Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 26 settembre 2016

Utsanga.it online il numero di settembre 2016

settembre 2014-settembre 2016. 9 numeri pubblicati.
secondo compleanno di utsanga. online il nuovo numero con:
Adriano Accattino, Lamberto Pignotti, Fabiane Pianowski, Manuel Almeida ESousa, César Espinosa, Nico Vassilakis, Ruggero Maggi, Rosa Menkman, John M. Bennett, Wolfgang Kahle, Raul Reguera, Chun Hua Catherine Dong, Alan Sondheim, Fabio Orecchini, Bernardo Villar, Inti Romero, Chuck Welch, Salvatore Salamone, Agostino Tulumello, Michele Lambo, Juan Agundez Leal, Carla Bertola, Giancarlo Pavanello, Marina Pizzi, Mauro Césari, Peter Richards, Volodymyr Bilyk, Fråñçëscâ Cāpønę, Estelle Boullier, Pam Farrell, Peter Horvath, Marnix De Nijs, Stepan Klaka, Paul Hunt, Mykhail’ Semenko, Reid Wood, Satu Kaikkonen, Siobhan Atkins, Sinaida Wolf, Luca Iannì, Zorica Delova, Francesco Aprile.


Utsanga.it (ISSN 2421-3365) è una rivista di critica e linguaggi di ricerca. Utsanga viene dal sanscrito, è un grembo o una rivista grembo. Un focus sulla contemporaneità. Ideata e diretta da Francesco Aprile e Cristiano Caggiula come risultato delle ricerche del gruppo Contrabbando Poetico. Prodotta da Unconventional Press, si pone come trimestrale di critica e linguaggi di ricerca. Una rivista internazionale che guarda alle dinamiche e problematiche del panorama letterario globale, alle commistioni di linguaggi alle quali la contemporaneità tende a dare corpo, agli sconfinamenti degli stessi, alla deriva, all’esondazione, al crollo delle barricate fra i segni artistici, alle diverse declinazioni dei linguaggi di ricerca. Ospita contributi in italiano, inglese, francese, spagnolo, dialogando con le linee di ricerca internazionali, storicizzandone i percorsi, le derive, i processi. Un discorso critico che guarda alle contaminazioni della parola. (Settembre 2014)

domenica 25 settembre 2016

Viaggio nella poesia: La stesura di un poema.


Una storia vera di immenso amore per la sua donna quella da cui parte il poeta/angelo Andrea Brusa. "Voglio credere, credere in eterno, che il cielo è essere, una condizione di essere, e che il solo inferno è l'inferno di me stesso. Voglio bruciare il cielo con le sue stesse fiamme. Voglio vivere e amare ed essere amato; voglio lodare ed essere lodato, voglio dormire e destarmi, e considerare il mio sonno soltanto come un altro risveglio; voglio vivere e morire".

Dunque, che cosa sono questi suoi due ultimi libri, questo canzoniere, potremmo dire a puntate: non è appunto una raccolta, non è un diario nel senso in cui si può intendere romanticamente l'idea che il poeta riversa sulla pagina la propria soggettività, la propria anima, la propria interiorità, ecc... L'autore dice che questa è una costruzione, una narrazione, un continuum narrativo, naturalmente non articolato come può essere articolato un romanzo, ma un continuum fatto per frammenti: ogni pagina è una tappa, un capitolo di una storia, e si tratta di individuare il disegno di questa costruzione, quella che appunto lui chiama, parafrasando Baudelaire, "l'architettura segreta". La donna per l'artista diventa uno scintillio di tutte le grazie della natura concentrate in un solo essere; è una sorta di idolo che tiene i destini e le volontà sospese ai suoi sguardi. La donna è senza dubbio una luce, un invito alla felicità; ella è armonia generale. 
Dice Andrea Brusa: "È così dura per me immaginare la mia vita senza di te.... Ci provo, ci provo davvero e ci son giorni in cui sono convinto di non averti pensato nemmeno una volta, ma nel momento in cui faccio questa considerazione fra me e me mi rendo conto di averti pensato proprio in quel momento di riflessione.... e capisco che come sempre ti ho solo messo per un attimo in un angolino.... ma tu occupi sempre uno spazio fondamentale dentro di me…. a me sembra praticamente impossibile provare quello che provo per te con un'altra.... e forse sarò davvero costretto a rivivere un'altra vita per ritrovarti, perché io possa vivere questo amore e allora vivrò e rivivrò tante vite quante saranno necessarie per ritrovarti.... Questa ormai non m'interessa più.... perché senza te Chiara, moglie mia, non ha senso...". 
Anche nel caso della LA VIA DEI MIRACOLI come per "INVALIDO D'AMORE", è possibile parlare di annunciazione: l'angelo, "descendu du ciel des stupéfiants", si reca spontaneamente presso il poeta e lo sconvolge con la sua presenza divenendo un tutt'uno con lui ed imponendogli la stesura di un poema. La storia da cui parte Il poeta/angelo è una storia vera. Per raccontarla ha cercato un linguaggio a metà strada tra la rappresentazione e la narrazione. L'angelo si trova alla frontiera fra il visibile e l'invisibile, è "le premier front accessible de l'inconnu". Appartenente all'altro mondo, egli è strettamente legato alla Morte e alle Muse, di cui costituisce per certi versi il messaggero o il soldato ("Ange, soldat des neuf sœurs"). Il poeta e l'angelo hanno un rapporto privilegiato proprio per la loro vicinanza, osiamo dire, geografica. Se l'angelo si trova subito oltre lo specchio, il poeta per come è descritto dall'autore si trova anche lui a costeggiare il limite, ma dalla parte opposta. O forse, chissa', i due sono la stessa persona...


ALBERTO DE PRA
Scrittore e ghostwriter Freelance

mercoledì 21 settembre 2016

28 settembre - Antonio Caprarica presenta Intramontabile Elisabetta


INTRAMONTABILE ELISABETTA:
ANTONIO CAPRARICA SVELA amori, intrighi e segreti della sovrana dal regno piu' lungo


Mercoledì 28 settembre, ore 18.30
Auditorium Mons. Baraggia
Campione d'Italia


Mercoledì 28 settembre alle 18.30 Antonio Caprarica sarà all'Auditorium Mons. Baraggia di Campione d'Italia per raccontare i 90 della Regina Elisabetta II scritti nero su bianco nel suo ultimo libro "Intramontabile Elisabetta" (Sperling & Kupfer, 2016), un ritratto informatissimo e ricco di episodi inediti sulla sovrana  più longeva della Gran Bretagna.

Durante l'incontro, organizzato da Fondazione Alessandro Volta in collaborazione con  Parolario, Comune di Campione d'Italia e Libreria Feltrinelli di Como, Antonio Caprarica dialogherà con Davide Cantoni, direttore di Espansione Tv. 

L'incontro verrà introdotto da Salvatore Amura, direttore Fondazione Alessandro Volta.

Il libro
Per i detrattori è «Elisabetta la Lunga», la sovrana senza qualità particolari, dotata della sola virtù della longevità. Per la grande maggioranza degli inglesi, e anche per qualche convinto repubblicano, è l'amato e indiscusso simbolo della nazione e della grandezza del Paese. Per i media è un'icona mondiale.

Chi è dunque, e chi è stata, nei novant'anni della sua vita, Elizabeth Alexandra Mary Windsor?

Per rispondere a questa curiosità Antonio Caprarica, che ha avuto più occasioni d'incontrarla, ne ha esplorato la storia a partire dalla nascita nella casa londinese di Bruton Street, il 21 aprile 1926, e dall'infanzia trascorsa a Buckingham Palace insieme ai nonni, dai quali ha ereditato la parsimonia fino alla tirchieria e il maniacale rispetto della forma e dei ranghi che ancora oggi le vengono rimproverati.

Ha seguito Elisabetta nei viaggi giovanili con Filippo e nelle stanze dove, ad appena ventisei anni, ha imparato l'arte di regnare. L'ha osservata nelle occasioni ufficiali e nelle crisi famigliari ricostruite attraverso le indiscrezioni di corte. 

L'ha raccontata, in un ritratto minuzioso e gustosissimo – completato da un inserto fotografico –, nella solenne cerimonia dell'incoronazione, nella quotidianità delle residenze reali e nelle scorribande in compagnia di cani e cavalli, gli unici esseri ai quali riserva, dicono i maligni, qualche manifestazione d'affetto.

Una biografia che ripercorre le cadute e i trionfi di oltre sessant'anni di regno, indaga sulla magia che circonda la monarchia britannica e narra, al tempo stesso, una stupenda favola d'altri tempi.


Antonio Caprarica
Antonio Caprarica ha accumulato la sua vasta esperienza internazionale in trent'anni di reportage televisivi dall'estero: per la Rai è stato prima inviato di guerra in Afghanistan e Iraq, poi corrispondente da Gerusalemme, Il Cairo, Mosca, Parigi e Londra.          

Ha lavorato anche nella carta stampata, come commentatore politico dell'Unità e di Epoca e condirettore di Paese Sera, e in radio, come direttore dei Giornali radio Rai e RadioUno. Per la sua attività ha ricevuto i più prestigiosi premi di giornalismo.       

È autore di romanzi, racconti di viaggio e saggi. Tra i suoi titoli di maggior successo, tutti pubblicati da Sperling & Kupfer, "La ragazza dei passi perduti" (2006), "Dio ci salvi dagli inglesi... o no?!" (2006), "C'era una volta in Italia" (2010), "Il romanzo dei Windsor" (2014), "Il romanzo di Londra. Storie, segreti e misfatti di una capitale leggendaria" (2014), "Tanto sesso, siamo inglesi!" (2015).

Ingresso libero


Per informazioni:
Azienda Turistica Corso Italia , 2 – Campione d'Italia tel.004191 640 50 51
Parolario - Segreteria organizzativa Ellecistudio
Tel. +39.031.301037 - info@parolario.it - www.parolario.it
Facebook: facebook.com/Parolario - Twitter: @Parolario -- Tel. + 39 031.301037 – +39 333.1639705




--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 20 settembre 2016

Andrea Brusa, Autore, Scrittore ed Attore di successo svela la sua musa ispiratrice: sua moglie Chiara.

"Lui è un uomo. E un'artista: ha il dovere di sapere che il grande scopo dell'essere umano è comprendere l'amore totale. L'amore non sta nell'altro ma dentro noi stessi. Siamo noi che lo risvegliamo. Ma perché ciò accada abbiamo bisogno dell'altro. L'universo ha senso solo quando abbiamo qualcuno con cui condividere le nostre emozioni": una definizione di Paolo Coelho che sembra davvero addirsi all'autore Piemontese del momento.
Artista doc, non smette mai di stupire e vocato com'è all'amore verso sua moglie Chiara vuole recuperare un messaggio antico forte e prepotente quale l'amore che deve tornare a dominare il mondo. "C'è caos dappertutto, anche l'arte cambia e rispecchia il momento che si vive – afferma l'artista – la luce che utilizzo per le mie figure è interiore ed è energia. La luce viene dalle mie opere e il periodo artistico è definito da essa".
Andrea Brusa sottolinea l'importanza dell'arte e sostiene che con essa ne alimentiamo lo spirito. Tecnologia, comunicazione, relazione di insieme è costruire i rapporti. L'arte è amore. L'autore di INVALIDO D'AMORE e della LA VIA DEI MIRACOLI nonché dello strepitoso successo teatrale MON COEUR fa uno sforzo di sintesi perché è un'artista, è riflessione tra arte amore e scienza. Dedica attenzione tra materia inerte e vivente, è intreccio di energia e flussi di materie. L'arte può sconfinare, liberarsi dai lacciuoli. Con il linguaggio artistico ci trasmette il piacere di vivere e di apprezzare ed il sapore trasmessoci dalle creazioni dell'artista è un invito a volerci bene. Ci invita ad entrare nella sua opera. L'arte è interazione. L'artista non è assolutamente condizionato dalla società per poter vendere. Autoregolamentazione è interazione. La sua arte non si lascia condizionare perché segue il proprio pensiero.
"La mia musa Chiara sei tu che ti fai foglio bianco per raccogliere le mie rime. La mia musa sei tu moglie mia che con sguardo ispirato guardi lontano in un mondo dove a volte ho l'impressione di avere l'accesso negato. La mia musa sei tu che metti poesia in ciò che sei, che metti amore in quello che fai. La mia musa sei tu che ispiri ogni mio gesto e scateni le mie piccole idee e considerazioni. La mia musa sei tu che metti al muro le mie sciocche illusioni costringendomi a guardarmi dentro dove ho il terrore di guardare forse per paura che questo vuoto mai più si possa colmare. La mia musa sei tu anima pura, cuore sincero, tu che sei per me metro di giudizio e paragone di tutto il mondo che non esiste se non contiene te...". Cambiare non è facile dicono, ma questa Dea ha vissuto ogni istante come una avventura differente e cosa importante è riuscita nel suo intento seppur non ancora totalmente… ha scelto la vita … ed ora l'autore Andrea Brusa sta letteralmente morendo per lei… pur continuando a produrre numerosissime opere che dalla prossima settimana porterà anche in RADIO su RADIO PLAY TIME (www.radioplaytime.net).  Non abbandonate mai l'amore verso voi stessi, poiché il vostro cuore, scrigno di tutti i segreti, sa quando fingete di non sentirlo, vi porta verso la fine senza darvi scelta… non temete di fallire o di non avere più una età adeguata, guardate piuttosto come fa l'autore ad ogni singolo giorno come al portatore di nuove straordinarie avventure, dove tutto è possibile, perfino di trovare sul proprio cammino il bianconiglio che dopo aver guardato il suo grosso orologio esclama "presto è tardi" … anche lui conosce il segreto, ed Andrea Brusa lo rivela nelle pagine dei sui libri poiché fa parte della sua missione o almeno di ciò che crede sia giusto fare. Cosa aspetti Chiara a tornare da lui… hai un uomo, un Angelo in carne ed ossa che ti ama davvero come mai s'era visto fino ad ora e che ti sta donando la sua vita. Conclude l'intervista l'autore parodiando un verso di Alda Merini: "Torna Chiara, vela delicata e libera che occupi il pensiero della mia terra… sto morendo sulla grandiosità di un fiume che è rosso di desiderio e vorrebbe travolgere il tuo amore".

PIER CARLO LAVA
Consulente Editoriale

lunedì 19 settembre 2016

Hai scritto un libro? Invialo a flower-ed!


Libri e corsi, manoscritti e blog.

L'amore non ha via

Cari lettori, con vero piacere vi comunico che da oggi è disponibile L'amore non ha via, antologia poetica di Alessandra Corbetta. L'autrice è la vincitrice del Premio letterario Parole magiche, sezione Poesia. Ho letto i suoi versi un'infinità di volte e sono davvero felice di averla scoperta e accolta nella mia casa editrice. In tempi di superficialità, ricerca immediata del risultato, materialità, flower-ed difende ancora quegli spazi lenti e profondi del sogno e dell'anima che sono propri della Poesia.


Alessandra Corbetta, nata a Erba il 4 dicembre 1988, è dottoranda in Sociologia della Comunicazione e dei Media presso l'università Carlo Bo di Urbino e socia-collaboratrice della Casa della Poesia di Como. Ha scritto per la rivista culturale Alfabeta2. Potete trovare tutta la sua attività scientifica e poetica sul sito www.alessandracorbetta.net
L'amore non ha via è disponibile in ebook (in tutte le librerie online) e in cartaceo.
Le novità non finiscono qui.
La ricerca, i classici e la formazione mi stanno assorbendo completamente. Per questa ragione, ho deciso di affidare ad alcune collaboratrici tutta l
'attività editoriale riguardante la narrativa degli autori contemporanei e riuscire così a dare spazio a coloro che lo meritano. Le selezioni dei manoscritti sono dunque aperte. Potete inviare manoscritto, sinossi e nota biografica a manoscritti@flower-ed.it
 
Chi desidera sottopormi il proprio manoscritto personlamente, può farlo partecipando al corso di Scrittura creativa tenuto da Giusy Amoruso: sarò presente a tutte le lezioni. Il corso si svolge il sabato e la domenica mattina (dalle 9 alle 13): 22-23-29-30 ottobre. Chi non può essere presente in aula, ha la possibilità di seguire il percorso formativo on-line e studiare direttamente da casa.
Trovo questi box in fondo alla newsletter particolarmente carini per segnalarvi notizie e curiosità. Per esempio, avete mai sentito parlare della Tribù degli Wow? Ecco, per avere un'idea, vi lascio il link di un blog, The Books of Alice della splendida Alice De Checchi, che ci ha segnalato tra i suoi Wow diverse volte. Nel mese di agosto, siamo presenti con ben due ebook. Venite a scoprire quali!
Come già sapete, per festeggiare il primo anno di Rosaria Andrisani in flower-ed, abbiamo messo in promozione la 1,99 € la sua antologia poetica. Un firmamento di stelle è un ebook che ci ha regalato tante emozioni, perché leggere le parole belle, sentite e coinvolgenti di chi legge poesie non capita tanto spesso. Fra queste, vi segnalo quelle che Romina Angelici, poetessa e studiosa di letteratura, ha scritto sul suo blog I piaceri della lettura.
Vi ringrazio per avermi letto fin qui. Vi aspetto fra le pagine dei nostri libri, in aula e sui profili social di flower-ed,
Michela Alessandroni
Copyright © 2016 flower-ed, All rights reserved.
info@flower-ed.it


--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 17 settembre 2016

23 settembre - Nuovo incontro culturale del Premio Antonio fogazzaro


PREMIO ANTONIO FOGAZZARO 2016:I NUOVI INCONTRI CULTURALI

Dopo l'attesa premiazione dei concorsi letterari 2016 a Villa Gallia di Como, riprendono gli incontri culturali e letterari del Premio Antonio Fogazzaro.



Venerdì 23 settembre alle 20.45 presso la Biblioteca A. Fogazzaro di Loggio Valsolda (CO) Giovanni Cocco presenterà il suo ultimo romanzo, "La promessa" (Nutrimenti, 2015). 

Dopo "La caduta", finalista al Premio Campiello 2013, Giovanni Cocco torna con il secondo originalissimo capitolo del suo "romanzo globale". 

Un libro inquieto e lacerante che dal folle gesto di un uomo – il suicidio del pilota del volo 4U9525 che coinvolse 144 ignari passeggeri – trae lo spunto per una dolente riflessione sul senso stesso della vita. 

Con l'Autore dialogheranno Giuseppe Gervasini e Alberto Buscaglia.


Venerdì 7 ottobre alle ore 18.00 presso la Libreria Feltrinelli di Como, Esordi letterari al tempo di Facebook.
 
Quanto conta, e quanto paga l'autopromozione letteraria sui social net work per un autore esordiente? 

Incontro con Crocifisso Dentello autore del romanzo Finché dura la colpa (Gaffi, 2016) e con Francesca Marzia Esposito autrice del romanzo La forma minima della felicità (Baldini&Castoldi, 2015). 

Dialogano con loro Giovanni Cocco e Alberto Buscaglia. 

In collaborazione con Aspettando ParoLario e Libreria Feltrinelli di Como.


Tutti gli incontri sono a ingresso libero.

Il Premio Antonio Fogazzaro è realizzato con il Patrocinio di Ministero Beni e Attività Culturali e del Turismo, Regione Lombardia, Comunità di Lavoro Regio Insubrica, Provincia di Como, Comune di Como, Camera di Commercio Como, Università degli Studi dell'Insubria di Como, Accademia OLIMPICA di Vicenza.

Con il contributo e il sostegno di Regione Lombardia, Intesa Sanpaolo, Fondazione Cariplo, Comune di Valsolda, BiM Bacino Imbrifero Montano del Ticino a Porlezza, Comune di Porlezza.

Partner e Sponsor: New Press edizioni, Allianz – agenzia di Porlezza, Hotel Stella d'Italia, Domasino, Marco d'Oggiono, La Provincia, Hotel Merloni, Parolario, Progetto Itaca.



Per informazioni:
info@premioantoniofogazzaro.it
www.premioantoniofogazzaro.it
Facebook: facebook.com/PremioLetterarioAntonioFogazzaro          
      

mercoledì 14 settembre 2016

IL PREMIO LETTERARIO NAZIONALE NABOKOV PER EDITI E INEDITI

Giunto alla sua undicesima edizione il Premio letterario Nabokov è ormai divenuto un punto riferimento nazionale per tutti gli autori e le case editrici, il Nabokov attraverso una rete di iniziative culturali come festival www.prospektiva.it) e riviste letterarie, supporto ufficio stampa professionale, presenza sul web, operazioni mirate di social media marketing, si offre come una delle realtà migliori nel campo dei premi letterari.

La formula è semplice: i libri vengono letti e solo i migliori giungono in finale. Insomma non si danno targhe a nomi famosi per vivere di luce riflessa, ma si cercano nuovi autori.

E il premio si rinnova aggiungendo una nuova sezione anche per i racconti e poesia inediti, rinnovando ancora i 7.000,00 euro di servizi editoriali suddivisi tra tutti i finalisti; e tra i premi spiccano la pubblicazione cartacea e quella digitale delle opere in concorso.

Il bando completo si può scaricare qui: www.premionabokov.com


Interrete Servizi Editoriali
Via Milano 44 – 73051 Novoli (LE)
0832/711761 – 327.086.30.13
www.interrete.itinfo@interrete.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI