Cerca nel blog

mercoledì 16 agosto 2017

Laboratorio gratuito di scrittura creativa rivolto a nonni e nipoti "FANTASIAMO… NONNO?"


A Corato dal 31 agosto al via "FANTASIAMO… NONNO?", il laboratorio gratuito di scrittura creativa rivolto a nonni e nipoti


Puglia Off, con il sostegno del Comune di Corato, organizza, all'interno del cartellone dell'Estate Coratina 2017, la 3° edizione de Il Giardino della Creatività; laboratori artistico – creativi GRATUITI per bambini e ragazzi con l'obiettivo di far sviluppare la componente creativa e mirare alla conoscenza di sé e delle proprie capacità.

Dopo le visite guidate esperienziali alla scoperta del centro storico di Corato e dopo il laboratorio, per genitori e figli, dedicato all'espressione corporea e all'improvvisazione guidata, Puglia Off organizza a Corato "Fantasiamo… nonno?" un laboratorio di scrittura creativa, completamente gratuito, rivolto a nonni e nipoti.

Il laboratorio, rivolto a bambini dai 9 ai 12 anni accompagnati da un nonno, si terrà presso l'Open Space di Corato, in viale Ettore Fieramosca 169, nei seguenti giorni: 31 agosto, 1,4,7 e 8 settembre (lettura finale con i genitori) dalle 17.00 alle 19.00.

È necessario prenotare il proprio posto telefonando al numero 392/1518265.

Nonni e nipoti, insieme, attraverso i metodi della scrittura creativa e giochi, creeranno una storia che mescolerà fantasia ed elementi di storia vissuta.

L'obiettivo è quello di sviluppare o riappropriarsi dell'elemento creativo presente in ciascun partecipante, ad esso si unisce l'obiettivo educativo di rafforzare e stimolare il rapporto nonno-nipote.

Alla fine del percorso, l'8 settembre, le storie saranno lette e condivise con i genitori dei bambini.

Il laboratorio sarà tenuto dalla Compagnia teatrale Malalingua di Molfetta.

L'associazione culturale Malalingua è stata fondata da Marianna de Pinto e Marco Grossi, maestri d'arte drammatica diplomati presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma, con l'obiettivo di realizzare progetti di produzione di spettacoli ed eventi teatrali e di costruire percorsi formativi per attori.

Anche quest'anno Puglia Off ha coinvolto compagnie ed operatori pugliesi per la realizzazione dei laboratori: oltre alla Compagnia Malalingua, sono stati coinvolti Tou.play, brand di produzione di storie per vivere le visite guidate in modo innovativo, e Manonuda/Tessuto Corporeo di Taranto, progetto intrapreso con l'obiettivo di sostenersi nelle singole ricerche nell'ambito del teatro di strada, della performance e della formazione, il cui intento è di raccontare frammenti di vita e luoghi dell'anima con corpo e parole.

Puglia Off prosegue nel suo intento di promuovere lo spettacolo dal vivo attraverso laboratori, lavoro di intermediazione, oltre che attraverso la collaborazione con Festival. 

Recenti le collaborazioni come social media manager con In-Box dal vivo 2017, festival di teatro contemporaneo, vetrina del teatro emergente, a Siena, e con il Festival Troia Teatro 2017 a Troia.



--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 14 agosto 2017

Presentazione in una biblioteca d’alta quota per il romanzo I ditteri di Marco Visentin il 16 agosto

Accade il 16 agosto a Vigo di Fassa, in Trentino, nel cuore delle Dolomiti
Succede spesso di presentare e veder presentati libri in biblioteca, ma raramente si tratta di biblioteche a 1.400 metri sul livello del mare, per di più all'interno di un'area naturale il cui valore estetico e paesaggistico è riconosciuto come patrimonio dell'umanità dall'Unesco. È il caso della presentazione del romanzo di Marco Visentin, dal titolo "I ditteri", che avviene nella Biblioteca Comunale di Vigo di Fassa (Strada Roma, 3) alle ore 17,30 di mercoledì 16 agosto.
Il romanzo ha per titolo l'ordine di insetti contraddistinti da due ali (dal greco dìpteros «a due ali»), come le comunissime mosche e zanzare.
Chi studia questi animali è la protagonista del romanzo, un'entomologa di nome Silvia K., che fa ricerche sulla trasferibilità di alcune qualità delle mosche al genere umano. Ciò avviene all'interno di un universo distopico dominato da organizzazioni postcapitaliste e democrazie solo formali.
La vena "politica" di questa trama condurrà a riflettere sulle cifre della società contemporanea e sul ruolo della letteratura nel disvelamento delle sue contraddizioni.
L'incontro, che avrà un seguito nella serata di venerdì 25 agosto nel centro del paese dolomitico, è organizzato dalla Pro Loco di Vigo di Fassa, dalla Biblioteca Comunale di Vigo di Fassa e dall'Assessorato alla cultura del Comune di Vigo di Fassa.
Il romanzo "I ditteri", a poche settimane dalla pubblicazione, vanta già un discreto numero di recensioni favorevoli, ed è stato premiato per l'idea narrativa e il primo capitolo alla manifestazione di arte e creatività del Comune di Roma Enzimi. Commercialmente, è disponibile nelle principali librerie on line e nelle librerie fisiche distribuite dal circuito Fastbook.
Pagine Facebook degli eventi 



Roma, 14 agosto 2017
--

giovedì 10 agosto 2017

X Concorso Internazionale di poesia "Il Saggio-Auletta Terra Nostra"

X Concorso – "Il Saggio-Auletta Terra Nostra"

Il Concorso si articolerà in tre sezioni:

Sezione A - Poesie a tema libero in lingua italiana;

Sezione B - Poesia a tema libero in vernacolo;

Sezione C - giovani a tema libero (fino a 18 anni al 15 dicembre 2017).

Quota di partecipazione - Per ogni poesia iscritta al concorso nelle sezioni A - B si richiede un contributo di partecipazione di 10,00 Euro. Per ogni gruppo di tre poesie il contributo richiesto è di 25,00 Euro. La sezione C è gratuita. Ogni concorrente può partecipare con un numero illimitato di poesie. Tale contributo servirà a coprire parzialmente le spese organizzative. La quota di partecipazione può essere cumulabile tra le sezioni A e B. La quota di partecipazione dovrà essere versata sul CCP 1009316868 intestato a Centro Culturale Studi Storici - 84025 Eboli (SA), indicando nella causale X Concorso Internazionale di Poesia "Il Saggio-Auletta Terra Nostra".

Copie - I concorrenti debbono inviare 4 copie per ogni poesia, una ulteriore copia completa di nome e cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail. Onde evitare errori d'interpretazione le poesie debbono essere inviate scritte in stampatello o digitate.

Sezione B - Possono partecipare poesie scritte in qualsiasi dialetto parlato in Italia purché corredate da traduzione.

Scadenza del bando - Le poesie dovranno pervenire unitamente alla copia della ricevuta di versamento, non oltre il 15 dicembre 2017 (vale il timbro postale) a: Centro Culturale Studi Storici – Piazza Castello - 84031 Auletta (SA).

Premi - La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà i primi dieci classificati più altri premi speciali delle sezioni A, B, C, targhe, diplomi ed altro. Tutte le poesie potranno essere pubblicate su "Il Saggio", rivista di cultura, organo del Centro. Ogni poeta deve ritirare personalmente il premio attribuitogli e, solo per gravi motivi gli è consentito delegare per iscritto qualcuno che intervenga in sua vece. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Auletta (SA) Nel Marzo 2018. La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regolamento.

Annotazione - Le poesie pervenute non verranno restituite e potranno essere utilizzate per un'eventuale pubblicazione edita dal nostro Centro. Ogni opera dovrà essere frutto esclusivo del proprio ingegno. Le poesie oggetto di plagio saranno automaticamente escluse dal Concorso ed il partecipante sarà cancellato dall'elenco dei poeti del Centro Culturale Studi Storici. E' vietata la partecipazione al Concorso a tutti quelli che fanno parte della Redazione de "Il Saggio", del Direttivo del Centro Culturale, nonché ai collaboratori editoriali e loro parenti di primo grado e al direttivo dell'Associazione "Auletta Terra Nostra".

Legge 675/96 - Il Centro Culturale Studi Storici assicura che i dati personali acquisiti vengono trattati con la riservatezza prevista dalla legge e saranno utilizzati esclusivamente per l'invio di informazioni. Ogni poeta può richiedere la cancellazione dagli elenchi cartacei e telematici del Centro inviando una semplice comunicazione.

Berniero Barra




--
www.CorrieredelWeb.it

Editoria, nuove presentazioni nelle Dolomiti per il romanzo “I ditteri” di Marco Visentin (16 e 25 agosto).

A Vigo di Fassa (TN), si parlerà di fantascienza e distopia nella letteratura e nel libro dell’autore

Dopo gli incontri di luglio, sono previste due nuove presentazioni del romanzo “I ditteri” di Marco Visentin nel mese di agosto, sempre nel cuore delle Dolomiti trentine, a Vigo di Fassa, rispettivamente mercoledì 16 e venerdì 25.


Il primo incontro ha luogo nella Biblioteca Comunale di Vigo di Fassa (Strada Roma, 3) alle ore 17,30 del 16/8, e parte dal significato di due parole poco conosciute, il titolo dell’opera - i ditteri, appunto - e distopia, che costituisce l’ambientazione del romanzo.


Da questi due termini derivano conseguenze importanti per la poetica del libro, come l’universo binario che ne caratterizza tutti gli elementi portanti (la protagonista, l’oggetto del suo lavoro e la società in cui vive, il concetto stesso di umanità) e l’esasperazione sociologica delle caratteristiche alienanti del mondo contemporaneo.


Partendo da queste premesse, è previsto che la presentazione abbia poi un andamento aperto, che, anche attraverso le domande dei presenti, si focalizzerà sia sulla trama e le motivazioni espressive del libro, sia sul rapporto tra letteratura e narrazione cinematografica, sia tra letteratura e società attuale.


Gli incontri sono organizzati dalla Pro Loco di Vigo di Fassa, dalla Biblioteca Comunale di Vigo di Fassa e dall’Assessorato alla cultura del Comune di Vigo di Fassa.


Il romanzo “I ditteri”, pubblicato da Licosia circa due mesi fa, ha già una nutrita e favorevole rassegna stampa, ed è stato premiato per l’idea narrativa e il primo capitolo alla rassegna di arte e creatività del Comune di Roma Enzimi. Commercialmente, è disponibile nelle principali librerie on line (AmazonIBSMondadoristoreLa Feltrinelli e altre) e nelle librerie fisiche distribuite dal circuito Fastbook.


La seconda presentazione è serale, e avrà luogo venerdì 25 agosto 2017 alle ore 21,15, sempre a Vigo di Fassanella piazza del Municipio, davanti all’Ufficio Turistico (Strada Rezia, 12). In caso di maltempo, l’evento avrà comunque luogo nei locali interni al Comune.


Pagine Facebook degli eventi In biblioteca con i ditteri, del 16/8: 
https://www.facebook.com/events/193000941237915 

Serata con l'autore de I ditteri, del 25/8: 
https://www.facebook.com/events/400440620353910
 
Roma, 10 agosto 2017

Novità EUREKA Edizioni: Tagli e credenze di Cristiano Caggiula


Associazione Culturale EUREKA
EUREKA edizioni

Undicesima pubblicazione della collana CentodAutore:
Tagli e credenze di Cristiano Caggiula

L'Associazione Culturale EUREKA di Corato (Bari) propone la undicesima pubblicazione nella collana "CentodAutore", curata da Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi: la nuova raccolta poetica di Cristiano Caggiula, "Tagli e credenze", con la formula rappresentativa ed esclusiva: 100 esemplari in piccolo formato, numerati, firmati e personalizzati da interventi diretti degli autori con un loro segno distintivo di originalità che rende il libro un connubio unico di poesia e di arte.
Dalla nota introduttiva di Francesco Aprile: "Si tratta dunque di una poesia che, essendo corpo-attraversato, è portatrice di indirizzi, di tracce, di indizi che si ricollegano, non nell'ordine di lettura, ancora, ma per salti, per tagli in una struttura reticolare che fa del testo un parlato a più voci. Proprio in questo suo essere reticolare l'opera permette a queste voci di sconfinare, di commistionarsi, di attraversarsi confondendo i piani di lettura."

*
Prova a tagliuzzare le ginocchia
e baciare le gambe che non hai più
lotta con i vermi e avvinghiati ai sassi
mangia il fango e dormi nella caverna.
Tu sei l'incontrovertibile,
vieni qui,
ho voglia di ascoltare le tue storie
di riempire le giornate dei fili d'erba,
delle foglie e della polvere.
Tu che sei il senso che striscia
per segnare la strada
tu che avanzi
con la torcia dell'eremita
dimmi dove andare
tu che non sai dove andare
seguirti è la cosa migliore.

*
Cristiano Caggiula (1990), poeta, poeta verbo-visivo, autore di opere asemantiche, aderisce nel 2011 al gruppo di ricerca artistica Contrabbando Poetico all'interno del quale contribuisce alla nascita di Unconventional Press (2012, con Francesc Aprile) e successivamente della rivista di critica e linguaggi sperimentali «Utsanga.it» (www.utsanga.it) (2014, con F. Aprile). Nel 2013 ha aderito al movimento letterario New Page-Narrativa in store fondato nel 2009 da Francesco Saverio Dòdaro. È presente nei volumi Alpha Bet a Test. The eye am eye asemic anthology (Eye Am Eye Edition, 2015). Nell'ambito della poesia verbo-visiva, scritture asemantiche, sue pubblicazioni si trovano presso l'ArtPool Art Research Center (Budapest). È presente in diverse mostre, in Italia e all'estero. Ultime pubblicazioni hekátē atto II (Unconventional Press, 2015), Snapshots Narrations (a cura di F. Aprile-C. Caggiula, Unconventional Press, 2014).
*
Cristiano Caggiula
Tagli e credenze

100 esemplari numerati con interventi manuali dell'autore

CentodAutore
a cura di
Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi

EUREKA Edizioni
Associazione Culturale EUREKA
Via T. Tasso, 30 – 70033 Corato (BA)
e-mail: eureka.corato@gmail.com
rossanabucci@libero.it
oronzoliuzzi@hotmail.com
www.facebook.com/associazione.culturale.EUREKA 



CentodAutore
a cura di
Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi

VOLUMI PUBBLICATI

  1. Alfonso Lentini, Illegali vene (2014)
  2. Eugenio Lucrezi, Nimbus (2015)
  3. Rossana Bucci – Oronzo Liuzzi, DNA (2015)
  4. Antonino Contiliano – OnDevaStar (2015)
  5. Giorgio Moio – Sui crespi marosi (2016)
  6. Francesco Aprile – Entropia del fuoco (2016)
  7. Carla Bertola – Ritrovamenti (2016)
  8. Antonio Spagnuolo – SOSPENSIONI (2016)
  9. Alberto Vitacchio – IL TORPORE DEI GRADINI (2017)
  10. Michele De Luca – Parvenze (2017)
  11. Cristiano Caggiula – Tagli e credenze (2017) 

mercoledì 9 agosto 2017

Premio Caccuri. I vincitori del concorso di teatro e poesia dialettali


POESIA E TEATRO DIALETTALI: VINCONO MAZZITELLI E "CODEX 8 E 9"
Grande partecipazione ieri, lunedì 7 agosto, per la seconda giornata del Premio Letterario Caccuri 2017. 

Dopo l'apertura di domenica con un evento sul cibo e i prodotti tipici calabresi alla Grancia del Vurdoj, con lo scrittore Carmine Abate e la chef Caterina Ceraudo, è stata ancora una volta la cultura popolare la grande protagonista. 

Sul palco di Caccuri sono saliti Massimo FerranteValentina Balistreri Ciccio Nucera e hanno dato vita alle storiche ballate della tradizione. 

"Il lavoro di riscoperta che stiamo portando avanti in questi anni è molto importante", ha spiegato Nucera. 

"E' una eredità che tutti noi vogliamo lasciare alle future generazioni. Penso ad esempio al grecanico, una vera e propria lingua che vive solo qui da noi. Bisogna continuare a parlarla e cantarla".

Durante la serata sono stati consegnati due importanti premi: quello di poesia e di teatro dialettale. 

Le due giurie che hanno valutato i partecipanti sono state presiedute da Anna Calfa (teatro) e Giusi Staropoli Calafati (poesia). 

Questi i vincitori: Agata Mazzitelli (nella foto sotto), con la poesia "Mancu cu nu hjuri" e la compagnia teatrale "Codex 8 e 9" con l'opera "Volpi e galline". 

Menzione d'onore, invece, per il secondo classificato al concorso di poesia Rocco Criseo con "Ad Aylan", dedicata al piccolo siriano morto sulle coste greche dopo il viaggio della speranza, la cui foto ha fatto il giro del mondo.

giovedì 3 agosto 2017

Da Willem Van Toorn a Guccini, da Cacciari a Morgan, dalla Valduga a Muburutu, da Griminelli alla Lamarque: ecco Poesia Festival 2017

DA WILLEM VAN TOORN A GUCCINI, DA CACCIARI A MORGAN,   DALLA VALDUGA A MUBURUTU, DA GRIMINELLI ALLA LAMARQUE: ECCO POESIA FESTIVAL 2017
Dal 18 al 24 settembre la poesia sarà protagonista nei borghi antichi di nove comuni modenesi. 

Grandi autori, capeggiati dall'ospite straniero Willem Van Toorn, e giovani promesse testimonieranno la grande vitalità della poesia oggi. 

Insieme a loro, per citarne solo alcuni, Patrizia Valduga, Gianni D'Elia, Vivian Lamarque, Roberto Mussapi, Francesco Scarabicchi, Nino De Vita. Saliranno sui palchi anche artisti del calibro di Guccini, Griminelli e Morgan per oltre 30 eventi in sette giorni, tutti gratuiti.


Ancora una volta il Poesia Festival invaderà pacificamente la provincia modenese che si adagia ai piedi del primo Appennino con la sua tredicesima edizione


Dal 18 al 24 settembre nove comuni del modenese saranno lo scenario per l'ormai tradizionale rassegna d'inizio autunno dedicata alla poesia e alle sue contaminazioni con le altri arti. Un coro di voci diverse che testimoniano quanto la poesia sia uno strumento prezioso e malleabile, in grado di parlare alle donne e agli uomini del nostro tempo. 
I poeti Patrizia Valduga, Willem Van Toorn, Vivian Lamarque, Gianni D'Elia, Roberto Mussapi, Francesco Scarabicchi, Silvia Bre, Rosita Copioli, Nino De Vita, Franco Arminio, artisti come Francesco Guccini, Morgan, Andrea Griminelli, Elisabetta Pozzi, Willie Peyote o grandi intellettuali come Massimo Cacciari e Sergio Zavoli  concorreranno a dar voce al nostro tempo in una cornice che è uno dei grandi repertori di bellezza, arte, gastronomia ed eccellenze produttive del nostro Paese. 
Ad accendere le luci dei nove comuni modenesi coinvolti nel festival, mercoledì 20 settembre alle ore 21 al Teatro Fabbri di Vignola, una grande inaugurazione con la poetessa Patrizia Valduga che leggerà i suoi versi estrosi e multiformi; a seguire la lezione magistrale del filosofo Massimo Cacciari che rifletterà a tutto tondo sui rapporti tra la poesia e le altre arti; chiuderà la serata il concerto di uno dei flautisti più celebrati del mondo, Andrea Griminelli, accompagnato dal chitarrista Andrea Candeli. Nella sua carriera Griminelli ha suonato al fianco di stelle del calibro di Luciano Pavarotti, Sting, Andrea Bocelli ed Elton John.  
Altro appuntamento da non perdere è l'incontro previsto per venerdì 22 settembre sempre a Vignola alle 17 e 30, intitolato "Dialogo sulla poesia europea" che avrà per protagonisti il massimo poeta olandese, Willem Van Toorn e il nostro Sergio Zavoli. A loro il compito di confrontarsi su un tema scottante e attuale come quello dell'Europa, del suo passato e del suo futuro e di rispondere alla domanda se esista o no una poesia europea che unisce i popoli e le lingue al di là delle frontiere, leggendo anche i loro testi.
Poi toccherà alla canzone d'autore e al rap "d'autore" raccontare il fil rouge con la poesia; lo faranno Francesco Guccini e Muburutu, il rapper più letterario d'Italia, sempre venerdì 22 settembre a Castelfranco Emilia alle ore 21. Linguaggi diversi, tra tradizione e innovazione, alla ricerca di nuovi ritmi e stili che cercheranno di fare il punto sul rapporto fra poesia a musica oggi. Ancora rap, questa volta più cinico e ironico, con il concerto di Willie Peyote previsto sabato 23 settembre a Castelnuovo Rangone.     
Il rapporto fra la musica e la parola sarà protagonista anche nella domenica conclusiva del festival, dedicata a "John Lennon. La musica, l'arte, la poesia". Si parte al pomeriggio con la conversazione fra il giornalista di Repubblica Michele Smargiassi e Antonio Taormina, curatore dell'antologia di scritti di John Lennon "Immagina" che raccoglie brani di prosa, poesia e disegni tratti dagli unici due libri pubblicati in vita da John Lennon, scritti mentre i Beatles stava diventando un fenomeno culturale planetaria. 


A seguire, il gruppo di attori che da anni accompagna Claudio Longhi farà una lettura scenica tratta da "Immagina", dando vita a un mondo fantastico, grottesco, a volte malinconico, capace di accendersi di rabbia e tenerezza e di lasciarsi contaminare dagli echi della politica, dell'amore e della musica. Chiuderanno la serata e saluteranno l'edizione 2017 di Poesia Festival, i Beatbox, la cover band dei Beatles più famosa d'Europa che farà rivivere l'energia esplosiva del quartetto di Liverpool non solo con le note musicali ma anche con gli strumenti d'epoca e i vestiti dei quattro baronetti, nel cinquantesimo anniversario di "Sgt. Pepper".    
Sempre fra musica e parola si colloca anche la conversazione fra Morgan e il giornalista del Resto del Carlino Leo Turrini,prevista sabato 23 a Vignola. Ad aprire una serata che si annuncia imperdibile sarà il poeta Gianni D'Elia con letture di poesie dedicate alla nostra nazione, "All'Italia: poesie civili da Dante a oggi". 


Poi toccherà al vulcanico cantante e musicista italiano, fondatore dei Bluvertigo, suonare e cantare e raccontare il suo rapporto con l'Italia, con il mondo dello spettacolo, con la parola. Sempre Leo Turrini, nell'antemprima di lunedi 18 settembre a Castelnuovo Rangone, racconterà la vita del Drake e l'epica della velocità nella poesia italiana del Novecento assieme ai poeti Bertoni, Alperoli, Rentocchini e al critico letterario Galaverni.
Dallo scorso anno si rinnova l'appuntamento 'al femminile' con le autrici italiane di poesia: quest'anno, sabato 23 a Levizzano, toccherà a Silvia Bre, Nina Nasilli e Luigia Sorrentino per la prima volta su un palco insieme. Un'altra donna protagonista al Poesia Festival sarà Vivian Lamarque, sempre lo stesso giorno a Castelnuovo Rangone, poetessa in grado di toccare corde profonde e vive in tutti noi grazie al suo percorso dentro alle tematiche familiari. 
E ancora, poesia dialettale di alto livello quella che sarà di scena a Levizzano Rangone sabato 23, grazie al siciliano Nino De Vita, al trevigiano Fabio Franzin e al brianzolo Dome Bulfaro. Quest'ultimo sarà anche il maestro di cerimonia per una novità del Poesia Festival 2017, il campionato italiano di Slam Poetry, "Castelli Poetry Slam" che avrà per protagonisti Nicolas Cunial, Eugenia Gallim Sergio Garau, Francesca Gironi, Simone Sovogin, Julian Zhara. Sarà il pubblico a decretare il vincitore di questa forma poetica, nata dalla strada come il rap, che utilizza una recitazione a ritmo serrato.
Chiudiamo questa carrellata sulla manifestazione con un importante appuntamento intitolato "L'Alzheimer: la malattia, la cura, l'amore, la poesia", che vuole indagare la dimensione sanitaria, sociale e anche poetica di un male dei nostri giorni. 


A questo incontro tra scienza e poesia, tra dolore e ricordi, parteciperanno il presidente della società italiana di Gerontologia e Geriatria, Marco Trabucchi, il giornalista Michele Farina, autore del libro "Quando andiamo a casa? Mia madre e il viaggio per comprendere l'Alzheimer. Un ricordo alla volta", Franca Grisoni, curatrice dell'antologia "Alzheimer d'amore. Poesie e meditazioni su una malattia" e i poeti Vivian Lamarque, Alberto Bertoni e Davide Rondoni.    
Quando: dal 18 al 24 settembre 2017
Dove: Unione Terre di Castelli – (Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca e Guiglia) e il comune di Castelfranco Emilia
Promotori istituzionali: Unione Terre di Castelli, Fondazione di Vignola, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Comune di Castelfranco Emilia 
Sostenitori: Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena
Con la collaborazione di Università di Bologna
Organizzazione: Ass. Laboratorio Musicale del Frignano
Sponsor: Gruppo Hera, Magni telescopic Handlers, Coop Alleanza 3.0, Gruppo Cremonini, Salumi Villani, Bper Banca, Aitec, Aton Green Storage
Comitato scientifico Poesia Festival:
Roberto Alperoli (direttore)
Alberto Bertoni
Roberto Galaverni
Emilio Rentocchini
Andrea Candeli (direttore di produzione)






--

www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI