.

IL FESTIVAL CULTURALE
Oltre ai concorsi letterari, anche quest'anno il Premio Antonio Fogazzaro organizza una serie di incontri nei mesi di giugno, luglio e agosto ambientati negli scenari più affascinanti dei laghi di Lugano e di Como: incontri con autori, proiezioni cinematografiche e iniziative dedicate alla valorizzazione delle culture del territorio, al turismo culturale e gastronomico.


 
Il festival è organizzato in collaborazione con Parolario, manifestazione legata ai libri e alla cultura che si tiene ogni anno a Como.

Per informazioni:

mercoledì 25 febbraio 2015

Terra d'ulivi edizioni indice un concorso per poeti e narratori

CONCORSO Terra d'ulivi edizioni per poeti e narratori

La nostra casa editrice lancia un concorso per poeti e narratori diviso in due sezioni.
1) Poesia inedita
2) Narrativa breve inedita
Entrambi le sezioni sono a tema libero
Una giuria qualificata sceglierà le opere più significative:
L'autore che si qualificherà come vincitore di ogni sezione avrà un'offerta di pubblicazione da parte di Terra d'ulivi edizioni;
Gli autori le cui opere si classificheranno al secondo posto e a seguire fino al sesto posto vedranno le loro opere pubblicate in un libro collettivo, la cui pubblicazione è prevista per il mese di settembre 2015

Per partecipare è necessario:
- inviare i propri testi entro il 31 maggio in formato word in forma anonima
- accludere in documento separato e nello stesso invio del materiale, i dati dell'autore alle seguente e mail: elioscarciglia@libero.it - emanuelescarciglia@libero.it 

farà fede la data che comparirà nell'e mail stessa .

POESIA E NARRATIVA-
-La silloge poetica dovrà contenere da un minimo di 5 ad un massimo di 10 poesie.
-Per la narrativa breve non bisognerà superare le 15 cartelle formato A5.

Non è prevista nessuna quota di partecipazione, ma l'acquisto di uno tra i seguenti titoli quale condizione per l'accesso al concorso stesso:

- Canto senza voce di C. Ruggeri con allegato 'Claudia Ruggeri' documentario di Elio Scarciglia http://www.edizioniterradulivi.it/collane/le-ossidiane/canto-senza-voce-con-allegato-documentario-claudia-ruggeri-di-elio-scarciglia/70

- Sembra quasi che il sole tramonti - omaggio a Edoardo De Candia. Libro fotografico a colori con documentario in allegato. http://www.edizioniterradulivi.it/fuori-collana/sembra-quasi-che-il-sole-tramonti/78

La scelta di questi testi è da considerarsi quale omaggio, da parte della casa editrice, a due tra i migliori esponenti salentini dell'arte e della poesia che si intendono diffondere, entrambi fortemente accomunati da una particolarissima personalità, da una tragica fine e dal mancato riconoscimento in vita dei loro grandi talenti.

L'acquisto dovrà essere effettuato dal sito della casa editrice, ai link sopra indicati, a nome dell'autore partecipante prima della spedizione dei testi.

Elio Scarciglia
www.elioscarciglia.it
cell. 320 1532619

Riparte il concorso nazionale di poesia "CASA MIA... CASA MIA..."

Anche quest'anno riparte il concorso nazionale di poesia sul tema 'casa' CASA MIA... CASA MIA...

Il concorso vuole aprire un dialogo sul tema scottante della casa e vuole farlo usando la poesia, il mezzo aulico consentito per l'amore e la satira

La poesia come espressione dei propri pensieri, ma anche come forma letteraria con le sue regole

La poesia è stata scelta come veicolo di comunicazione perchè oggi c'è bisogno di Poesia

Il tema casa è un tema affettivo, ma anche un problema scottante e parlarne è importante

L'Associazione Culturale R.E.G.I.S. apre il bando per la sesta edizione del concorso "Casa mia... Casa mia..."
per scaricare il bando potete cliccare quì 

Anche quest'anno due sezioni: sezione A in lingua Italiana e sezione B in romanesco

Giuria d'eccezione con Lidia Ferrara, Marcello Teodonio, Jole Chessa Olivare e Giovanna Napolitano 

Sede di premiazione La sala del Carroccio sita in Piazza del Campidoglio, 1 

Inviate le poesie entro il 13 maggio 2015.

La serata di premiazione sarà il 25 giugno 2015.

lunedì 23 febbraio 2015

24 febbraio 2014 - 24 febbraio 2015. @Stoleggendo compie un anno

365 giorni con @Stoleggendo. Il club dei lettori doc supera i 10mila followers

Il progetto lettura noprofit @Stoleggendo compirà un anno il 24 febbraio 2015. Ideato dal giornalista messinese 34enne Francesco Musolino, questo progetto è basato su una semplice idea di partenza.

I lettori sono spesso considerati come persone che amano la solitudine – se non altro per poter leggere in santa pace – ma oggi i nostri tempi sono scanditi dalle notifiche dei social network e i lettori, divenuti utenti dei social network, possono "riconoscersi online" e creare una comunità con cui condividere la propria passione. Un tweet alla volta.

Recentemente l'AIE ha sottolineato la scomparsa di oltre 820mila lettori nel nostro paese, così @Stoleggendo vuol essere un fattivo invito alla lettura e in meno di un anno l'account twitter di @Stoleggendo ha raggiunto e superato la straordinaria quota di 10 mila followers (seguendone a sua volta circa 2300), seguendo rigidamente netiquette ovvero senza mai invitare al follow o al retweet, senza mai creare spam, né agire per finalità di promozione commerciale. Ma gli account che propongono citazioni letterarie sono centinaia sui social, cos'ha di diverso @Stoleggendo?

Il cuore di questo progetto lettura noprofit sono i #readerguest, termine coniato da Musolino per definire giornalisti, scrittori, editor e librai nazionali che accettano di gestire in prima persona l'account @Stoleggendo per uno/tre giorni ciascuno (con un calendario in continuo aggiornamento e consultabile online), raccontandosi un tweet alla volta e in totale libertà.

Ciascun #readerguest sin dal 24 febbraio scorso, ha ideato hashtag di successo (#libririletti, #ricominciarealeggere, #capolavorifuturi #libriesesso #NobelMancati sono solo alcuni fra i tantissimi lanciati sull'account), twittato citazioni, riscoperto autori dimenticati o celebrato capolavori, fotografato stralci di testo o le copertine dei libri amati, ha lanciato temi e dibattiti letterari, provocazioni e persino giochi letterari (come #indovinalaquarta e #poesiaverticale).

Scrittori, giornalisti, editor e librai convergendo su un account – come #readerguest ma anche come "follower" – possono davvero creare una virtuale platea di utenti/lettori, generando un effetto onda di condivisione delle citazioni.

Al compimento del primo anno si saranno già alternati ben 123 #readerguest cui si aggiungono 8 festival che sono stati ospitati su @Stoleggendo con la finalità di poter veicolare ed essere mezzo di amplificazione delle realtà culturali più interessanti (fra cui PordenoneLegge, WomenFictionFestival a Matera, TaoBuk, ATuttoVolume).

Il progetto lettura noprofit @Stoleggendo è stato ospitato nel cartellone ufficiale di BookCity2014 con il primo evento ufficiale nazionale e nella rassegna del Formia Festival #900 ed inoltre è stato mediapartner del festival "Internazionale a Ferrara 2014" e della rassegna Microeditoria 2014. Il progetto lettura noprofit @Stoleggendo è stato presentato nell'ambito della rassegna RepubblicaNext-Repubblica delle Idee lo scorso 18 ottobre a Palermo. E nel 2015 saranno almeno tre i festival letterari nazionali cui @Stoleggendo verrà invitato, partecipando a panel tematici e organizzando eventi con la partecipazione dei propri #readerguest per incontrare il pubblico di lettori e followers.

Il successo di progetto lettura noprofit @Stoleggendo sorprende ma forse è la semplice  dimostrazione che l'invito alla lettura fattivo ed entusiasta, può essere veicolato proprio dai social network. @Stoleggendo avrà raggiunto il suo scopo se ogni follower della pagina parteciperà attivamente, non solo ritwittando ma anche citando, a sua volta, dai propri libri amati, dimostrando così che «la lettura è un virus dolce, da cui lasciarsi contagiare».


Alcuni dati

-         L'account @Stoleggendo è nato il 24 febbraio con il primo tweet;
-         Dal 24 febbraio 2014 al 24 febbraio 2015 si saranno alternati 123 readerguest, di cui 70 Donne e 53 Uomini (57% donne 43% uomini).
-         La media tweet giornaliera del progetto @Stoleggendo è di 60 tweet.
-         Glenn Cooper è stato #readerguest dagli Stati Uniti il 3 ottobre;
-         Fra i readerguest del progetto ci sono Nicola Lagioia, Tito Faraci, Stefano
Piedimonte, Ester Viola, Alessia Gazzola, Rosa Polacco,
               Marcello Simoni, Stefano Petrocchi, Teresa Ciabatti, Corrado Fortuna…
      - Durante la pausa estiva, la readerguest Anna Da Re ha "guidato" @Stoleggendo dagli States con #AnnainLa #readerguestastellestriscie;
      - Lo scrittore islandese Jon Kalman Stefansson è stato #readerguest twittando nella sua lingua natia;
       - Le scrittrici Laura Imai Messina e Francesca Scotti hanno twittato dal Giappone;
      - Stoleggendo ha collaborato con Premio Strega, PordenoneLegge, Festivaletteratura, LibriCome, Taobuk, A tutto volume, Naxoslegge, Sabirfest;
      - @Stoleggendo ha partecipato al progetto @TwitSofia_it #istruzionidifelicità;
      - @Stoleggendo ha collaborato e ospitato diversi progetti culturali già attivi su   Twitter: TwLetteratura, Piccoli Maestri, Un blog di classe, TwitSofia, #fallabreve e seguiranno altre collaborazioni future;
      - Il progetto di rilettura di Pinocchio @TwPinocchio organizzato dal progetto   @TwLetteratura si è esplicitamente ispirato allo schema del progetto noprofit @Stoleggendo
      - Il percorso comunicativo e creativo del primo anno di @Stoleggendo verrà raccontato mediante un ebook gratuito, raccogliendo le riflessioni e i contributi dei #readerguest, alcuni dati esplicativi e altro ancora…


Estratti dalla Rassegna Stampa (qui la rassegna completa)

«Ormai @Stoleggendo è diventato un punto di riferimento»
Emanuele Tirelli, L'Espresso

«Musolino ha unito i due gesti più solitari al mondo, perdersi in un testo e twittare, per diffondere il virus dolce della lettura»
Annarita Briganti, RepubblicaSera

«Il progetto lettura no-profit ideato dall'instancabile Musolino è cresciuto di mese in mese»
Antonio Prudenzano, Il Libraio

«Un account su Twitter che parte da un progetto semplice: dichiarare in 140 battute le letture in corso».
RaiLetteratura

«Una community di lettori e scrittori twittaroli che si incontra per la prima volta a Bookcity»
Laura Pezzino, VanityFair.it

«Un vero catalizzatore di tutto ciò che si può dire e raccontare sui libri, il tutto in mano a esperti del settore»
Paolo Armelli, Wired.it

«Critici, poeti e scrittori si alternano come #readerguest, per raccomandare riscoperte, scommettere sui classici di domani o commentare eventi letterari di spessore»
Alessandro Zaccuri, Avvenire

«L'incredibile successo del progetto @Stoleggendo»
Alessandra Fiori, Metro

«Va forte su Twitter la community "Stoleggendo"»
Annarita Briganti, DonnaModerna.com

«Raccontarsi un tweet alla volta, in totale libertà. Questo è il segreto di @Stoleggendo»
Leggo

«@Stoleggendo cresce un tweet alla volta perché "la lettura è un virus dolce da cui lasciarsi contagiare"»
Costanza Villari, La Gazzetta del Sud

«Nasce @Stoleggendo. Un progetto no-profit per incentivare la lettura»
Massimo Maugeri, Letteratitudine

«La lettura cambia volto e si adatta alla logica dei social network con il progetto noprofit @Stoleggendo»
AffariItaliani.it

«non perdetevi @Stoleggendo, un profilo che nasce dal progetto di Francesco Musolino di "lettura per incentivare la lettura"».
Alice Maccario, Hubblog.it

«Ma come direbbe Francesco Bonami, forse poteva pensarci qualcun altro, magari anche uno di voi, però ci ha pensato prima lui».
Vincenzo Pellegrino, Blog Taormina



Info:
Per consultare il manifesto e il calendario
L'account @Stoleggendo
L'account di Francesco Musolino

Amazon.it lancia "Leggi l'estratto" per conoscere incipit di 95.000 libri cartacei

Un libro non si giudica dalla copertina… ma dall'incipit

 
Su Amazon.it è ora possibile leggere l'incipit di oltre 2 milioni di libri cartacei prima di effettuare l'acquisto

 A questo LINK sono disponibili ulteriori materiali relativi alla notizia (immagini, PDF, ecc...), 
su iPressLIVE, NewsSocialPlatform per giornalisti, blogger e uffici stampa


LUSSEMBURGO, 23 febbraio 2015 – Prima di acquistare un libro tutti vorrebbero avere la possibilità di sfogliare le prime pagine per capire se l'opera risponde alle proprie attese.


Per questo Amazon.it mette a disposizione dei propri clienti la funzione "Leggi l'estratto" che consente di leggere la prima parte di un libro cartaceo direttamente dalla pagina prodotto del libro, cliccando sopra l'immagine di copertina, prima di procedere all'acquisto.


La funzione "Leggi l'estratto" è disponibile per più di 2 milioni libri in tutte le lingue di cui 95.000 in lingua italiana, compresi i recenti bestseller:


Numero Zero
 di Umberto Eco
,

Dire, fare, brasare di Carlo Cracco,

Avrò cura di te di Massimo Gramellini

 

Scopri alcuni dei titoli di cui è possibile leggere l'estratto direttamente dal browser al seguente link: www.amazon.it/leggilestratto

sabato 21 febbraio 2015

Pantelleria. Al via il Caffè letterario: cinque appuntamenti per un suggestivo viaggio nella letteratura contemporanea

Pantelleria. Prende il via il Caffè letterario promosso dal Comitato "Preziosa Pantelleria": cinque appuntamenti mensili per un suggestivo viaggio nella letteratura contemporanea. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con la Soprintendenza del mare, SiciliAntica, l'Associazione Astarte e il patrocinio del Comune di Pantelleria.  .

Si inizia Domenica 22 febbraio 2015 alle ore 16,30 presso la Mediateca Comunale, in località Punta San Leonardo a Pantelleria, con la lettura di brani tratti da "Il sorriso dell'Ignoto marinaio", scritto da Vincenzo Consolo e da "L'isola dei Pantei" di Giorgio De Simone. Nel racconto di Consolo il Mandralisca, barone di Cefalù, ritorna, per mare, nella sua città dopo aver acquistato da uno speziale di Lipari, la preziosa tavoletta che rappresenta l'ignoto Marinaio di Antonello da Messina. Ne "L'isola dei Pantei", piccolo libro edito da Sellerio, viene raccontata Pantelleria all'interno di una favola d'amore.

Le letture saranno intervallate da brani musicali scelti ed eseguiti dai ragazzi dall'associazione "Astarte Pantelleria", inoltre Simona Scialanga, del Comitato "Preziosa Pantelleria, racconterà "Siracusa come un incanto" di Vincenzo Consolo" . Ad Antonietta Giglio, dell'Associazione "Figli del Vento" è invece affidata la favola dei Pantei.

Gli appuntamenti del Caffè letterario sono previsti per Domenica 22 marzo con la lettura di brani tratti dal libro di Giuseppe Rizzo "Piccola guerra lampo per radere al suolo la Sicilia", e per Domenica 19 Aprile con un incontro dedicato al libro di Andrea Camilleri "La strage dimenticata". Sono stati inoltre inseriti, nella programmazione di quest'anno, due pomeriggi speciali. 

Il primo, previsto per Domenica 10 maggio, in occasione della festa della mamma, il Comitato incontrerà, in una "merenda letteraria" , i bambini di Pantelleria. In questa occasione è prevista la presenza di alcuni degli autori de "I racconti del Faro", editi dalla casa editrice Quanat. 

Nel secondo pomeriggio, previsto per Domenica 7 Giugno, il Caffè letterario ospiterà Giuseppina Torregrossa, apprezzata scrittrice siciliana, autrice di alcune opere letterarie tra cui: "La miscela segreta di Casa Olivares", "il cunto delle Minne" e "A Santiago con Celeste". Una sezione speciale del Caffè letterario, intitolata "Pantabook", è dedicata ai racconti di viaggiatori che hanno avuto come meta l'isola di Pantelleria: Garcia Marquez, Alexandre Dumas, Edmondo De Amicis.

Il Comitato "Preziosa Pantelleria" è una associazione no profit nata nel luglio del 2014 sull'isola di Pantelleria. Il suo scopo principale è quello di promuovere, da solo o in sinergia con altri organismi privati e enti istituzionali, la cultura, l'arte e il territorio dell'isola, da moltissimi conosciuta ed amata per le sue bellezze naturali, ma in grado di raccontare mille altre storie e di presentarsi sempre in modo nuovo e inatteso. 

Il Comitato ha recentemente promosso una importante mostra d'arte contemporanea dedicata a Michele Cossyro, pittore e scultore di origini pantesche, curata da Bruno Corà, Presidente della Fondazione Burri, in collaborazione con il Museo d'arte Contemporanea di Sicilia – Riso, e si è impegnato per la riapertura della mostra archeologica "Preziosa Pantelleria".



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 20 febbraio 2015

Premio Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea Apollo dionisiaco a Roma

Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea "Apollo dionisiaco"




L'Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea di Roma, Polo di Libera Creazione, Formazione, Ricerca e Significazione del Linguaggio Umano, Poetico e Artistico, in Convenzione Formativa con l'Università degli Studi di Roma Tre e con il Patrocinio dell'ANCI, dell'Assessorato Scuola Infanzia Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale e della Provincia di Roma, Presidente Fondatrice la prof.ssa Fulvia Minetti, bandisce la II Edizione a.a. 2015 del Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea "Apollo dionisiaco", che si apre a poesie, opere di pittura, scultura, grafica e fotografia d'arte, edite o inedite, di autori e artisti di ogni età e nazionalità.

L'evento artistico-letterario valorizza le espressioni creative e il senso dell'Arte, luogo fra dionisiaco e apollineo e rituale della costituzione e del divenire di linguaggio e identità.

Il 19 Settembre 2015 in cerimonia e mostra a Roma, ai Poeti e agli Artisti vincitori e meritevoli sarà conferito il Diploma dell'Accademia, la Critica all'opera con pubblicazione gratuita sul sito ufficiale e il Trofeo aureo, argenteo e argenteo brunito "Apollo dionisiaco" dello scultore Pietro Malavolta, in pregiatissime fusioni a mano del Laboratorio Orafo Rocchi di Via Margutta in Roma.

Invio delle opere e iscrizione, entro il 30 Giugno 2015, si realizza via e-mail.

Il bando è pubblicato sul sito dell'Accademia:

martedì 17 febbraio 2015

Seconda edizione corso scrittura a cura GeMS

IN PROGRAMMA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO A CURA DI GEMS, GRUPPO EDITORIALE MAURI SPAGNOL, IL PIÙ GRANDE GRUPPO EDITORIALE INDIPENDENTE ITALIANO.

Il corso si articolerà in 12 lezioni più una lezione-seminario conclusiva: le lezioni saranno condotte da Oliviero Ponte Di Pino e da autori e direttori editoriali di fama nazionale e internazionale. 

Le iscrizioni sono aperte fino al 23 febbraio 2015 ma i posti ancora disponibili sono pochi.


Un breve video di presentazione del corso è disponibile a questo link 
http://youtu.be/22v4TODW11w

Per informazioni:

Tel. 02 70108702 o 329 9581101 / Mail: info@corsicorsari.it

giovedì 12 febbraio 2015

Un solitario tuffo nel cuore

...e poi ci sono quelle sere in cui il cuore ti si risveglia come d'improvviso e resti soltanto tu e i battiti del tuo cuore.

mercoledì 11 febbraio 2015

Presentazione del libro MASSIMO GIROTTI. CRONACA DI UN ATTORE (Teke Editore-CSC) - Cinema Trevi, 18 febbraio


TEKE EDITORI
in collaborazione con il
Centro Sperimentale di Cinematografia
presentano

MASSIMO GIROTTI
Cronaca di un attore




Presentazione del volume di
Roberto Liberatori

Mercoledì 18 Febbraio – Ore  20,45

CINEMA TREVI – CINETECA NAZIONALE
Vicolo del Puttarello 25 – Roma

Interverranno:
Arnaldo Catinari, Liliana Cavani, Massimo Guglielmi, Roberto Liberatori, Giuliano Montaldo

Moderatrice:
Laura Delli Colli

A seguire proiezione del film: In nome della legge di Pietro Germi (1949, 100')

Ingresso libero


Una monografia dedicata ad un attore caduto vittima di una cultura dell'oblio che governa il nostro tempo. Questo è Massimo Girotti. Cronaca di un attore, primo saggio di Roberto Liberatori che, pubblicato da Teke Editore in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, verrà presentato mercoledì 18 febbraio alle ore 20,45 presso il Cinema Trevi, sede del CSC ubicata nel centro storico di Roma. Oltre all'autore, interverranno all'incontro Arnaldo Catinari, Liliana Cavani, Massimo Guglielmi, Giuliano Montaldo e Laura Delli Colli, in veste di moderatrice. A seguire verrà proiettato il film In nome della legge di Pietro Germi.

La vicenda artistica di Massimo Girotti si snoda nell'arco di oltre sessanta anni della nostra storia, a partire dal 1939 quando, da studente universitario proveniente da una famiglia borghese di origini marchigiane, si ritrovò a godere da un giorno all'altro di una inaspettata popolarità. E' la bellezza che lo fece notare e lo impose all'attenzione del pubblico e di giovani cineasti. Ma questa magnifica presenza scenica, vissuta spesso come un ostacolo, fu solo il punto di partenza per un lungo lavoro di crescita professionale e intellettuale. Complice l'incontro e il sodalizio umano e artistico con registi come Alessandro Blasetti, Giuseppe De Santis e Luchino Visconti, solo per citare quelli più vicini a lui per sensibilità e cultura, Girotti costruì un modello di professionismo basato sul rigore che lo fece resistere all'usura del tempo.
Uomo schivo e riservato, non alla ricerca di facili successi, Girotti diede prova di carattere anticonvenzionale nel lavoro, ma nella vita privata mantenne equilibrio e semplicità,  incarnando una sorta di regolarità nell'arte. Questo libro indaga l'uno e l'altra, restituendoci l'immagine completa di un uomo moralmente impeccabile e un attore "anti-eroe" la cui lunga carriera fu edificata da importanti traguardi, benché spesso inosservati.

Roberto Liberatori è nato a Roma, dove vive. La sua passione per il cinema ha origini lontane, davanti al piccolo schermo in bianco e nero. Laureato in Lettere, lavora in ambito televisivo dove si occupa anche di cinema. Questo è il suo primo libro.

MASSIMO GIROTTI. CRONACA DI UN ATTORE
di Roberto Liberatori
©2015 Teke Editori con Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia
Tutti i diritti riservati
ISBN 9788897217237
I edizione gennaio 2015
Stampato in Italia
Andersen Spa - Borgomanero (NO)

TEKE EDITORI
Presidente: Lucia Piera de Paola
Direttore editoriale: Raffaele Crognale
Via Alberico II, 35 Roma
http://www.tekeditori.com


martedì 10 febbraio 2015

"Così ho deciso": l'esordio in libreria di Valentina Di Blase

Una storia narrata in prima persona tra realtà e immaginazione, tra narcolessia e autismo, tra schizofrenia e criminalità. Così ho deciso, in uscita a febbraio per l’editore siciliano EventualMente, è il romanzo d’esordio di Valentina Di Blase, classe 1980. Un romanzo di sole 40 pagine, breve ma intenso, come gli eventi musicali e culturali che l’autrice ha raccontato per oltre un decennio sulle pagine della rivista «Il Mucchio Selvaggio».

La storia, quasi priva di elementi spaziali e temporali, si sviluppa nella mente del protagonista. Un viaggio onirico, a tratti allucinato, in compagnia di personaggi dapprima indistinti, poi messi lentamente a fuoco, infine sfumati nel nulla, senza dare al lettore alcuna certezza. La piena comprensione e l’aspetto razionale diventano obiettivi secondari: conta il viaggio, non la meta.

Il tema della personalità disturbata, quando non della vera e propria follia, esercita una forte attrattiva sui giovani autori, come Valentina Di Blase. Non solo in letteratura, come dimostra il recente premio internazionale vinto da The Town of Light, un videogioco nominato “miglior progetto emergente” alla recente Game Connection di Parigi: ambientato nell’ex ospedale psichiatrico di Volterra, è stato realizzato da un gruppo di giovani sviluppatori italiani.

E quando il lettore di Così ho deciso ha ormai rinunciato a capire, godendosi semplicemente gli stimoli del viaggio, arriva il colpo di scena, il pugno allo stomaco con cui l’autrice dimostra di avere anche una vena drammatica.

«Ho provato ad andare oltre il tangibile, cercando di sprofondare nel mio essere, nascondermi dietro la maschera di un personaggio inventato ma intriso di me stessa» spiega Valentina Di Blase. «La fantasia e l’istinto hanno creato ambientazioni e personaggi che uscivano fuori inaspettatamente. Un’esperienza catartica e spesso spaventosa, ma vera.»
Valentina Di Blase, nata a Roma nel 1980, è sempre stata appassionata di arte e letteratura. Per oltre dieci anni, dal 2001 al 2012, ha collaborato con la rivista di musica e cultura «Il Mucchio Selvaggio», realizzando reportage in Italia e all’estero. Nel 2001 ha vinto il primo premio per il concorso Solinas Scrivi Roma Giovane. Così ho deciso è il suo primo romanzo.

lunedì 9 febbraio 2015

MISS MEDIA e' ONLINE


MISS MEDIA
è
una graphic novel / rivista
di
informazione, cultura, attualità, salute, moda ecc. ecc.

Per orientarsi nella selva delle informazioni, dei consumi, del lavoro e del tempo libero.

Ne è protagonista e conduttrice la giovane giornalista
MISS MEDIA

Le sue avventure fra attualità e curiosità
ci propongono soluzioni, consigli, scoperte, suggerimenti
su
occasioni, viaggi, libri, locali, ristoranti, film, automobili, gioielli, abbigliamento, centri sportivi, teatri, beni ecc. ecc.

ONLINE SU
 
www.missmedia.it
 

domenica 8 febbraio 2015

IN PIEDI SIGNORI DI FRONTE A UNA DONNA

IN PIEDI SIGNORI, DAVANTI A UNA DONNA
Nell'ambito delle manifestazioni dedicate alla festa della donna , su richiesta della commissione cultura del Quartiere 5 del Comune di Firenze, L'Accademia Alfieri propone uno spettacolo di arti varie tra poesia , pittura e musica, per ripercorrere la storia delle lotte e delle conquiste delle donne, dalla casalinga alla letterata illustre.
Un invito a vedere i percorsi dell'emancipazione femminile con occhio critico e commosso, a volte duro e scarno altre dolce e affettuoso, e ancora ammirato e compiaciuto.
Lo spettacolo realizzato da un'dea di Elena Zucchini con la collaborazione di molti poeti e poetesse dell'Accademia Alfieri,si svolgerà presso il Teatro delle Spiagge con inizio alle ore 21 , via del Pesciolino 267a Firenze,(una traversa di via Pistoiese), al primo piano del supermercato Conad, con accesso dalla scala o dall'ascensore a destra dell'ingresso.
Per l'occasione il foyer del teatro ospiterà la mostra di pittura delle artiste pittrici e poetesse protagoniste dello spettacolo,la mostra aprirà il 7 Marzo alle ore 18 e rimarra visibile ogni giorno dalle ore 9,30, alle ore 19 ,fino al 12 Marzo.
L'ingresso è libero e gratuito ma per i posti è consigliabile la prenotazione al 3395904072 , è possibile prenotarsi fino al giorno prima dello spettacolo
gli spettatori possono parcheggiare gratuitamente nel parcheggio in superficie del supermercato conad, aperto anche la notte, per accedere al teatro salire al 1° piano tramite la scala vicino agli ascensori o utilizzando gli ascensori stessi
PER CHI RAGGIUNGE IL TEATRO CON GLI AUTOBUS CI SONO LE LINEE 35 E 56 fermata presso il centro commerciale Conad, per chi arriva dall'autostratda: uscita Firenze nord (10 minuti circa)
Tiziana Curti

giovedì 5 febbraio 2015

Moscufo, Reading Poetico Letterario “CIBO PER LA MENTE” 6 Febbraio Sala Consiliare


Il Comune di Moscufo e l'Associazione Culturale "Gli Amici di Peppino", in collaborazione con il Centro Polifunzionale "Train de Vie" dell'Associazione "On the Road Onlus" di Pescara organizzano l'iniziativa "CIBO PER LA MENTE – READING POETICO LETTERARIO", venerdì 6 febbraio 2015, ore 18,00, presso la Sala Consiliare del Comune di Moscufo (PE), in Piazza Umberto I, n. 9. Ingresso gratuito.

DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA
Il Centro Polifunzionale per Persone Senza Dimora "Train de Vie", Associazione On the Road Onlus, avendo inserito una dinamica ricreativo-culturale tra le proprie metodologie d'intervento, allo scopo di creare occasioni di inclusione e coesione sociale, da anni ormai, organizza eventi di sensibilizzazione per la cittadinanza. 

Il Reading poetico-letterario "Cibo per la Mente" , dunque, è l'occasione per proporre a tutta la cittadinanza gli elaborati più significativi frutto dei laboratori di scrittura creativa a cui partecipano attivamente i nostri ospiti. Lo spettacolo si configura come un momento di forte, penetrante sensibilizzazione e di testimonianza da un lato, come di espressione di risorse e competenze dall'altro. Il tratto, lo scrivere, è la prova che essi non hanno abbandonato la vita, i legami, la propria storia. E' una prova tangibile della loro voglia di esperire nuove relazioni, di comunicare, di sentirsi vivi. 

Negli ultimi tempi, la volontà di rendere tutto ciò ancor più tangibile e reale ha spinto gli operatori e gli stessi ospiti del Centro, a ripensare tale iniziativa in un'ottica ancor più partecipativa. A tale scopo, l'ultimo ciclo laboratoriale si è concluso con un Reading in cui gli scrittori sono divenuti attori, leggendo ed interpretando in prima persona le proprie opere. La ricaduta sul territorio di un evento dal così alto coinvolgimento emotivo è stata tale che si è inevitabilmente susseguita la decisione di tramutare tale rappresentazione in uno spettacolo itinerante, in cui a giovarne non fossero più i soli cittadini di Pescara, ma chiunque, a livello locale e transregionale, avesse la volontà di cibare la propria mente. 

Tale carrozzone si sostanzia di 7/10 scrittori-attori che interpretano le proprie sudate carte, improvvisazioni musicali di artisti locali, coordinamento degli operatori del Centro Train de Vie e l'essenziale supporto del pubblico.

RITRATTI DI POESIA 5 febbraio Roma Tempio di Adriano - Comunicato Stampa


Ritratti di Poesia
C'è bisogno di poesia e di super eroi…

dal Poetry Slam alla Street Art



A Roma, il 5 febbraio, presso il Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra,

si tiene la IX edizione della manifestazione «Ritratti di Poesia», promossa dalla Fondazione Roma

Si svolge a Roma giovedì 5 febbraio, presso il Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra, la nona edizione di «Ritratti di Poesia». La manifestazione, nata nel 2007 per volontà del Presidente della Fondazione Roma – il Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, che ne è l'ideatore –, da molti inverni segna una data da non perdere sul calendario per tutti coloro che amano il genere letterario poetico.

«La rassegna Ritratti di Poesia  – dichiara il Presidente Emanuele – ebbe inizio nove anni fa come un piccolo 'salotto' sul tema della poesia, nel convincimento che in Italia la poesia dovesse avere la medesima visibilità e fruibilità di altre forme artistiche, quali il cinema, il teatro, la musica e la danza. Abbiamo fatto molta strada da quella data, mossi dalla passione e dalla volontà di portare a Roma una iniziativa che potesse arricchire, in modo originale, l'offerta culturale della città e del Paese. Oggi la manifestazione rappresenta un punto di riferimento, a livello nazionale ed internazionale, per il genere poetico e vanta la partecipazione di poeti noti, italiani e stranieri, accanto al talento di voci esordienti. Sono orgoglioso – conclude Emanuele – del percorso che è stato fatto; la grande partecipazione popolare, che si rinnova sempre più ampia di anno in anno, è la conferma della bontà dell'iniziativa e ci dà l'entusiasmo per crescere ancora e rinnovarci».    

La manifestazione, che propone ogni anno un ampio parterre di esponenti di spicco della poesia italiana e internazionale, presenta quest'anno due novità assolute: una «incursione» nella street art con Mauro Pallotta, in arte Maupal l'autore del famoso murale «super pope» – e un Poetry Slam, competizione di poesia orale e performativa in cui sono gli spettatori a decretare il vincitore. Nato negli Stati Uniti come arte di strada, il Poetry Slam si propone di riportare la poesia a una dimensione più estesa e popolare, riscoprendone la vocazione originaria. In Italia è stato introdotto dal poeta e performer Lello Voce, che sarà EmCee (Masters of Ceremonies) del Poetry Slam di Ritratti di poesia, tappa ufficiale del campionato nazionale L.I.P.S. Lega Italiana Poetry Slam,

La rassegna, aperta gratuitamente al pubblico, è promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei con InventaEventi, ed è a cura di Vincenzo Mascolo.
Il programma

Articolata nell'arco dell'intera giornata, a partire dalle ore 9.30, la manifestazione si aprirà con l'appuntamento «Caro poeta»; Daniela Attanasio, Franco Buffoni, Maria Grazia Calandrone, Elio Pecora e Luigia Sorrentino incontreranno gli studenti dei licei romani De Sanctis, Kant, Machiavelli, Virgilio e Visconti, di cui sono stati ospiti nel corso del 2014, rispondendo alle loro domande.

Subito dopo, la prima delle due novità di questa nona edizione: «Poetry Slam». Ritratti di Poesia diventerà il palcoscenico di una tappa del campionato nazionale di Poetry Slam L.I.P.S.-Lega Italiana Poetry Slam, di cui sarà EmCee Lello Voce. Sono stati invitati a partecipare i poeti Dome Bulfaro (Monza), Marthia Carrozzo (Firenze), Tiziana Cera Rosco (Milano), Kento (Roma), Rosaria Lo Russo (Firenze), Luigi Socci (Ancona); essi si misureranno in una competizione di poesia-performance, nella quale sarà una giuria scelta a sorteggio tra gli spettatori ad eleggere il vincitore.

A seguire si svolgerà la proclamazione dei vincitori della seconda edizione del concorso Ritratti di poesia.140 – nato nell'edizione del 2014 per sperimentare la poesia nei 140 caratteri di Twitter ed esteso quest'anno alla partecipazione di account europei – con la consegna del premio nazionale e del premio europeo, assegnati da una giuria composta da Tiziana Cera Rosco, Moira Egan, Gianni Montieri.

Sarà quindi mezzogiorno, un mezzogiorno tutto all'insegna del colore con la street art di Mauro Pallotta, in arte Maupal, l'artista romano divenuto famoso per il «super pope», il murale dedicato a Papa Francesco, che Pallotta disegnò il 28 gennaio del 2014 sul muro di una casa di via Plauto a Roma, vicino a Borgo Pio, proprio a pochi passi dal Vaticano. Il famoso murale, che ha fatto il giro del mondo, raffigura il Papa nelle sembianze di Superman in volo: il braccio teso, con il pugno chiuso, verso il cielo; il manto, gonfiato dal vento, svolazzante sulle spalle; la mano sinistra che impugna una valigetta (quella che il Papa è solito portare contando sempre e solo sulle sue uniche forze) con su scritto «valores», «valori» in latino e spagnolo, e da cui spunta una sciarpa rosso-blu, i colori della squadra di calcio del cuore di Bergoglio, il San Lorenzo in Argentina. Se è vero che nella nostra società, come afferma Maupal, c'è bisogno di super eroi, i poeti possono essere considerati tali? Vincenzo Mascolo intervista Mario Pallotta.

Dopo il primo appuntamento «Di penna in penna», con Roberto Deidier e Franco Marcoaldi, il  Presidente della Fondazione Roma porterà il suo saluto alla manifestazione e consegnerà il Premio Fondazione Roma-Ritratti di Poesia. Il premio è un riconoscimento alla carriera, che in passato è stato conferito ad Andrea Zanzotto, Maria Luisa Spaziani, Pierluigi Bacchini, Giovanna Bemporad e Giampiero Neri. Quest'anno riceverà il premio Elio Pecora, uno dei poeti più significativi del panorama contemporaneo, dal cui lunghissimo impegno poetico sono originati libri di poesia e saggi critici, oltre che importanti contributi a riviste letterarie, quotidiani e programmi televisivi. Sebastiano Lo Monaco – attore teatrale in scena in questi giorni con «Dopo il silenzio», spettacolo tratto dal libro Liberi tutti di Pietro Grasso –, leggerà alcune poesie dell'autore.

La mattinata si concluderà con la lettura delle poesie del principe Alessandro Ruspoli, raccolte nel volume Le pulsazioni del silenzio (Brioschi, 2014, pp. 86), che verrà ricordato attraverso la lettura di alcune poesie e le parole del figlio Francesco Maria.

Nel pomeriggio, «Idee di carta», un incontro con le case editrici italiane Minimum fax, La Vita Felice e la francese La Barque, che nel 2014 ha pubblicato in edizione bilingue (francese e italiano) il libro di poesie Document (1966-1973) della poetessa Amelia Rosselli, scomparsa nel 1996. L'attrice Marina Benedetto leggerà alcune poesie dal libro nella traduzione francese. A seguire, la ripresa dell'appuntamento «Di penna in penna», con Paola Silvia Dolci, Carmen Gallo, Gianni Montieri (seconda parte); Daniele Bollea, Annamaria Ferramosca, Margherita Rimi (terza parte); Roberto Amato, Giovanna Frene, Lidia Riviello (quarta parte); Rosaria Lo Russo, Giovanna Rosadini (quinta parte); Donatella Bisutti, Francesco Scarabicchi (sesta parte); per chiudere con Umberto Fiori, Roberto Mussapi e Giancarlo Pontiggia (settima parte).

La poesia italiana sarà inframmezzata da alcuni momenti dedicati all'esperienza straniera, a partire dalla sessione «Poesia sconfinata», che vedrà la partecipazione di Ataol Behramoğlu (Turchia - vincitore nel 2003 del «Great Prize for Poetry»), che sarà presentato da  Giampiero Bellingeri, uno dei maggiori turcologi italiani, professore alla Ca' Foscari di Venezia; Youssef Rakha (Egitto) con Elena Chiti, traduttrice di molti poeti arabi contemporanei; Durs Grünbein (Germania) con Anna Maria Carpi, poetessa e germanista; Gilberto Isella (Svizzera - poeta, traduttore e critico letterario) con Vincenzo Mascolo.

«Ritratti di Poesia» sarà anche la cornice di un testo teatrale pensato e scritto appositamente per la manifestazione: «Io amo le grandi navi bianche (una corrispondenza d'amore)», di Alessandra Chieli e Veronica Raimo, che racconta l'intenso legame tra la poetessa austriaca Ingeborg Bachmann e il poeta rumeno, di madrelingua tedesca, Paul Celan attraverso la loro corrispondenza e alcuni testi della Bachmann.

Quindi ci sarà l'incontro con The Poetry Foundation, riconosciuta come una delle più importanti istituzioni letterarie del mondo ed esclusivamente dedicata alla poesia. Il suo presidente e poeta, Robert Polito, sarà presente a Ritratti insieme ai poeti statunitensi Adam Fitzgerald e Tom Healy. Introduce Damiano Abeni.

Nel corso del pomeriggio si svolgerà la cerimonia di consegna, da parte del Presidente Emanuele, del Premio Internazionale Fondazione Roma-Ritratti di Poesia a Jacobo Cortines, uno dei più noti poeti spagnoli contemporanei – professore universitario e membro della Real Academia Sevillana de Buenas Letras – vincitore nel 2004 del Premio della Critica con il libro Consolaciones, che ha tradotto in spagnolo il Canzoniere e i Trionfi di Francesco Petrarca.

La manifestazione si concluderà alle ore 20.00. Informazioni e programma su www.fondazioneroma.it


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI